Principale
Scarlattina

Com'è l'influenza sui bambini?

I bambini sono più suscettibili a vari batteri e virus che infuriano nei periodi autunnali e invernali. Se un bambino va all'asilo o alla scuola, allora è molto più facile per lui prendere l'infezione di quanto lo sarà a casa. L'influenza tra i bambini è comune come il comune raffreddore. Le conseguenze possono essere pericolose, quindi i genitori dovrebbero sapere come sta andando l'influenza e quanto dura l'influenza.

Il discorso su ogrippe.com è una malattia contrassegnata dalla natura virale. Spesso si sviluppa sullo sfondo di ridotta immunità o ipotermia, che è del tutto possibile durante l'infanzia. Il sistema immunitario del bambino è ancora debole e non sviluppato, quindi lo sviluppo dell'influenza è un fenomeno frequente.

L'influenza è particolarmente pericolosa all'inizio del suo aspetto. Entro 1-2 giorni i sintomi non appaiono ancora, quindi la persona non sembra malata. Cos'è pericoloso? Il fatto che durante questo periodo una persona sia contagiosa, cioè un venditore ambulante dell'infezione. In primo luogo, il bambino raccoglie il virus nella cerchia dei suoi amici, compagni di classe o altri bambini, e poi lui stesso diventa contagioso per i suoi stessi genitori.

La lotta può essere feroce, che dipende dalla forza dell'immunità del bambino. Se c'è abbastanza immunità per superare l'infezione, allora tutto passa facilmente. Se l'immunità è debole contro il virus, allora vengono usate medicine forti nel trattamento del bambino.

La lesione del tratto respiratorio superiore e l'intossicazione grave sono i principali segni di malattia infettiva acuta sotto forma di influenza. Di solito viene trasmesso attraverso la tosse o starnutendo da una persona malata a una persona sana. I bambini possono essere infettati da mani non lavate o oggetti infetti.

Lo sviluppo di complicazioni nei bambini è maggiore rispetto agli adulti. Se il bambino non ha ancora un anno e mezzo, può facilmente trasferire l'influenza, a condizione che mangi solo il latte materno, dove ci sono anticorpi che lo proteggono.

Come sta andando l'influenza?

Dopo aver rilevato l'influenza del bambino, è imperativo visitare il pediatra. È meglio se il medico che ha più familiarità con i metodi di eliminazione della malattia con l'aiuto di farmaci che non danneggiano il bambino si prenderà cura del trattamento del bambino. Tuttavia, per consultare un medico, è necessario innanzitutto identificare la malattia. Come sta andando l'influenza? Ci sono tali sintomi che, dopo 1-2 giorni del periodo di incubazione, appaiono spesso in forma acuta (cioè pronunciata):

  • Aumento della temperatura fino a 39-40 gradi. Nei neonati, la temperatura può crescere gradualmente - fino a 37.2-37.5 gradi.
  • Irrequietezza, irritabilità, capricciosità del bambino.
  • Sonnolenza, malessere generale, sonnolenza, che non sono inerenti al bambino.
  • Disturbi del sonno che diventano superficiali e irrequieti. Il bambino spesso si sveglia, urla, rabbrividisce in un sogno.
  • Allucinazioni e delusioni sullo sfondo di brividi nei bambini più grandi.
  • Dolore che si trova nelle gambe, negli occhi, nei muscoli e nella gola.
  • Irritabilità al rumore e luce intensa nella stanza.
  • Dolore addominale, che può essere così grave che i genitori sospettano l'appendicite.
  • Assottigliamento dei vasi sanguigni, che provoca emorragie dal naso, mucose e pelle.
  • Disturbi digestivi sotto forma di rigurgito, feci molli, vomito. Il bambino può rifiutarsi di mangiare, motivo per cui si verifica la perdita di peso.
  • Possibile sviluppo di laringiti, indicato da voci rauche, "abbaiare" tosse, mancanza di respiro. È possibile soffocare ("falso groppo"), che è accompagnato da blu, ansia, copertura di sudore e ansimante bambino. In questo caso, è necessario ricoverare urgentemente il bambino, perché a volte durante un attacco è necessario un intervento chirurgico.

Il periodo di incubazione per l'influenza non supera i 3 giorni. Successivamente, c'è un naso che cola dopo lo sviluppo del processo infiammatorio. La pelle del bambino diventa umida e pallida, le tonsille diventano rosse e appare il gonfiore. Se le condizioni del bambino peggiorano, viene rilevato un disturbo cardiaco, un gonfiore nel cervello o nei polmoni.

La durata della fase acuta dell'influenza dura 5 giorni, dopo i quali la temperatura inizia a scendere, lasciando dietro di sé un naso che cola, congestione nasale e formicolio alla gola. Altre 2 settimane rimangono capricciosità e debolezza nel bambino, disturbi del sonno e attacchi di mal di testa.

