Principale
Tosse

Iniezioni di gluconato di calcio

Il farmaco iniettabile di calcio gluconato è un farmaco appartenente al gruppo farmacologico di oligoelementi. Viene utilizzato per ridurre la gravità delle reazioni allergiche, interrompere il sanguinamento e ripristinare altre reazioni fisiologiche che richiedono la partecipazione di ioni calcio.

Rilascia forma e composizione

Soluzione per la somministrazione parenterale Il gluconato di calcio è un liquido trasparente incolore. Il principale ingrediente attivo del farmaco è il calcio gluconato, il suo contenuto in 10 ml di soluzione è 1 g (soluzione al 10%). La soluzione è in un'ampolla di vetro sigillata di vetro bianco con un volume di 10 ml. La confezione di cartone contiene 10 fiale con una soluzione e le istruzioni per l'uso del farmaco.

Azione farmacologica

Il calcio è un oligoelemento che partecipa al normale corso di molti processi fisiologici nel corpo umano. In particolare, gli ioni di calcio sono coinvolti nella trasmissione degli impulsi nervosi nelle strutture del sistema nervoso, le sinapsi neuromuscolari. Il calcio è anche uno dei principali composti necessari per la normale coagulazione del sangue. Dopo la somministrazione parenterale del farmaco, si accumula rapidamente nel sangue, è distribuito quasi uniformemente in tutti i tessuti ed è incluso nel metabolismo minerale.

Indicazioni per l'uso

somministrazione parenterale di soluzione di gluconato di calcio mostrato in determinate condizioni patologiche che comportano la riduzione del livello di ioni calcio nel sangue, così come per i normali processi fisiologici che richiedono la partecipazione della microcella. Queste indicazioni includono:

  • Ipocalcemia di varia origine - una diminuzione del livello di ioni calcio nel corpo sotto la norma.
  • L'ipoparatiroidismo è un'attività funzionale insufficiente delle ghiandole paratiroidi, che porta a una significativa diminuzione del livello di calcio nel corpo.
  • Epatite parenchimale (infiammazione del parenchima dell'organo) e danno epatico tossico.
  • Nefrite (infiammazione dei reni), che aumenta l'escrezione di ioni di calcio nelle urine.
  • Terapia di processi infiammatori di origine e localizzazione diversa combinati, sono accompagnati da essudazione (effusione di plasma sanguigno nel tessuto intercellulare causa sostanza infiammatoria aumentare la permeabilità delle pareti vascolari).
  • Trattamento di reazioni allergiche con l'uso parallelo di farmaci antistaminici (antiallergici).
  • Come agente emostatico aggiuntivo nel trattamento delle emorragie gastrointestinali, polmonari, nasali e uterine nelle donne.

Inoltre, la soluzione per la somministrazione parenterale è indicata come antidoto per l'avvelenamento con sali di magnesio, acido ossalico e suoi sali con ossalati.

Controindicazioni

Uso di una soluzione per la somministrazione parenterale di calcio gluconato controindicato ipercalcemia (aumento dei livelli di ioni calcio nel sangue e corpo), ipercalciuria (aumentata escrezione renale intensiva del calcio nelle urine), insufficienza renale grave con una marcata riduzione della funzionalità renale caratteristiche tendenza alla trombosi (formazione di trombi intravascolari ). Inoltre, il farmaco è controindicato in presenza di intolleranza individuale al gluconato di calcio.

Dosaggio e somministrazione

La soluzione per la somministrazione parenterale di gluconato di calcio viene somministrata per via intramuscolare o endovenosa. L'introduzione stessa è effettuata lentamente, tra 2-3 minuti. Immediatamente prima dell'uso del farmaco, le fiale con soluzione di calcio gluconato sono necessariamente riscaldate a temperatura corporea (fino a + 37 ° С). Il dosaggio medio per gli adulti è di 5-10 ml di soluzione 1 volta al giorno ogni giorno o 1 volta ogni 2-3 giorni. Per i bambini, il farmaco viene somministrato nella quantità di 1-5 ml di soluzione ogni 2-3 giorni. La somministrazione intramuscolare del farmaco non è raccomandata per i bambini, che è associata ad un rischio più elevato di sviluppare necrosi (morte) dei muscoli nell'area di iniezione. Il medico imposta individualmente il dosaggio, la modalità e la durata del trattamento del consumo di droga, a seconda dell'età, del sesso, del peso del paziente e della gravità e natura del processo patologico.

Effetti collaterali

La somministrazione parenterale della soluzione di calcio gluconato può portare allo sviluppo di numerosi effetti collaterali e reazioni indesiderate, tra cui:

  • Nausea, con vomito occasionale, diarrea (diarrea).
  • Bradicardia: riduzione della frequenza delle contrazioni cardiache.
  • Nell'area dell'introduzione della soluzione si può sviluppare una reazione locale di irritazione sotto forma di arrossamento della pelle, il suo gonfiore e l'aspetto del dolore. Raramente (specialmente nei bambini) la necrosi muscolare è possibile con la somministrazione intramuscolare del farmaco.

In caso di effetti collaterali, l'uso della soluzione per la somministrazione parenterale di gluconato di calcio viene interrotto.

Istruzioni speciali

Prima di iniziare a usare il farmaco, dovresti assicurarti che non ci siano controindicazioni al suo utilizzo, dovresti anche prestare attenzione ad alcune istruzioni speciali, che includono:

  • Durante l'uso del farmaco, è necessario seguire scrupolosamente le regole di asepsi per prevenire l'infezione dell'area di iniezione.
  • La somministrazione intramuscolare del farmaco ai bambini è esclusa.
  • La soluzione per la somministrazione parenterale viene utilizzata con cautela nelle donne in gravidanza e in allattamento, nonché nelle persone con la presenza di insufficienza renale concomitante di gravità lieve e moderata.
  • Con una piccola ipercalciuria concomitante, si raccomanda di effettuare un monitoraggio periodico dello stato elettrolitico del sangue.
  • La presenza di urolitiasi è la base per il monitoraggio periodico del livello di escrezione di ioni di calcio nelle urine durante l'uso del farmaco.
  • L'uso simultaneo di una soluzione iniettabile di Calcio Gluconato con farmaci di altri gruppi farmacologici può portare all'interazione tra farmaci, in particolare riduce l'attività dei bloccanti dei canali del calcio (verapamil e analoghi).
  • I dati sull'effetto diretto del farmaco sull'attività funzionale della corteccia cerebrale e altre strutture del sistema nervoso centrale non sono disponibili oggi.

Nella rete di farmacie la soluzione di iniezione di calcio gluconato viene rilasciata su prescrizione medica. La sua introduzione a persone senza istruzione medica non è consentita a causa dell'alto rischio di complicazioni, in particolare l'infezione del sito di iniezione.

overdose

Con un forte eccesso di dosaggio terapeutico sviluppato sintomi raccomandate di ipercalcemia, che includono l'anoressia (inappetenza), poliuria (aumento della produzione di volume urinario), aritmia (aritmia e la frequenza cardiaca), nausea, vomito e diarrea periodica. In questo caso viene eseguita la terapia sintomatica.

Analoghi di iniezioni di gluconato di calcio

Simile alla soluzione di calcio gluconato per il principio attivo e gli effetti clinici e farmacologici dei farmaci sono compresse di calcio gluconato, soluzione di calcio gluconato stabilizzata.

Termini e condizioni di conservazione

La durata di conservazione della soluzione per la somministrazione parenterale di gluconato di calcio è di 2,5 anni dal momento della sua fabbricazione. La soluzione deve essere conservata in un luogo inaccessibile ai bambini a temperatura dell'aria non superiore a + 25 ° С, la soluzione non deve essere congelata. Dopo aver aperto la fiala, il farmaco deve essere usato immediatamente.