Anche se la temperatura inizia a diminuire già 3-4 giorni dopo il passaggio al trattamento avanzato, i genitori non dovrebbero fermarlo e gioire. La cura della febbre non indica ancora una guarigione completa. Deve continuare a guarire! Ancora qualche giorno il bambino sarà cattivo da mangiare, agirà, sarà pallido e si stancherà. Forse la conservazione della tosse e del naso che cola.

Dopo il recupero per altre 2-3 settimane, alcuni bambini la sera la temperatura sale a 37,1-37,3 gradi. La ragione di ciò può essere un processo infiammatorio che non è ancora passato, o la comparsa di complicanze che iniziano a svilupparsi (infiammazione dei polmoni, dei seni paranasali, dell'orecchio, delle vie urinarie, ecc.).

Le complicazioni sono una conseguenza dell'aggiunta di batteri al virus che sta già imperversando nel corpo. A seconda della forza dell'immunità in quel momento e delle misure terapeutiche adottate, si sviluppano alcune conseguenze.

L'influenza si verifica in modo speciale nei neonati e nei bambini del primo anno. Sono cattivi, possono rifiutare il petto, la pelle diventa pallida, il naso è farcito, c'è un leggero colpo di tosse. La temperatura di solito aumenta gradualmente e leggermente. Vi è un alto rischio di ammissione di influenza delle complicanze purulente o batteriche, nonostante la facilità dei sintomi.

Come viene trattata l'influenza nei bambini?

Se i bambini hanno l'influenza, allora il trattamento avviene sotto la supervisione dei medici. Prescrivono farmaci antivirali. Da parte loro, i genitori dovrebbero fornire al bambino il riposo a letto e proteggerlo dagli altri parenti.

  • I farmaci sono prescritti sulla base di paracetamolo e ibuprofene.
  • Alle alte temperature sono prescritti Arbidol e Antigrippin. Se la temperatura non supera i 38,5 gradi e il bambino si sente normale, allora la temperatura non può bussare.
  • In un brutto sogno, Dimedrol e Seduxen sono prescritti.
  • Quando tossiva prescriveva Tusupreks, Bromheksin e Kadelak.
  • Per migliorare il benessere nominato Coldrex o Theraflu.

Il bambino dovrebbe essere in una zona ben ventilata dove viene eseguita la pulizia a umido. I genitori dovrebbero indossare una benda di garza, che dovrebbe essere cambiata ogni 4 ore e utilizzata - lavare e stirare.

Nutrizione importante Se il bambino si rifiuta di mangiare, il brodo di pollo può essere dato in piccole porzioni. È importante bere molte bevande calde sotto forma di composte, bevande alla frutta, tè, gelatina o latte. Mentre il bambino è malato, dovresti selezionare un piatto separato per lui.

Misure preventive e prognosi

L'influenza può essere prevenuta se si seguono le raccomandazioni preventive:

  1. Fai un vaccino antinfluenzale ogni anno.
  2. Non frequentare la scuola o la scuola materna, che dovrebbe essere chiusa per il periodo.
  3. Fornire nutrizione.
  4. Dare vitamine, il cui corso non dovrebbe superare 1 mese.
  5. Ogni giorno cammina all'aria aperta con qualsiasi tempo.
  6. Osservare l'igiene personale.
  7. Fornire ai bambini il latte materno.

Anche nei casi più gravi, i medici sono in grado di curare i bambini dell'influenza. Le previsioni favorevoli sono fatte se i genitori cercano prontamente l'aiuto dai pediatri.

Quanti giorni ha l'influenza del bambino?

L'influenza è un'infezione che, purtroppo, spesso mette a letto i bambini. L'infezione influenzale si verifica non solo quando si è in contatto con un paziente ovvio, quasi in buona salute, specialmente quelli che di solito continuano a lavorare e visitare luoghi pubblici sono particolarmente pericolosi.

Non appena il virus entra nelle cellule del tratto respiratorio, il corpo inizia a combatterlo. Questa lotta è molto difficile. Dalla capacità del corpo di resistere all'infezione, l'esito della lotta varia. Se le difese del corpo sono sufficienti, l'infezione viene sconfitta, se il corpo è debole, si verifica una malattia. L'influenza è pericolosa per le complicanze, quindi è importante che i genitori sappiano quanti giorni può durare l'influenza del bambino e con quali segni riconosce la malattia.

Dal momento dell'infezione ai primi sintomi della malattia di solito occorrono da 1 a 3 giorni. Questo è il cosiddetto periodo di incubazione, durante il quale si sviluppa l'infezione nel corpo, ma non ci sono ancora segni della malattia. Dopo il periodo di incubazione, compaiono i primi segni della malattia. La malattia può iniziare in modo diverso. Spesso celebrato:

  • Elevata temperatura fino a 39-40 °. Tuttavia, in alcuni bambini, in particolare i bambini, l'influenza può iniziare con un leggero aumento della temperatura - fino a 37.2-37.5 °.
  • Il bambino diventa irritabile, lunatico, irrequieto.
  • Il sonno è disturbato - diventa superficiale, irrequieto. I bambini spesso rabbrividiscono nel sonno, gridano, spesso si svegliano.
  • Molti bambini sono preoccupati per la debolezza intrinseca, la sonnolenza e il malessere generale.
  • I bambini più grandi hanno spesso brividi, delirio, possono esserci allucinazioni.
  • Di solito, i bambini si lamentano di mal di testa, mal di gola, occhi, gambe.
  • Spesso c'è dolore all'addome. A volte sono così forti da causare sospetti di appendicite.
  • A causa della maggiore fragilità delle navi, l'influenza provoca emorragie a livello della pelle, delle mucose e degli epistassi.
  • Nei bambini piccoli, spesso con l'influenza, si manifestano sintomi dispeptici - rigurgito, vomito e feci molli. I bambini spesso perdono peso.
  • Abbastanza spesso, specialmente nei bambini piccoli, con l'influenza, possono apparire sintomi che indicano un danno laringeo (laringite). In questi casi, c'è una tosse ruvida, come si suol dire "abbaiare", voce rauca, difficoltà a respirare. Spesso ci possono essere attacchi di asma - il fenomeno di "false groppa". Durante questo attacco, il bambino diventa blu, ansioso, coperto di sudore, "soffocante". Con la comparsa di questi attacchi, il bambino dovrebbe essere ricoverato in ospedale, poiché in alcuni casi durante l'attacco è necessario ricorrere alla chirurgia.

È importante! Un bambino malato con l'influenza deve prima essere messo a letto. Prima dell'arrivo del medico, il bambino dovrebbe creare pace completa, non disturbarlo, evitare conversazioni rumorose. Non è necessario riempire le medicine e trattare con i metodi "di casa": questo può cambiare l'immagine della malattia e sarà difficile per il medico fare una diagnosi. Per alleviare leggermente le condizioni del bambino ad alta temperatura, posizionare un asciugamano inumidito con acqua fredda sulla fronte. I medici di solito raccomandano di agitare ad alta temperatura, quindi è consigliabile assumere un agente antipiretico per paracetamolo o ibuprofene. Ventilare bene la stanza in modo che l'aria sia fresca e fresca. Beviamo più spesso.

Quanti giorni hanno l'influenza i bambini?

Cura premurosa, il cibo farà il suo lavoro, e il bambino andrà su un "emendamento": dal 3-4 ° giorno di malattia, la temperatura inizia a diminuire, le condizioni generali del bambino migliorano gradualmente, i segni di danni al sistema nervoso scompaiono. Ma non affrettarti a considerarlo sano e togli la tua attenzione da chiunque: il recupero completo avviene molto dopo.

Per qualche altro giorno, il bambino rimane pallido, si stanca rapidamente, è cattivo, non mangia bene. Molto tempo può causare fenomeni catarrali con influenza nei bambini - tosse, naso che cola.

In alcuni bambini, dopo un'influenza a lungo termine, una temperatura fino a 37,1-37,3 ° dura per un lungo periodo di 2-2,5 settimane. Il motivo di questa temperatura potrebbe essere diverso. Tali aumenti di temperatura sono dovuti al processo infiammatorio che non si è ancora concluso nel tratto respiratorio superiore o possono essere associati a complicazioni (processo infiammatorio nei polmoni, danni all'orecchio, seni paranasali, alterazioni del tratto urinario, ecc.). Pertanto, questi bambini dovrebbero essere sotto controllo medico.

Quanti giorni hanno l'influenza

Le persone che sono interessate a recuperare il più presto possibile dopo aver preso un'infezione virale vengono spesso poste: quanti giorni sono malati con l'influenza?

Risposta: da 7 a 12 giorni.

Questa è la statistica media standard.

Ma la risposta a questa domanda è inequivocabilmente difficile, dal momento che molti fattori influenzano la durata della malattia, che consideriamo di seguito.

In un modo o nell'altro, non è superficiale e frivolo trattare una malattia come l'influenza.

In assenza di un trattamento adeguato (come nel caso di una terapia iniziata prematura), il rischio di complicazioni pericolose è troppo alto e le cui conseguenze saranno molto più difficili da affrontare.

Viceversa, se tratti l'influenza correttamente e senza ritardi, riesci a far fronte all'infezione molto più velocemente ed evitare complicazioni.