Iniezioni di calcio gluconato Prezzo

Il costo medio della soluzione per la somministrazione parenterale di gluconato di calcio nelle farmacie di Mosca è di 105-112 rubli.

Gluconato di calcio: istruzioni per l'uso e recensioni

Il calcio gluconato, che è molto diffuso in medicina, è considerato importante in violazione del metabolismo del calcio. Per colmare la carenza della sostanza, utilizzare la forma medica di rilascio sotto forma di compresse o fiale. È utile sapere come e quando usare il farmaco per far fronte a varie malattie senza danneggiare il corpo.

Gluconato di calcio - che cos'è

Prima di usare il farmaco è utile familiarizzare con ciò che è il calcio gluconato. Come sostanza chimica, è una polvere bianca cristallina o granulare, insapore e inodore con la formula chimica del sale dell'acido gluconico. La sua azione farmacologica è ridotta nel ricostituire la carenza di calcio. Inoltre, proprietà antiallergiche, disintossicanti ed emostatiche sono incluse nelle proprietà del medicinale. Il farmaco viene utilizzato a scopo antinfiammatorio, per aumentare la permeabilità e ridurre la fragilità dei vasi sanguigni.

Il calcio è una parte del 9%, che colpisce il metabolismo corrispondente nel corpo. Gli ioni della sostanza sono necessari per trasferire gli impulsi tra le cellule nervose, ridurre i muscoli scheletrici e lisci e il miocardio. Sono coinvolti nel processo di coagulazione del sangue, nella formazione e conservazione del tessuto osseo. Il farmaco compensa la mancanza di ioni, nella sua azione è più morbido e non irritante del cloruro.

Compresse di calcio

La prima forma di rilascio è rappresentata dalle compresse di calcio gluconato, di colore e forma bianchi e piatte. 1 compressa contiene 500 mg di principio attivo, amido, talco e calcio stearato sono ausiliari. Disponibile in confezioni da 10 e 20 pezzi, si differenziano per prezzo. Assegnare a ricevere bambini, non avere gusto, facilmente deglutire.

In ampolle

La soluzione iniettabile di calcio gluconato è indicata per la somministrazione endovenosa o intramuscolare. Esternamente è un liquido trasparente incolore in fiale da 5 o 10 ml. È usato per normalizzare il lavoro del corpo umano, per ripristinare la funzione del metabolismo del calcio. Il farmaco colpisce il cuore, la trasmissione degli impulsi nervosi. Consigliato per l'uso da parte di adulti.

Iniezioni di calcio gluconato

Il farmaco può essere iniettato per via endovenosa o intramuscolare. Nel primo caso, la procedura viene eseguita nella sala di trattamento, la seconda opzione è adatta per le condizioni di casa. La prova delle iniezioni è una violazione della trasmissione degli impulsi nervosi, del lavoro miocardico e della contrazione dei muscoli cardiaci. Allevia le iniezioni da raffreddori, allergie, emorragie interne.

per via endovenosa

Con alcune patologie della tiroide, il glucosio di calcio viene somministrato per via endovenosa. Un'indicazione per l'uso è l'allergia, la nefrite, l'intossicazione epatica. L'iniezione in una vena è prescritta per permeabilità vascolare, epatite, mioplegia e serve come agente emostatico. Il medico prescrive iniezioni endovenose per avvelenamento, psoriasi, prurito ed eczema.

Allevia il gluconato da malattie della pelle, bolle, raffreddori cronici e diabete. I reumatismi e il recupero dopo l'intervento chirurgico o la malattia a lungo termine richiedono l'introduzione di 10 ml del farmaco in una vena, dopo di che viene prelevato il sangue e viene somministrata un'iniezione o iniezione sottocutanea nel muscolo gluteo. Ai bambini viene somministrata solo la somministrazione endovenosa, perché intramuscolare può causare la formazione di necrosi tissutale.

per via intramuscolare

Se la pillola non è disponibile, il glucosio calcio viene somministrato per via intramuscolare. Per la procedura, utilizzare il muscolo gluteo come il più morbido, il minimo dolore c'è dopo l'iniezione. I vantaggi della somministrazione intramuscolare includono l'assenza di dolore e lividi, l'azione rapida e la penetrazione nel sangue. Le controindicazioni sono insufficienza renale, insufficienza cardiaca e polmonare, eccesso di calcio nel corpo.

Gluconato di calcio - indicazioni

I fattori comuni per i quali il calcio gluconato può essere utilizzato sono le seguenti malattie e disfunzioni:

  • ipocalcemia;
  • aumento della permeabilità delle membrane cellulari;
  • disturbi degli impulsi nervosi del tessuto muscolare;
  • ipoparatiroidismo, osteoporosi, tetania;
  • disordini metabolici della vitamina D - rachitismo;
  • aumento del fabbisogno di calcio - nelle donne in gravidanza, durante l'allattamento, durante la postmenopausa, per gli adolescenti nella fase di crescita attiva;
  • carenza di calcio nella dieta;
  • fratture ossee, diarrea cronica, riposo a letto prolungato o terapia diuretica, farmaci per l'epilessia;
  • dentizione;
  • freddo, naso che cola, bronchite;
  • avvelenamento con acido ossalico, sali di magnesio, sali di acido fluorico - durante l'attività chimica.

Come aggiunta alla terapia complessa, vengono utilizzate compresse e iniezioni:

  • con allergie e prurito dermatosi, dermatite atopica;
  • per il trattamento della sindrome febbrile, orticaria, malattia da siero;
  • fermare il sanguinamento, inclusa la ginecologia;
  • per alleviare la distrofia, l'asma bronchiale, la tubercolosi polmonare, l'epatite, la nefrite;
  • quando si rimuovono le tossine dal fegato.

Con le allergie

I medici hanno dimostrato che il calcio gluconato da allergie può aiutare se la ragione della reazione è stata la mancanza di ioni della sostanza. Il farmaco è prescritto per adulti e bambini, combinato con l'assunzione di antistaminici. Le pillole vengono prese prima dei pasti, lavate con acqua. La dose è prescritta singolarmente, il corso varia da 1 a 2 settimane. Nei casi più gravi, sono indicate iniezioni endovenose.

Con un raffreddore

Dr. Komarovsky afferma che il calcio gluconato è necessario per i bambini con il raffreddore perché il bambino ha il raffreddore a causa di una carenza di ioni di calcio. Per aumentare la resistenza del corpo, vengono somministrate pillole o prescritte iniezioni endovenose. Oltre a sbarazzarsi di raffreddore, rachitismo, malattie della tiroide, allergie e malattie della pelle sono indicazioni per l'assunzione di sostanze da parte del bambino. Secondo le recensioni, è utile assumere farmaci durante la crescita attiva.

Gluconato di calcio - istruzioni per l'uso

Come per qualsiasi medicinale, le istruzioni per l'uso del gluconato di calcio contengono molte informazioni utili. Secondo l'annotazione, il farmaco viene rapidamente assorbito dall'intestino, penetrando nel sangue e assumendo uno stato ionizzato e legato. Il calcio ionizzato rimane il più fisiologicamente attivo, entra nel tessuto osseo. Excreted nelle urine e nelle feci.

Si dovrebbe monitorare attentamente l'attuazione della dose prescritta dal medico, in modo che non si verifichi sovradosaggio. Porta all'ipercalcemia, l'antidoto per cui è la calcitonina. Secondo le istruzioni, il farmaco non è compatibile con carbonati, salicilati e solfati. Particolare cautela è quella di prendere lo strumento per i pazienti con ipercalciuria, ridotto lavoro di filtrazione nei glomeruli. Per prevenire la nefrolitiasi, oltre all'assunzione, si consiglia di bere molti liquidi.

Nessuna allergia!

libro di riferimento medico

Iniezioni di effetti collaterali di calcio gluconato

Il gluconato di calcio viene somministrato per via endovenosa per una varietà di malattie. Questo metodo di somministrazione è molto più efficace e meglio assorbito dall'organismo rispetto all'assunzione di pillole.

Non è un segreto che il calcio abbia un ruolo importante nella costruzione del corpo. Durante le malattie, può essere parzialmente lavato dal corpo, che viene reintegrato artificialmente con una dose di gluconato di calcio per via endovenosa. Ciò avviene nel caso in cui sia necessario un effetto rapido, poiché questo strumento contribuisce a molti processi nel corpo. Ad esempio, il farmaco è necessario per il processo di trasmissione degli impulsi nervosi, dell'attività miocardica e della riduzione della muscolatura liscia. Aiuta a coagulare bene il sangue e questo strumento viene utilizzato attivamente in varie malattie infiammatorie. Ad esempio, il gluconato di calcio viene spesso prescritto per la bronchite. Un altro farmaco è usato come agente emostatico, oltre a ridurre la permeabilità vascolare.

Indicazioni per l'uso di gluconato di calcio per via endovenosa:

  • con sanguinamento di diversa origine;
  • con una maggiore rimozione di calcio dal corpo, ad esempio, a causa della disidratazione;
  • reazioni allergiche e malattie come prurito dermatosi o orticaria;
  • eclampsia;
  • tubercolosi polmonare;
  • colica di piombo;
  • danno epatico tossico;
  • insufficiente funzione delle ghiandole paratiroidi;
  • epatite parenchimale;
  • forma iperkaliemica di mioplegia parossistica;
  • vasculite emorragica;
  • malattia da radiazioni;
  • giada;
  • in caso di avvelenamento con sali di magnesio, acido ossalico, acido fluorico.

I medici prescrivono spesso gluconato di calcio per via endovenosa con allergie in combinazione con altri antistaminici. In questo caso, qual è il meccanismo di azione? Poiché il farmaco aiuta a ridurre la permeabilità delle pareti dei vasi sanguigni, gli allergeni non sono in grado di entrare nel flusso sanguigno. Il gluconato influisce sul tessuto connettivo, facilitando così il recupero rapido.

Vale la pena notare che questo farmaco può avere le seguenti controindicazioni:

  • ipercalcemia;
  • ipersensibilità;
  • sarcoidosi;
  • ipercalciuria grave;
  • nefrourolitiaz;
  • assumere glicosidi cardiaci;
  • età fino a 3 anni;
  • aumento della coagulazione del sangue;
  • trombosi.

Inoltre, dopo averlo preso, possono verificarsi i seguenti effetti indesiderati:

  • nausea;
  • vomito;
  • diarrea;
  • impulso lento;
  • ipercalcemia;
  • necrosi nei siti di iniezione.

È molto importante sapere come somministrare il gluconato di calcio per via endovenosa in modo corretto? Questo farmaco può essere somministrato sia per via intramuscolare che per via endovenosa. Prima dell'introduzione diretta, la fiala deve essere riscaldata a temperatura corporea. Per fare questo, tienilo tra le mani o strofinalo energicamente tra i palmi. Per inserire la soluzione dovrebbe essere molto lentamente circa 1,5 ml in un minuto. Questo dovrebbe essere fatto per evitare qualsiasi reazione avversa dopo la rapida introduzione del farmaco nella vena. Più a lungo viene somministrata una preparazione calda, meglio è. A seconda della malattia, il farmaco può essere prescritto o ogni giorno o ogni altro giorno.

Calcio Gluconato e Alcool

Durante l'assunzione di farmaci, i medici raccomandano vivamente di astenersi dal bere alcolici. Ciò è dovuto al fatto che possono ridurre la loro efficacia, inibire l'assorbimento o causare reazioni collaterali indesiderate del corpo. Pertanto, nel periodo di trattamento non deve consumare bevande alcoliche.

Produttore di calcio gluconato

Lugansk Chemical - Pharmaceutical Plant OJSC, Lugansk, Ucraina.

Farmak OJSC, Kiev, Ucraina.

JSC "Monfarm", Monastyryshche, regione di Cherkasy, Ucraina.

JSC Halychpharm, Lviv / Kievmedpreparat, Kiev, Ucraina.

Lubnyfarm OJSC, Lubny, regione di Poltava, Ucraina.

RUE "Borisov Plant of Medical Preparations", Borisov, regione di Minsk, Repubblica di Belarus.

RUE "Belmedpreparat", Repubblica di Bielorussia.

LLC Agrofarm, regione di Kiev, Irpen, Ucraina.

Pharmaceutical Company Health Ltd., Kharkiv, Ucraina.

OJSC "KHFZ" Red Star ", Kharkov, Ucraina.

Dneprofarm OJSC, Dnepropetrovsk, Ucraina.

JSC "Kalceks", Lettonia.

1 ml di soluzione iniettabile contiene 100 mg di gluconato di calcio;

1 compressa contiene 0,5 g di gluconato di calcio.

Soluzione iniettabile, 100 mg / ml, 5 ml o 10 ml in fiale n. 5, n. 10.

Targhe su 0,5 g no. 10 in strisce, bolle.

Soluzione. Insufficienza delle ghiandole paratiroidi, aumento dell'escrezione di calcio dal corpo (in particolare durante la disidratazione prolungata), come coadiuvante nelle malattie allergiche (malattia da siero, orticaria, angioedema) e complicazioni allergiche della terapia farmacologica, per ridurre la permeabilità vascolare nei processi patologici di varia genesi fase del processo infiammatorio, vasculite emorragica, malattia da radiazioni), con epatite parenchimale, lesioni tossiche n Cheney, nefrite, eclampsia, iperkaliemia, formano hyperkalemic paralisi periodica, malattie della pelle (prurito, eczema, psoriasi), come agente emostatico e come antidoto per avvelenamento sali di magnesio, acido ossalico o suoi sali solubili, sali solubili di acido fluoridrico.

Compresse. Malattie accompagnate da ipocalcemia, aumento della permeabilità delle membrane cellulari, compromissione della conduzione degli impulsi nervosi nel tessuto muscolare. Ipoparatiroidismo (tetania latente, osteoporosi), disordini metabolici della vitamina D (rachitismo, spasmofilia, osteomalacia), iperfosfatemia in pazienti con insufficienza renale cronica. Aumento del bisogno di calcio (un periodo di crescita intensiva di bambini e adolescenti, gravidanza o allattamento), contenuto insufficiente di Ca2 + nel cibo, metabolismo compromesso nel periodo postmenopausale, fratture ossee. Aumento dell'eliminazione di Ca2 + (riposo a letto prolungato, diarrea cronica, ipocalcemia con uso prolungato di diuretici, farmaci antiepilettici, GCS). Nella terapia complessa: sanguinamento di varie eziologie, malattie allergiche (malattia da siero, orticaria, sindrome febbrile, dermatosi pruriginosa, angioedema); asma bronchiale, edema alimentare distrofico, tubercolosi polmonare, eclampsia, epatite parenchimale, danno epatico tossico, nefrite. Come antidoto per l'avvelenamento con sali di magnesio, acido ossalico, sali solubili di acido fluorico (quando si interagisce con il calcio gluconato, si formano ossalato di calcio insolubile e non tossico e fluoruro di calcio).

Soluzione. Iniettabili per via endovenosa e intramuscolare in 5-10 ml, a seconda della natura della malattia e delle condizioni del paziente - ogni giorno, a giorni alterni o dopo 2 giorni.