Fattori che influenzano la durata della malattia

Ecco i principali fattori che influenzano quanto dura l'influenza, cioè la durata della malattia:

  • tipo virale;
  • stabilità dell'immunità;
  • malattie croniche (se presenti);
  • età del paziente;
  • trattamento selezionato;
  • altre caratteristiche individuali dell'organismo.

Rispondendo alla domanda su quanti giorni la malattia descritta duri per una persona, è impossibile non prendere in considerazione le possibili complicazioni che di solito si verificano quando ci sono condizioni adatte per questo:

  • il corso di trattamento era iniziato fuori tempo;
  • ci sono alcune malattie croniche che sono peggiorate;
  • il trattamento sbagliato è selezionato o è del tutto assente;
  • Una persona con un sistema immunitario molto debole, un bambino piccolo o una persona anziana è malata;
  • ci sono tendenze ad una o ad altre complicazioni.

Qual è la durata dell'influenza nei casi in cui i pazienti non devono affrontare complicazioni?

Di norma, non più di due settimane, anche se con una forma lieve della malattia, è possibile recuperare anche entro una settimana.

Circa la metà del periodo doloroso cade sulla fase acuta, che è caratterizzata da tali sintomi:

  • febbre alta;
  • forte tosse;
  • mal di testa;
  • mal di gola;
  • naso chiuso;
  • terribile benessere.

Tutti questi sintomi, ovviamente, peggiorano seriamente la qualità della vita, ma con il giusto trattamento, sono relativamente rapidamente in grado di sbarazzarsi (o, almeno, di ridurre almeno la loro gravità).

  1. Una cosa è quanto gli adulti si ammalano con il tempo. Qui è tutto chiaro.
  2. Altro: per quanto tempo i bambini si ammalano?

Se l'immunità dei bambini più piccoli che mangiano il latte materno è ancora contraria a un'infezione virale, in conseguenza della quale riescono a combattere efficacemente e velocemente la malattia (ottengono anticorpi direttamente dal latte materno!), Il corpo dei piccoli più grandi non riceve più gli anticorpi necessari per combattere la malattia..

E la loro immunità a quest'ora non è troppo forte.

Nelle persone anziane, il sistema immunitario può anche vacillare e, di conseguenza, il virus (o l'infezione batterica) può depositarsi nel corpo e riprodursi attivamente.

Questo è il motivo per cui è importante che queste persone, insieme ai farmaci antivirali e sintomatici, somministrino farmaci immunomodulatori.

Trattamento e complicazioni post-infettive

Quanti giorni viene trattata l'influenza?

Negli adulti - circa sette giorni, nei bambini - forse un po 'di più.

Succede anche che una persona si ammali per una settimana, e subito dopo il ricovero si ammala di nuovo, dal momento che non osserva almeno le regole di base della prevenzione e non tiene conto del fatto che il suo sistema immunitario è ancora troppo debole per rischiare la salute.

Naturalmente, ancora una volta potrebbe non essere un'infezione da influenza, ma un raffreddore normale, che sarà più facile da affrontare.

Ma potrebbe esserci qualcosa di peggio, quindi la prevenzione di ARVI dovrebbe essere presa sul serio.

Pertanto, non è per niente che si dice sulla necessità di un periodo di recupero dopo una malattia, in cui una persona ha bisogno di:

  • calma;
  • modalità semi-letto;
  • buona nutrizione;
  • uso di vitamine;
  • assenza (minimizzazione) dei contatti con i pazienti.

A volte la ripresa dei sintomi influenzali dopo un recupero apparentemente completo indica l'insorgenza di complicanze - ad esempio l'aggiunta di un'infezione batterica.

Sempre parlando di quanto tempo hai l'influenza, non dimenticare il fenomeno dell'astenia post-infettiva. La durata di un tale periodo dopo il recupero può essere di almeno due settimane.

Questo è il motivo per cui i medici non raccomandano fortemente attività attive subito dopo essersi sentiti in buona salute, cioè liberati dai principali segni della malattia.

Le malattie post-infettive possono iniziare in qualsiasi momento, indebolire il sistema immunitario e consentire all'infiammazione di attaccare nuovamente con successo.

Infine, è importante rispettare ciascuna delle prescrizioni di uno specialista medico. La durata di una tale malattia, come l'influenza, sarà molto più lunga se prenderai un trattamento indipendente invece di andare da un dottore (o, ancora meglio, chiamarlo a casa). Per non parlare delle complicazioni pericolose che potrebbero verificarsi in questi casi.

Prescrizioni mediche

Quali potrebbero essere le prescrizioni del medico per la fase acuta dell'influenza per durare per un breve periodo e ottenere una rapida guarigione?