I bambini non sono raccomandati di iniettare il farmaco per via intramuscolare a causa della possibilità di necrosi. Per via endovenosa, a seconda dell'età, la soluzione di gluconato di calcio viene somministrata nelle seguenti dosi: fino a 6 mesi - 0,1-1 ml, in 7-12 mesi - 1-1,5 ml, in 1-3 anni - 1,5-2 ml, in 4-6 anni - 2-2, 5 ml, in 7-14 anni, 3-5 ml. Una fiala con una soluzione prima dell'introduzione viene riscaldata a temperatura corporea. La soluzione viene somministrata lentamente ad adulti e bambini per un periodo di 2-3 minuti.

Il farmaco prima dell'introduzione viene riscaldato a temperatura corporea. La soluzione viene somministrata lentamente ad adulti e bambini per un periodo di 2-3 minuti. L'uso del farmaco nelle donne in gravidanza e durante l'allattamento non è controindicato in dosi terapeutiche. I dati sugli effetti avversi del farmaco sulla capacità di guidare veicoli e meccanismi sono mancanti.

Compresse. Assegna dentro, prima di mangiare. Il tablet deve essere masticato o schiacciato.

Adulti e bambini di età superiore a 14 anni sono stati prescritti una dose singola di 1-3 g (2-6 compresse), per bambini da 3 a 4 anni - 1 g ciascuno (2 compresse), da 5 a 6 anni -1-1,5 g ( 2-3 compresse), da 7 a 9 anni - 1,5-2 g ciascuno (3-4 compresse), da 10 a 14 anni - 2-3 g (4-6 compresse) 2-3 volte al giorno.

La dose giornaliera per i pazienti anziani non deve superare 2 g (4 compresse).

La durata del trattamento è determinata individualmente, in base alle condizioni del paziente.

Adeguate misure di sicurezza durante l'applicazione

Se utilizzato in pazienti che assumono glicosidi e / o diuretici cardiaci, nonché con un trattamento a lungo termine, la concentrazione di calcio e creatinina nel sangue deve essere controllata. In caso di aumento della concentrazione, ridurre la dose del farmaco o interrompere temporaneamente. A causa del fatto che la vitamina D3 aumenta l'assorbimento di calcio dal tratto gastrointestinale, al fine di evitare il sovradosaggio di calcio, è necessario prendere in considerazione l'assunzione di vitamina D3 e calcio da altre fonti.

Con cautela e con monitoraggio regolare del livello di escrezione di calcio nelle urine prescritto a pazienti con ipercalciuria moderata, più di 300 mg / die. (7,5 mmol / die), insufficienza renale lieve, storia di urolitiasi. Se necessario, ridurre la dose del farmaco o cancellarlo. Si raccomanda ai pazienti con tendenza alla formazione di calcoli nel tratto urinario durante il trattamento di aumentare la quantità di fluido consumato.

Quando si tratta il farmaco deve evitare di assumere alte dosi di vitamina D o suoi derivati, a meno che non vi siano indicazioni specifiche.

Si deve osservare un intervallo di almeno 3 ore tra l'assunzione di compresse di calcio gluconato e preparati orali di estramustina, etidronato e altri bisfosfonati, fenitoina, chinoloni, antibiotici tetracicline, preparati di ferro per via orale e preparati di fluoro.

Utilizzare durante la gravidanza o l'allattamento. L'uso del farmaco è accettabile dato il rapporto tra i benefici per le donne / rischio per il feto (figlio), che è determinato dal medico.

Quando prende il calcio durante l'allattamento, è possibile che penetri nel latte materno.

Il farmaco non influisce sulla velocità di reazione durante la guida e il lavoro con macchinari.

Bambini. Il farmaco è usato nei bambini da 3 anni.

A volte le violazioni sono possibili:

da parte del tubo digerente: nausea, vomito, diarrea, dolore addominale, stitichezza, con uso prolungato in dosi elevate - la formazione di calcoli di calcio nell'intestino;

da parte del sistema cardiovascolare: bradicardia;

da parte del metabolismo: ipercalcemia, ipercalciuria;

da parte del sistema urinario: disfunzione renale (aumento della minzione, gonfiore degli arti inferiori).

Questi fenomeni scompaiono rapidamente dopo riduzione della dose o sospensione del farmaco.

Ipersensibilità ai componenti del farmaco, ipercalcemia, grave ipercalciuria, ipercoagulazione, tendenza alla trombosi, aterosclerosi pronunciata, aumento della coagulazione del sangue, nefrourolitiasi (calcio), grave insufficienza renale, sarcoidosi, assunzione di farmaci digitalici, bambini fino a 3 anni.

soluzione

Prima di riempire con una soluzione di calcio di siringa di gluconato, quest'ultimo non deve contenere residui di alcol etilico (precipitazione di gluconato). Non è consigliato nominare simultaneamente con altre preparazioni di calcio. Il calcio gluconato endovenoso prima e dopo la somministrazione di verapamil riduce il suo effetto ipotensivo, ma non influenza il suo effetto antiaritmico. Con l'uso simultaneo di chinidina può rallentare la conduttività intraventricolare e aumentare la tossicità della chinidina. Durante il trattamento con glicosidi cardiaci, la somministrazione parenterale di gluconato di calcio non è raccomandata a causa dell'aumento dell'effetto cardiotossico. Con la somministrazione orale simultanea di calcio gluconato e tetracicline, l'azione di quest'ultimo può essere ridotta a causa di una diminuzione del loro assorbimento.

compresse

Il farmaco rallenta l'assorbimento di estramustina, etidronato e altri bifosfonati, chinoloni, antibiotici tetraciclini, preparazioni di ferro per via orale e preparazioni di fluoro (l'intervallo tra l'assunzione deve essere di almeno 3 ore). Il gluconato di calcio riduce la biodisponibilità della fenitoina. Se assunto contemporaneamente alla vitamina D o ai suoi derivati, l'assorbimento del calcio aumenta. Il colesterolimina riduce l'assorbimento del calcio nel tratto digestivo. Con l'uso congiunto del farmaco con glicosidi cardiaci, gli effetti cardiotossici di quest'ultimo sono migliorati. GCS riduce l'assorbimento del calcio. Se combinato con diuretici tiazidici, il rischio di ipercalcemia può aumentare. Il farmaco può ridurre l'effetto della calcitonina nell'ipercalcemia, la biodisponibilità della fenitoina, l'effetto dei bloccanti dei canali del calcio. Con l'uso simultaneo di chinidina può rallentare la conduttività intraventricolare e aumentare la tossicità della chinidina.

Forma sali di calcio insolubili o scarsamente solubili con carbonati, salicilati, solfati.

L'assorbimento del calcio dal tratto gastrointestinale può ridurre alcuni tipi di alimenti (spinaci, rabarbaro, crusca, cereali).

Soluzione. In caso di sovradosaggio, può svilupparsi ipercalcemia. In questo caso, come antidoto, viene usata calcitonina, che viene somministrata per via endovenosa alla velocità di 5-10 UI per 1 kg di peso corporeo al giorno (la preparazione viene diluita in 500 ml di soluzione di cloruro di sodio isotonico, somministrata a gocce per 6 ore.

Compresse. Con l'uso prolungato in alte dosi possibile ipercalcemia con la deposizione di sali di calcio nel corpo, possibili sintomi dispeptici. La probabilità di sviluppare ipercalcemia aumenta con il trattamento simultaneo con alte dosi di vitamina D o suoi derivati.

I sintomi di ipercalcemia comprendono sonnolenza, debolezza, anoressia, dolori addominali, nausea, vomito, costipazione, polidipsia, poliuria, debolezza, stanchezza, irritabilità, malessere, depressione, disidratazione, possibile aritmia cardiaca, mialgia, artralgia, ipertensione.

Trattamento: ritiro della droga; nei casi più gravi, calcitonina parenterale in una dose di 5-10 UI / kg di peso corporeo al giorno (diluendola in 500 ml di soluzione fisiologica di cloruro di sodio sterile, gocciola per 6 ore.) La somministrazione endovenosa del getto può essere lenta 2-4 volte al giorno).

Istruzione di gluconato di calcio:

Produttore di calcio gluconato

Lugansk Chemical - Pharmaceutical Plant OJSC, Lugansk, Ucraina.
Farmak OJSC, Kiev, Ucraina.
JSC "Monfarm", Monastyryshche, regione di Cherkasy, Ucraina.
JSC Halychpharm, Lviv / Kievmedpreparat, Kiev, Ucraina.
Lubnyfarm OJSC, Lubny, regione di Poltava, Ucraina.
RUE "Borisov Plant of Medical Preparations", Borisov, regione di Minsk, Repubblica di Belarus.
RUE "Belmedpreparat", Repubblica di Bielorussia.
LLC Agrofarm, regione di Kiev, Irpen, Ucraina.
Pharmaceutical Company Health Ltd., Kharkiv, Ucraina.
OJSC "KHFZ" Red Star ", Kharkov, Ucraina.
Dneprofarm OJSC, Dnepropetrovsk, Ucraina.
JSC "Kalceks", Lettonia.

1 ml di soluzione iniettabile contiene 100 mg di gluconato di calcio;

1 compressa contiene 0,5 g di gluconato di calcio.

Soluzione iniettabile, 100 mg / ml, 5 ml o 10 ml in fiale n. 5, n. 10.

Targhe su 0,5 g no. 10 in strisce, bolle.

Soluzione. Insufficienza delle ghiandole paratiroidi, aumento dell'escrezione di calcio dal corpo (in particolare durante la disidratazione prolungata), come coadiuvante nelle malattie allergiche (malattia da siero, orticaria, angioedema) e complicazioni allergiche della terapia farmacologica, per ridurre la permeabilità vascolare nei processi patologici di varia genesi fase del processo infiammatorio, vasculite emorragica, malattia da radiazioni), con epatite parenchimale, lesioni tossiche n Cheney, nefrite, eclampsia, iperkaliemia, formano hyperkalemic paralisi periodica, malattie della pelle (prurito, eczema, psoriasi), come agente emostatico e come antidoto per avvelenamento sali di magnesio, acido ossalico o suoi sali solubili, sali solubili di acido fluoridrico.

Compresse. Malattie accompagnate da ipocalcemia, aumento della permeabilità delle membrane cellulari, compromissione della conduzione degli impulsi nervosi nel tessuto muscolare. Ipoparatiroidismo (tetania latente, osteoporosi), disordini metabolici della vitamina D (rachitismo, spasmofilia, osteomalacia), iperfosfatemia in pazienti con insufficienza renale cronica. Aumento del bisogno di calcio (un periodo di crescita intensiva di bambini e adolescenti, gravidanza o allattamento), contenuto insufficiente di Ca2 + nel cibo, metabolismo compromesso nel periodo postmenopausale, fratture ossee. Aumento dell'eliminazione di Ca2 + (riposo a letto prolungato, diarrea cronica, ipocalcemia con uso prolungato di diuretici, farmaci antiepilettici, GCS). Nella terapia complessa: sanguinamento di varie eziologie, malattie allergiche (malattia da siero, orticaria, sindrome febbrile, dermatosi pruriginosa, angioedema); asma bronchiale, edema alimentare distrofico, tubercolosi polmonare, eclampsia, epatite parenchimale, danno epatico tossico, nefrite. Come antidoto per l'avvelenamento con sali di magnesio, acido ossalico, sali solubili di acido fluorico (quando si interagisce con il calcio gluconato, si formano ossalato di calcio insolubile e non tossico e fluoruro di calcio).

Soluzione. Iniettabili per via endovenosa e intramuscolare in 5-10 ml, a seconda della natura della malattia e delle condizioni del paziente - ogni giorno, a giorni alterni o dopo 2 giorni.

I bambini non sono raccomandati di iniettare il farmaco per via intramuscolare a causa della possibilità di necrosi. Per via endovenosa, a seconda dell'età, la soluzione di gluconato di calcio viene somministrata nelle seguenti dosi: fino a 6 mesi - 0,1-1 ml, in 7-12 mesi - 1-1,5 ml, in 1-3 anni - 1,5-2 ml, in 4-6 anni - 2-2, 5 ml, in 7-14 anni, 3-5 ml. Una fiala con una soluzione prima dell'introduzione viene riscaldata a temperatura corporea. La soluzione viene somministrata lentamente ad adulti e bambini per un periodo di 2-3 minuti.

Il farmaco prima dell'introduzione viene riscaldato a temperatura corporea. La soluzione viene somministrata lentamente ad adulti e bambini per un periodo di 2-3 minuti. L'uso del farmaco nelle donne in gravidanza e durante l'allattamento non è controindicato in dosi terapeutiche. I dati sugli effetti avversi del farmaco sulla capacità di guidare veicoli e meccanismi sono mancanti.

Compresse. Assegna dentro, prima di mangiare. Il tablet deve essere masticato o schiacciato.

Adulti e bambini di età superiore a 14 anni sono stati prescritti una dose singola di 1-3 g (2-6 compresse), per bambini da 3 a 4 anni - 1 g ciascuno (2 compresse), da 5 a 6 anni -1-1,5 g ( 2-3 compresse), da 7 a 9 anni - 1,5-2 g ciascuno (3-4 compresse), da 10 a 14 anni - 2-3 g (4-6 compresse) 2-3 volte al giorno.

La dose giornaliera per i pazienti anziani non deve superare 2 g (4 compresse).

La durata del trattamento è determinata individualmente, in base alle condizioni del paziente.

Adeguate misure di sicurezza durante l'applicazione

Se utilizzato in pazienti che assumono glicosidi e / o diuretici cardiaci, nonché con un trattamento a lungo termine, la concentrazione di calcio e creatinina nel sangue deve essere controllata. In caso di aumento della concentrazione, ridurre la dose del farmaco o interrompere temporaneamente. A causa del fatto che la vitamina D3 aumenta l'assorbimento di calcio dal tratto gastrointestinale, al fine di evitare il sovradosaggio di calcio, è necessario prendere in considerazione l'assunzione di vitamina D3 e calcio da altre fonti.

Con cautela e con monitoraggio regolare del livello di escrezione di calcio nelle urine prescritto a pazienti con ipercalciuria moderata, più di 300 mg / die. (7,5 mmol / die), insufficienza renale lieve, storia di urolitiasi. Se necessario, ridurre la dose del farmaco o cancellarlo. Si raccomanda ai pazienti con tendenza alla formazione di calcoli nel tratto urinario durante il trattamento di aumentare la quantità di fluido consumato.

Quando si tratta il farmaco deve evitare di assumere alte dosi di vitamina D o suoi derivati, a meno che non vi siano indicazioni specifiche.

Si deve osservare un intervallo di almeno 3 ore tra l'assunzione di compresse di calcio gluconato e preparati orali di estramustina, etidronato e altri bisfosfonati, fenitoina, chinoloni, antibiotici tetracicline, preparati di ferro per via orale e preparati di fluoro.

Utilizzare durante la gravidanza o l'allattamento. L'uso del farmaco è accettabile dato il rapporto tra i benefici per le donne / rischio per il feto (figlio), che è determinato dal medico.