Tutto, ovviamente, individualmente, ma le regole di base saranno qualcosa del genere:

  • riposo a letto;
  • farmaci anti-infiammatori;
  • farmaci antivirali (antibiotici - solo nei casi in cui è necessario combattere un'infezione batterica);
  • immunomodulatori (per rinforzare il sistema immunitario);
  • terapia sintomatica;
  • bere molta acqua (preferibilmente acqua tiepida, nonché vari succhi, composte, tisane).

Ma lo sforzo fisico dovrebbe essere limitato al massimo.

Anche la ricarica è indesiderabile - solo quando il paziente si riprende, eliminando la maggior parte dei sintomi e quindi con un aumento graduale e senza fretta del carico.

L'influenza non è un raffreddore!

Parlando di quanto l'influenza viene curata, questa grave malattia non deve essere confusa con il comune raffreddore.

In questo caso, a differenza di molti raffreddori, il corpo avrà bisogno di aiuto per far fronte al virus. La propria forza e immunità per questo potrebbe non essere sufficiente anche per un corpo forte.

Sebbene i sintomi principali di questi disturbi siano certamente simili, i ceppi virali dell'influenza tendono ad avere mutazioni regolari e alcuni di essi diventano la causa di intere epidemie (quando un gran numero di persone si ammala contemporaneamente in un'area).

Tra l'altro, trattare un'infezione virale è più difficile e più lungo.

Allo stesso tempo, bisogna essere preparati a possibili complicazioni sia durante la malattia che dopo il recupero.

Le statistiche, a proposito, indicano alti tassi di mortalità infantile a causa dell'influenza.

In questi casi, la domanda - quanto dura questa malattia nei bambini - semplicemente perde il suo significato.

Se non trattata, l'influenza può finire con la vita.

Una delle principali caratteristiche distintive dell'infezione influenzale è la sua comparsa spontanea e il rapido sviluppo. Indipendentemente da quanto questa malattia scompaia, inizia all'improvviso: anche se la salute di una persona era perfetta un paio di ore fa, dopo l'infezione diventa terribile, la temperatura sale, è difficile alzarsi dal divano.

Le persone iniziano a bere convulsamente medicine e frugano su Internet alla ricerca della risposta alla domanda: "Quando passerà l'influenza?".

Qui non troveranno una risposta chiara: a questo scopo dovresti almeno vedere un dottore e iniziare subito un trattamento adeguato. Quanto prima sarà fatto, prima riuscirai a far fronte alla malattia.

Durante l'attività epidemica, ricorda l'importanza dell'aderenza alle misure di prevenzione delle infezioni!

Non appena vengono rilevati i sintomi iniziali (anche se questi sono sospetti sospetti e ancora non verificati), consultare un medico. Solo questo può essere definito il modo giusto per accelerare il recupero ed evitare possibili complicazioni.

Nessun trattamento autonomo!

Alcune persone credono sinceramente che la malattia non durerà a lungo e sarà guarita in pochi giorni se si prendono i primi farmaci antivirali disponibili o meravigliosamente pubblicizzati su Internet.

Tuttavia, questa ipotesi non è solo sbagliata, ma potenzialmente pericolosa!

Prescrivere i farmaci per la terapia è la quantità di uno specialista esperto, che deve prima:

  • esaminati;
  • può essere inviato per l'esame;
  • fare una diagnosi corretta.

Solo allora il medico prescrive farmaci adatti che non rechino danni alla salute, ma, al contrario, porterà il giorno della ripresa e del recupero più vicino.

Inoltre, non possiamo parlare di quanti giorni hanno l'influenza, senza prendere in considerazione il tipo specifico di questa infezione.

Sintomi tipici

Ecco le principali manifestazioni tipiche di quasi tutte le varietà di influenza (per il cui verificarsi è opportuno consultare un medico):

  • Febbre, cioè un aumento della temperatura. Tradizionalmente risulta essere veloce (mentre con un comune raffreddore non ha fretta di alzarsi e non raggiunge i valori di subfebrile). Di per sé, l'aumento della temperatura è un tentativo del corpo di far fronte all'infezione stessa, ma se gli indicatori si spostano a 38,5 gradi, dovrebbero essere normalizzati in modo che il paziente non si "esaurisca" e non inizino processi irreversibili nel suo corpo. Accade spesso che anche i farmaci antipiretici non siano immediatamente in grado di regolare la temperatura.
  • Sensazione di dolore in diverse parti del corpo. Inizia a "rompere" articolazioni e muscoli, anche la pelle sente disagio. Di solito non si trova una fonte specifica di dolore. A volte sembra che ognuna delle cellule faccia male.
  • Debolezza generale È difficile fare anche le faccende quotidiane. A volte un viaggio in bagno richiede un tale spreco di energia che in seguito non sembra nulla.
  • Il flusso sanguigno nei bulbi oculari e la pelle è aumentata, a causa della quale può verificarsi un arrossamento (circa lo stesso delle allergie).
  • Grave tosse e fastidio alla gola.
  • Naso chiuso e naso abbondante che cola, in cui le mucose nasali si gonfiano. Respirare il naso è quasi impossibile. Perfino le droghe che agiscono sulle navi, in realtà non aiutano.
  • Intossicazione del corpo. Le sostanze tossiche avvelenano il sistema nervoso centrale, di conseguenza, possono esserci stimoli emetici, epistassi, convulsioni e talvolta persino allucinazioni.
  • Emicrania. Nella testa possono esserci rumori. La natura del mal di testa può essere parziale o sembra che la testa faccia male del tutto.