Quando prende il calcio durante l'allattamento, è possibile che penetri nel latte materno.

Il farmaco non influisce sulla velocità di reazione durante la guida e il lavoro con macchinari.

Bambini. Il farmaco è usato nei bambini da 3 anni.

A volte le violazioni sono possibili:

da parte del tubo digerente: nausea, vomito, diarrea, dolore addominale, stitichezza, con uso prolungato in dosi elevate - la formazione di calcoli di calcio nell'intestino;

da parte del sistema cardiovascolare: bradicardia;

da parte del metabolismo: ipercalcemia, ipercalciuria;

da parte del sistema urinario: disfunzione renale (aumento della minzione, gonfiore degli arti inferiori).

Questi fenomeni scompaiono rapidamente dopo riduzione della dose o sospensione del farmaco.

Ipersensibilità ai componenti del farmaco, ipercalcemia, grave ipercalciuria, ipercoagulazione, tendenza alla trombosi, aterosclerosi pronunciata, aumento della coagulazione del sangue, nefrourolitiasi (calcio), grave insufficienza renale, sarcoidosi, assunzione di farmaci digitalici, bambini fino a 3 anni.

soluzione

Prima di riempire con una soluzione di calcio di siringa di gluconato, quest'ultimo non deve contenere residui di alcol etilico (precipitazione di gluconato). Non è consigliato nominare simultaneamente con altre preparazioni di calcio. Il calcio gluconato endovenoso prima e dopo la somministrazione di verapamil riduce il suo effetto ipotensivo, ma non influenza il suo effetto antiaritmico. Con l'uso simultaneo di chinidina può rallentare la conduttività intraventricolare e aumentare la tossicità della chinidina. Durante il trattamento con glicosidi cardiaci, la somministrazione parenterale di gluconato di calcio non è raccomandata a causa dell'aumento dell'effetto cardiotossico. Con la somministrazione orale simultanea di calcio gluconato e tetracicline, l'azione di quest'ultimo può essere ridotta a causa di una diminuzione del loro assorbimento.

compresse

Il farmaco rallenta l'assorbimento di estramustina, etidronato e altri bifosfonati, chinoloni, antibiotici tetraciclini, preparazioni di ferro per via orale e preparazioni di fluoro (l'intervallo tra l'assunzione deve essere di almeno 3 ore). Il gluconato di calcio riduce la biodisponibilità della fenitoina. Se assunto contemporaneamente alla vitamina D o ai suoi derivati, l'assorbimento del calcio aumenta. Il colesterolimina riduce l'assorbimento del calcio nel tratto digestivo. Con l'uso congiunto del farmaco con glicosidi cardiaci, gli effetti cardiotossici di quest'ultimo sono migliorati. GCS riduce l'assorbimento del calcio. Se combinato con diuretici tiazidici, il rischio di ipercalcemia può aumentare. Il farmaco può ridurre l'effetto della calcitonina nell'ipercalcemia, la biodisponibilità della fenitoina, l'effetto dei bloccanti dei canali del calcio. Con l'uso simultaneo di chinidina può rallentare la conduttività intraventricolare e aumentare la tossicità della chinidina.

Forma sali di calcio insolubili o scarsamente solubili con carbonati, salicilati, solfati.

L'assorbimento del calcio dal tratto gastrointestinale può ridurre alcuni tipi di alimenti (spinaci, rabarbaro, crusca, cereali).

Soluzione. In caso di sovradosaggio, può svilupparsi ipercalcemia. In questo caso, come antidoto, viene usata calcitonina, che viene somministrata per via endovenosa alla velocità di 5-10 UI per 1 kg di peso corporeo al giorno (la preparazione viene diluita in 500 ml di soluzione di cloruro di sodio isotonico, somministrata a gocce per 6 ore.

Compresse. Con l'uso prolungato in alte dosi possibile ipercalcemia con la deposizione di sali di calcio nel corpo, possibili sintomi dispeptici. La probabilità di sviluppare ipercalcemia aumenta con il trattamento simultaneo con alte dosi di vitamina D o suoi derivati.

I sintomi di ipercalcemia comprendono sonnolenza, debolezza, anoressia, dolori addominali, nausea, vomito, costipazione, polidipsia, poliuria, debolezza, stanchezza, irritabilità, malessere, depressione, disidratazione, possibile aritmia cardiaca, mialgia, artralgia, ipertensione.

Trattamento: ritiro della droga; nei casi più gravi, calcitonina parenterale in una dose di 5-10 UI / kg di peso corporeo al giorno (diluendola in 500 ml di soluzione fisiologica di cloruro di sodio sterile, gocciola per 6 ore.) La somministrazione endovenosa del getto può essere lenta 2-4 volte al giorno).

È difficile sopravvalutare i benefici delle vaccinazioni contro il tetano. Una piccola iniezione - e la persona non può avere paura dell'infezione per i prossimi 10 anni. Inoltre è fatto con qualsiasi infezione attraverso la pelle rotta. Questo può verificarsi dopo un morso di animale, lesioni da taglio o come risultato di lacerazioni estese.

Ma ci sono situazioni in cui non è consigliabile essere vaccinati contro il tetano. Gli effetti collaterali possono essere molto più gravi del potenziale di infezione.

Quindi, è necessario essere dalla vaccinazione nei casi in cui una persona ha già identificato un'intolleranza a uno dei componenti del vaccino, o in precedenza ha avuto una reazione al vaccino contro il tetano. Può essere formaldeide, idrossido di alluminio, tiomersale, tossoide del tetano.

Inoltre, non vaccinare le persone con immunodeficienza, come quelle a cui è stata diagnosticata l'infezione da HIV. Dopo tutto, l'introduzione di un vaccino è necessaria affinché una persona sviluppi l'immunità. E allo stato specificato, questo non accade.

Vale la pena rifiutare la vaccinazione e posticiparla per diverse settimane in caso di malattie acute o esacerbazione di malattie croniche. Anche il comune raffreddore è una controindicazione temporanea. Un'attenzione particolare è rivolta ai pazienti con problemi al fegato e ai reni.

La rivaccinazione pianificata non viene eseguita durante la gravidanza. Se è necessario fare la vaccinazione per motivi di salute, allora la necessità della sua attuazione è determinata in collaborazione con un ostetrico-ginecologo. Per una donna del genere viene posta un'osservazione speciale.

Con l'esacerbazione delle condizioni neurologiche è anche auspicabile posticipare la data in cui verrà somministrata la vaccinazione antitetanica. Gli effetti collaterali in questo caso potrebbero essere più pronunciati.

Esacerbazioni di malattie allergiche, diatesi sono anche controindicazioni temporanee. Puoi venire alla vaccinazione non prima di 2 settimane dopo che tutti i sintomi sono passati. Se puoi, è meglio aspettare anche un mese. Ma bisogna tenere presente che le condizioni allergiche croniche, manifestate da broncospasmo latente o eruzione localizzata sulla pelle, non sono un motivo per rifiutare la vaccinazione. In parallelo, devi solo eseguire una terapia appropriata.

È necessario conoscere i potenziali problemi causati da un vaccino antitetanico. Gli effetti collaterali dopo che non sono rivelati affatto, ma è meglio essere pronti per possibili complicazioni.

Devi anche sapere che il loro aspetto indica che il processo di formazione dell'immunità sta funzionando. Ma non preoccuparti se dopo la vaccinazione tu o il bambino non ti preoccupi. Queste sono semplicemente reazioni individuali di diversi organismi al fatto che è stato somministrato un vaccino antitetanico.

Gli effetti collaterali possono essere come segue:

- sono spesso osservati arrossamento, gonfiore e tenerezza del sito di iniezione; la ragione di ciò è l'effetto di una sostanza progettata per migliorare la risposta immunitaria;

- aumento della temperatura corporea complessiva;

- inibizione o, al contrario, aumento dell'eccitabilità;

- reazioni gastrointestinali: diarrea, vomito;

- forti mal di testa;

- Un marcato deterioramento dell'appetito.

Tutte queste complicazioni passano abbastanza rapidamente e non portano a conseguenze gravi.

Nella maggior parte dei casi, il vaccino antitetanico non influisce sul bambino o sull'adulto. Le complicazioni sono piuttosto rare, ma è necessario conoscerle.

È necessario consultare un medico se vi è un significativo gonfiore nel sito di iniezione. L'ansia dovrebbe causare macchie con un diametro superiore a 8 cm. Le gravi conseguenze includono:

- la comparsa di convulsioni, non accompagnata da febbre;

Quest'ultimo stato si manifesta sotto forma di coscienza alterata ed è accompagnato da convulsioni. Di norma, è temporaneo.

Se un paziente ha una storia degli effetti indicati delle vaccinazioni contro il tetano, allora non gli vengono date più rivaccinazioni.

Oltre alle già citate reazioni occasionali e alle potenziali complicazioni che possono insorgere quando viene somministrato un vaccino, è necessario sapere cos'altro aspettarsi.

Dopo la vaccinazione, adulti e bambini possono manifestare reazioni allergiche, eruzioni cutanee, dermatiti e altre lesioni cutanee. Inoltre, un ascesso o una linfoadenite possono iniziare nel sito di iniezione. Ci sono stati anche casi di necrosi dei tessuti.

Inoltre, alcuni pazienti lamentano malfunzionamenti del sistema cardiovascolare. Dopo la vaccinazione può comparire aritmia, angina, palpitazioni cardiache, tachicardia. Anche gli spasmi muscolari e la polineurite sono considerati possibili effetti collaterali.

Alcune persone hanno gonfiore, ci sono manifestazioni di artrite. Alcune donne si lamentano dell'inizio dei fallimenti del ciclo mestruale dopo aver ricevuto un vaccino antitetanico. Gli effetti collaterali possono essere espressi piuttosto fortemente. In questo caso, si ritiene che la domanda non effettui ripetute revocazioni in modo tempestivo.

Attualmente, tutti, previa consultazione con uno specialista, possono scegliere quale vaccinazione fornire. Il più comune è DPT. È fatto in modo pianificato a tutti i bambini sani secondo il programma di vaccinazione. È progettato per una protezione completa contro la pertosse, la difterite e il tetano. Ci sono opzioni di produzione sia russa che straniera.

Ma secondo le indicazioni possono anche essere vaccinati contro la difterite e l'ADS del tetano. È raccomandato nei casi in cui il paziente non può entrare nel componente anti-granita.

Per adulti e bambini sopra i 6 anni è possibile utilizzare ADSM. È una miscela di tossoidi tetanici e difterici secreti da agenti infettivi. Prima dell'introduzione, vengono elaborati in un modo speciale.

In caso di pericolo di infezione da tetano fare vaccino monovalente.

Quando un vaccino viene introdotto nel corpo umano, produce immunità. Una vaccinazione antitetanica per i bambini è inclusa nel programma di immunizzazione di routine e viene effettuata a partire da 3 mesi. Pertanto, i genitori che non rifiutano la vaccinazione, non possono preoccuparsi e non avere paura dell'infezione.

Se i microrganismi penetrano nella ferita (e questo accade con ogni danno alla pelle e alle mucose), può iniziare l'infezione. I microbi, trovandosi in un ambiente favorevole per loro, iniziano a moltiplicarsi attivamente ea rilasciare sostanze speciali.

Le tossine del tetano che producono attaccano il sistema nervoso e causano l'insorgenza di crampi dolorosi. Di conseguenza, questo porta a insufficienza respiratoria e il paziente muore per soffocamento.

La medicina moderna può curare il tetano solo nelle sue fasi iniziali, in un momento in cui ancora non si manifesta. In altre situazioni, muoiono 9 casi su 10. Il vaccino, che è stato fatto in tempo, aiuta a prevenire l'infezione e rende il contatto sicuro con l'agente patogeno, clostridi.

Istruzione di gluconato di calcio:

Produttore di calcio gluconato

Principio attivo gluconato di calcio

1 ml di soluzione iniettabile contiene 100 mg di gluconato di calcio;

1 compressa contiene 0,5 g di gluconato di calcio.

Forma di rilascio Gluconato di calcio

Soluzione iniettabile, 100 mg / ml, 5 ml o 10 ml in fiale n. 5, n. 10.

Targhe su 0,5 g no. 10 in strisce, bolle.

Chi è indicato gluconato di calcio

Soluzione. Insufficienza delle ghiandole paratiroidi, aumento dell'escrezione di calcio dal corpo (in particolare durante la disidratazione prolungata), come coadiuvante nelle malattie allergiche (malattia da siero, orticaria, angioedema) e complicazioni allergiche della terapia farmacologica, per ridurre la permeabilità vascolare nei processi patologici di varia genesi fase del processo infiammatorio, vasculite emorragica, malattia da radiazioni), con epatite parenchimale, lesioni tossiche n Cheney, nefrite, eclampsia, iperkaliemia, formano hyperkalemic paralisi periodica, malattie della pelle (prurito, eczema, psoriasi), come agente emostatico e come antidoto per avvelenamento sali di magnesio, acido ossalico o suoi sali solubili, sali solubili di acido fluoridrico.

Compresse. Malattie accompagnate da ipocalcemia, aumento della permeabilità delle membrane cellulari, compromissione della conduzione degli impulsi nervosi nel tessuto muscolare. Ipoparatiroidismo (tetania latente, osteoporosi), disordini metabolici della vitamina D (rachitismo, spasmofilia, osteomalacia), iperfosfatemia in pazienti con insufficienza renale cronica. Aumento del bisogno di calcio (un periodo di crescita intensiva di bambini e adolescenti, gravidanza o allattamento), contenuto insufficiente di Ca2 + nel cibo, metabolismo compromesso nel periodo postmenopausale, fratture ossee. Aumento dell'eliminazione di Ca2 + (riposo a letto prolungato, diarrea cronica, ipocalcemia con uso prolungato di diuretici, farmaci antiepilettici, GCS). Nella terapia complessa: sanguinamento di varie eziologie, malattie allergiche (malattia da siero, orticaria, sindrome febbrile, dermatosi pruriginosa, angioedema); asma bronchiale, edema alimentare distrofico, tubercolosi polmonare, eclampsia, epatite parenchimale, danno epatico tossico, nefrite. Come antidoto per l'avvelenamento con sali di magnesio, acido ossalico, sali solubili di acido fluorico (quando si interagisce con il calcio gluconato, si formano ossalato di calcio insolubile e non tossico e fluoruro di calcio).

Come usare il calcio gluconato

Soluzione. Iniettabili per via endovenosa e intramuscolare in 5-10 ml, a seconda della natura della malattia e delle condizioni del paziente - ogni giorno, a giorni alterni o dopo 2 giorni.

I bambini non sono raccomandati di iniettare il farmaco per via intramuscolare a causa della possibilità di necrosi. Per via endovenosa, a seconda dell'età, la soluzione di gluconato di calcio viene somministrata nelle seguenti dosi: fino a 6 mesi - 0,1-1 ml, in 7-12 mesi - 1-1,5 ml, in 1-3 anni - 1,5-2 ml, in 4-6 anni - 2-2, 5 ml, in 7-14 anni, 3-5 ml. Una fiala con una soluzione prima dell'introduzione viene riscaldata a temperatura corporea. La soluzione viene somministrata lentamente ad adulti e bambini per un periodo di 2-3 minuti.