Il tempo di recupero per l'influenza dipende da quanto velocemente riesci a sbarazzarti dei suddetti sintomi e a sconfiggere il virus.

Nei bambini, la malattia può durare più a lungo, come nelle altre persone con un'immunità debole.

Gli adulti di solito affrontano la malattia più facilmente, ma il trattamento per questo deve essere scelto correttamente e avviato in modo tempestivo.

Quanto puoi far male?

L'astuzia dell'influenza sta nel fatto che una persona infetta da questo virus rappresenta un pericolo di infezione per altre persone già il primo giorno, anche se il periodo di incubazione è ancora in corso (e non ci sono stati sintomi che potrebbero diagnosticare la malattia).

Questo è il motivo per cui si consiglia di rivolgersi a un medico specialista già ai primi sospetti di raffreddore - è buono se si tratta solo di una malattia respiratoria acuta, ma possono esserci influenza e qualche altra infezione virale respiratoria acuta.

L'influenza, in media, si ammala due o tre volte l'anno.

Altri raffreddori - più spesso.

Pur osservando le misure preventive, avendo vaccinato un mese prima dell'epidemia, temperando e risparmiando se stesso in ogni modo possibile, si può vivere per 12 mesi senza mai ammalarsi.

Ma la durata di questa malattia dipende in gran parte da quanto bene la tratterai.

"Per quanto tempo puoi ammalarti?", Le persone stanche della malattia si informano, ma non bisogna affrettarsi a fermare la lotta contro il virus anche quando hanno iniziato a passare attraverso i sintomi principali.

Ricorda che dopo una malattia ci possono essere varie complicazioni, e inoltre, il corpo ha bisogno di riabilitazione, cioè, ha bisogno di ripristinare la sua forza.

Non essere confuso dalla lunga durata del trattamento, poiché questo è necessario.

La cosa principale è fermare l'ulteriore diffusione dell'infezione e il suo sviluppo e, se possibile, evitare complicazioni.

L'influenza passa rapidamente quando il trattamento può essere avviato in tempo.

Ma anche se sei in ritardo, non farti prendere dal panico, ma inizia comunque a guarire dopo aver visitato il terapeuta.

Quali sono i sintomi dell'influenza nei bambini e il loro trattamento

L'influenza nei bambini è una malattia infettiva acuta che, come negli adulti, colpisce il tratto respiratorio superiore e presenta sintomi di intossicazione. È trasmesso da goccioline trasportate dall'aria da una persona malata, mentre starnutisce o tossisce. Nei bambini, la malattia si diffonde rapidamente attraverso le mani sporche e il contatto con vari oggetti. Insieme alle infezioni respiratorie acute, l'influenza in un bambino è considerata la più comune. I bambini sono a rischio per la probabilità di complicanze causate da questa malattia. I bambini sotto i sei mesi che sono allattati al seno soffrono di influenza molto meno frequentemente, sono protetti dagli anticorpi materni.

Sintomi della malattia

Se il bambino ha l'influenza, si dovrebbe immediatamente cercare l'aiuto di un medico. L'influenza inizia molto bruscamente, si manifesta con un forte raffreddore e attacchi di febbre. Il piccolo paziente lamenta costantemente un mal di testa nella fronte e nei bulbi oculari, c'è una debolezza di tutto l'organismo, accompagnata da disagio nei muscoli e nelle articolazioni. La temperatura corporea sale in modo significativo, spesso a 40 ºС, il bambino è infastidito dal rumore nella stanza e dalla luce intensa. Il vomito può verificarsi in un bambino e si rifiuta di mangiare.

Il periodo di incubazione dura da alcune ore a 3 giorni. Il processo infiammatorio delle vie respiratorie all'inizio può manifestarsi sotto forma di rinite. La pelle del bambino diventa pallida e umida, c'è gonfiore e arrossamento delle tonsille. Con una forma grave della malattia le condizioni del paziente peggiorano. Il medico può rilevare anomalie nel lavoro cardiaco, edema polmonare o cerebrale.

La durata del periodo acuto dura circa 5 giorni, dopo i quali la temperatura corporea diminuisce, rimane la congestione nasale, un naso che cola e lieve mal di gola. Circa 2 settimane dopo il recupero, il bambino è debole e capriccioso, possono esserci mal di testa, a volte il sonno è disturbato.

Se si verifica l'adesione di un'infezione batterica secondaria, nei bambini è possibile una complicazione, le cui conseguenze possono essere diverse. È possibile l'infiammazione dell'orecchio medio, del tratto respiratorio o della polmonite. Il recupero del bambino dipende interamente dallo stato del suo sistema immunitario e dal trattamento prescritto.

L'influenza in un neonato e un bambino del primo anno di vita procede con alcune peculiarità. In questi bambini, la malattia si sviluppa gradualmente, la temperatura corporea aumenta leggermente. Il bambino è molto cattivo, la sua pelle diventa pallida, può rifiutarsi di allattare. Il naso del bambino è chiuso, forse un piccolo colpo di tosse. Nonostante i sintomi minori, l'influenza in un bambino è piuttosto grave. La probabilità di adesione di un'infezione batterica e complicanze purulente è grande.

Trattamento dell'influenza nei bambini

Quando compaiono i primi segni della malattia di un bambino, è imperativo che ti siedi a letto e sia il più isolato possibile dagli altri membri della famiglia. I bambini devono essere trattati con paracetamolo o ibuprofene. Il medico decide in ogni caso l'uso di speciali farmaci antivirali, a seconda della gravità della malattia.

A temperatura corporea elevata, il medico può prescrivere l'uso di arbidolo o anti-influenza. Ma se i bambini tollerano bene la temperatura, allora non può essere ridotto quando non supera 38,5ºС. Ciò contribuirà a ridurre la moltiplicazione dei virus. Se il bambino non dorme bene, allora viene prescritto seduksen o dimedrol. Quando un bambino soffre di tosse, vengono prescritti tusuprex, cadelac o bromexina. Per migliorare il benessere del paziente, è possibile assumere farmaci complessi, ad esempio Coldrex o Teraflu.

La stanza in cui si trova il bambino malato deve essere regolarmente ventilata e deve essere effettuata una pulizia a umido con disinfettanti ogni giorno. Quando comunicano con lui e durante il corteggiamento, i genitori devono indossare una benda di garza per ridurre la probabilità di infezione da altri membri della famiglia. La maschera dovrebbe essere cambiata ogni 4 ore, e quella usata dovrebbe essere lavata e stirata.

Durante il trattamento, è necessario fornire ai bambini una buona nutrizione. Se il bambino si rifiuta di mangiare, far bollire il brodo di pollo e dare in piccole porzioni. Hai bisogno di bere molto, ma le bevande dovrebbero essere calde, questo aiuterà ad eliminare le tossine dal corpo. Questi possono essere tè, composte, bevande alla frutta, baci o latte, dovresti bere in piccole porzioni, ma spesso in modo che il corpo non diventi disidratato. Il piccolo paziente dovrebbe avere piatti separati che devono essere lavati accuratamente. In casi molto gravi e con complicanze, il trattamento viene eseguito in un ospedale. In questo caso, il medico può prescrivere l'uso di antibiotici, come l'eritromicina o l'ampicillina. Applicare e procedure di fisioterapia, per esempio, elettroforesi di potassio o UHF.

Misure preventive

Durante un'epidemia di influenza, le strutture per i bambini e le scuole si avvicinano per ridurre l'incidenza della malattia. Un metodo efficace di prevenzione è la vaccinazione dei bambini, che viene effettuata con l'uso di vaccini vivi e inattivati. Le vaccinazioni hanno un effetto a breve termine, quindi dovrebbero essere eseguite ogni anno, ma questa non è una procedura obbligatoria.

I bambini dovrebbero ricevere una dieta completa e varia, ricca di oligoelementi e vitamine. Assicurati di camminare ogni giorno all'aria aperta in qualsiasi momento dell'anno e in condizioni climatiche diverse. Per evitare l'avitaminosi in primavera, è possibile somministrare ai bambini preparati vitaminici, ma il corso non deve superare 1 mese.

È necessario migliorare e rafforzare costantemente il sistema immunitario del bambino. Per i neonati, l'allattamento al seno prolungato è obbligatorio, protegge i bambini dalle malattie virali acute. I genitori dovrebbero insegnare ai loro figli a seguire le regole dell'igiene personale.

È auspicabile eseguire procedure di rinvenimento, esercizio fisico e massaggio.

Trattamento dell'influenza negli adolescenti. Influenza nei bambini: come va, quanto dura, le conseguenze. Trattamento dell'influenza nei bambini.

I motivi per cui l'infezione si verifica sono semplici: il virus si trasmette facilmente attraverso l'aria o attraverso il contatto con oggetti che sono stati colpiti dal bambino malato. Il virus viene rilasciato nell'ambiente al momento dello starnuto, della tosse, della respirazione, quando vengono rilasciate gocce di saliva o di muco in cui il virus è concentrato.