Il farmaco prima dell'introduzione viene riscaldato a temperatura corporea. La soluzione viene somministrata lentamente ad adulti e bambini per un periodo di 2-3 minuti. L'uso del farmaco nelle donne in gravidanza e durante l'allattamento non è controindicato in dosi terapeutiche. I dati sugli effetti avversi del farmaco sulla capacità di guidare veicoli e meccanismi sono mancanti.

Compresse. Assegna dentro, prima di mangiare. Il tablet deve essere masticato o schiacciato.

Adulti e bambini di età superiore a 14 anni sono stati prescritti una dose singola di 1-3 g (2-6 compresse), per bambini da 3 a 4 anni - 1 g ciascuno (2 compresse), da 5 a 6 anni -1-1,5 g ( 2-3 compresse), da 7 a 9 anni - 1,5-2 g ciascuno (3-4 compresse), da 10 a 14 anni - 2-3 g (4-6 compresse) 2-3 volte al giorno.

La dose giornaliera per i pazienti anziani non deve superare 2 g (4 compresse).

La durata del trattamento è determinata individualmente, in base alle condizioni del paziente.

Adeguate misure di sicurezza durante l'applicazione

Se utilizzato in pazienti che assumono glicosidi e / o diuretici cardiaci, nonché con un trattamento a lungo termine, la concentrazione di calcio e creatinina nel sangue deve essere controllata. In caso di aumento della concentrazione, ridurre la dose del farmaco o interrompere temporaneamente. A causa del fatto che la vitamina D3 aumenta l'assorbimento di calcio dal tratto gastrointestinale, al fine di evitare il sovradosaggio di calcio, è necessario prendere in considerazione l'assunzione di vitamina D3 e calcio da altre fonti.

Con cautela e con monitoraggio regolare del livello di escrezione di calcio nelle urine prescritto a pazienti con ipercalciuria moderata, più di 300 mg / die. (7,5 mmol / die), insufficienza renale lieve, storia di urolitiasi. Se necessario, ridurre la dose del farmaco o cancellarlo. Si raccomanda ai pazienti con tendenza alla formazione di calcoli nel tratto urinario durante il trattamento di aumentare la quantità di fluido consumato.

Quando si tratta il farmaco deve evitare di assumere alte dosi di vitamina D o suoi derivati, a meno che non vi siano indicazioni specifiche.

Si deve osservare un intervallo di almeno 3 ore tra l'assunzione di compresse di calcio gluconato e preparati orali di estramustina, etidronato e altri bisfosfonati, fenitoina, chinoloni, antibiotici tetracicline, preparati di ferro per via orale e preparati di fluoro.

Utilizzare durante la gravidanza o l'allattamento. L'uso del farmaco è accettabile dato il rapporto tra i benefici per le donne / rischio per il feto (figlio), che è determinato dal medico.

Quando prende il calcio durante l'allattamento, è possibile che penetri nel latte materno.

Il farmaco non influisce sulla velocità di reazione durante la guida e il lavoro con macchinari.

Bambini. Il farmaco è usato nei bambini da 3 anni.

Effetti collaterali del calcio gluconato

A volte le violazioni sono possibili:

da parte del tubo digerente: nausea, vomito, diarrea, dolore addominale, stitichezza, con uso prolungato in dosi elevate - la formazione di calcoli di calcio nell'intestino;

da parte del sistema cardiovascolare: bradicardia;

da parte del metabolismo: ipercalcemia, ipercalciuria;

da parte del sistema urinario: disfunzione renale (aumento della minzione, gonfiore degli arti inferiori).

Questi fenomeni scompaiono rapidamente dopo riduzione della dose o sospensione del farmaco.

Il gluconato di calcio è controindicato

Ipersensibilità ai componenti del farmaco, ipercalcemia, grave ipercalciuria, ipercoagulazione, tendenza alla trombosi, aterosclerosi pronunciata, aumento della coagulazione del sangue, nefrourolitiasi (calcio), grave insufficienza renale, sarcoidosi, assunzione di farmaci digitalici, bambini fino a 3 anni.

Interazione del calcio gluconato

soluzione

Prima di riempire con una soluzione di calcio di siringa di gluconato, quest'ultimo non deve contenere residui di alcol etilico (precipitazione di gluconato). Non è consigliato nominare simultaneamente con altre preparazioni di calcio. Il calcio gluconato endovenoso prima e dopo la somministrazione di verapamil riduce il suo effetto ipotensivo, ma non influenza il suo effetto antiaritmico. Con l'uso simultaneo di chinidina può rallentare la conduttività intraventricolare e aumentare la tossicità della chinidina. Durante il trattamento con glicosidi cardiaci, la somministrazione parenterale di gluconato di calcio non è raccomandata a causa dell'aumento dell'effetto cardiotossico. Con la somministrazione orale simultanea di calcio gluconato e tetracicline, l'azione di quest'ultimo può essere ridotta a causa di una diminuzione del loro assorbimento.

compresse

Il farmaco rallenta l'assorbimento di estramustina, etidronato e altri bifosfonati, chinoloni, antibiotici tetraciclini, preparazioni di ferro per via orale e preparazioni di fluoro (l'intervallo tra l'assunzione deve essere di almeno 3 ore). Il gluconato di calcio riduce la biodisponibilità della fenitoina. Se assunto contemporaneamente alla vitamina D o ai suoi derivati, l'assorbimento del calcio aumenta. Il colesterolimina riduce l'assorbimento del calcio nel tratto digestivo. Con l'uso congiunto del farmaco con glicosidi cardiaci, gli effetti cardiotossici di quest'ultimo sono migliorati. GCS riduce l'assorbimento del calcio. Se combinato con diuretici tiazidici, il rischio di ipercalcemia può aumentare. Il farmaco può ridurre l'effetto della calcitonina nell'ipercalcemia, la biodisponibilità della fenitoina, l'effetto dei bloccanti dei canali del calcio. Con l'uso simultaneo di chinidina può rallentare la conduttività intraventricolare e aumentare la tossicità della chinidina.

Forma sali di calcio insolubili o scarsamente solubili con carbonati, salicilati, solfati.

L'assorbimento del calcio dal tratto gastrointestinale può ridurre alcuni tipi di alimenti (spinaci, rabarbaro, crusca, cereali).

Sovradosaggio di Gluconato di Calcio

Soluzione. In caso di sovradosaggio, può svilupparsi ipercalcemia. In questo caso, come antidoto, viene usata calcitonina, che viene somministrata per via endovenosa alla velocità di 5-10 UI per 1 kg di peso corporeo al giorno (la preparazione viene diluita in 500 ml di soluzione di cloruro di sodio isotonico, somministrata a gocce per 6 ore.

Compresse. Con l'uso prolungato in alte dosi possibile ipercalcemia con la deposizione di sali di calcio nel corpo, possibili sintomi dispeptici. La probabilità di sviluppare ipercalcemia aumenta con il trattamento simultaneo con alte dosi di vitamina D o suoi derivati.

I sintomi di ipercalcemia comprendono sonnolenza, debolezza, anoressia, dolori addominali, nausea, vomito, costipazione, polidipsia, poliuria, debolezza, stanchezza, irritabilità, malessere, depressione, disidratazione, possibile aritmia cardiaca, mialgia, artralgia, ipertensione.

Trattamento: ritiro della droga; nei casi più gravi, calcitonina parenterale in una dose di 5-10 UI / kg di peso corporeo al giorno (diluendola in 500 ml di soluzione fisiologica di cloruro di sodio sterile, gocciola per 6 ore.) La somministrazione endovenosa del getto può essere lenta 2-4 volte al giorno).