Un bambino sano viene infettato dall'inalazione di particelle di saliva e muco insieme all'aria. Il virus, salendo sulla mucosa, entra nel corpo, inizia a moltiplicarsi, cambiando il lavoro delle cellule, per la riproduzione di nuovi microbi. La malattia manifesta sintomi caratteristici quando viene raggiunto un certo numero di cellule virali nel corpo.

Un'altra raccomandazione è quella di utilizzare i condizionatori d'aria con parsimonia, sia a casa che in auto. E se viaggi in aereo o in treno, è molto importante indossare vestiti caldi per proteggere i bambini dal freddo, poiché la temperatura dell'aria condizionata è solitamente molto bassa e non può essere regolata a piacimento. Un altro aspetto che dovrebbe essere preso in considerazione quando si utilizza il trasporto pubblico è aumentare la possibilità di contatto umano con germi e batteri. È molto importante somministrare acqua ai bambini in quantità tale da facilitare l'idratazione e la sostituzione dei sali minerali e del fluido che si perde durante la sudorazione.

È importante! Il bambino può essere infettato prendendo un giocattolo da un bambino malato e poi stropicciandosi gli occhi.

Sintomi della malattia

Il primo stadio attraverso il quale ogni malattia va è un periodo di incubazione. Può durare da 12 ore a 5 giorni, a seconda della debolezza dell'immunità dei bambini. La durata media del periodo è di 1-2 giorni. I sintomi stanno aumentando rapidamente.

Prevenzione dell'influenza delle persone

Il trattamento non deve essere sottovalutato in estate a causa delle alte temperature. Sostieni il bambino con la testa tra i due cuscini per aiutarli a respirare meglio. Per quanto riguarda il cibo, è importante mangiare, ma non forzare. È meglio offrire pasti leggeri con molte vitamine e carboidrati, riducendo al contempo la quantità di proteine ​​e grassi. Se la febbre sale e supera i 38 gradi, è meglio contattare immediatamente il pediatra o il pronto soccorso per valutare la situazione e iniettare farmaci. Se c'è del muco, dovrebbe essere escluso.

Sintomi di influenza in un bambino:

  • debolezza, sonnolenza;
  • alta temperatura (fino a 40-41 ° С);
  • muscoli e mal di testa, dolore quando si muovono gli occhi;
  • il naso è bloccato, il moccio trasparente scorre da esso;
  • in rari casi, nausea,.

Con complicanze associate a lesioni del sistema nervoso, possono verificarsi vertigini, allucinazioni, convulsioni.

Possiamo usare una soluzione salina che viene iniettata nel naso per sciogliere il muco in eccesso. Se c'è un mal di testa, l'applicazione di tessuto freddo sulla fronte è un eccellente rimedio naturale. Premere delicatamente sull'area interessata per alcuni minuti. Altri rimedi naturali raccomandati per contrastare l'influenza estiva sono il miele e la propoli. Ma attenzione, non possono essere dati a bambini di età inferiore a un anno.

Diverse malattie più spesso che fredde. Questo può colpire persone di tutte le età, ma i bambini e i bambini in generale hanno il raffreddore più spesso degli adulti. Di solito hanno da 5 a 10 raffreddori all'anno, con sintomi che persistono per circa 10 giorni 1, 2, 3. Il più comune è il rinovirus - ci sono più di 100 varietà. 2 Trasmissione dal vivo. I virus freddi rimangono attivi nelle mani di una persona con un raffreddore per circa tre ore. Se toccano un'altra persona e l'altra persona tocca i loro occhi, il naso o la bocca, il virus del raffreddore diffonde 1 trasmissione indiretta. Alcuni virus del raffreddore possono vivere su superfici, come contatori, per un massimo di due o tre ore. 2-4 Inalazione di particelle virali. I virus possono essere esalati nell'aria da una persona infetta quando tossiscono o starnutiscono e poi vengono inalati da un'altra persona. 1. È anche una buona idea tenere i bambini lontani dai malati e pulire le superfici domestiche e i giocattoli con disinfettanti. 1, 2.

Mentre lo sviluppo degli anticorpi verso il virus, i muscoli dolorosi e la testa scompaiono, la secrezione nasale diventa più densa, il bambino si sta riprendendo.

Tipi di virus

Il virus dell'influenza è diviso in 3 tipi: A, B, C. Il più alto stato epidemiologico del primo tipo: ha una struttura variabile e capacità di mutare. Il virus distrugge la membrana cellulare e facilmente entra nel corpo. I sintomi di diversi tipi di influenza sono simili.

Suggerimenti per affrontare il raffreddore. Evitare l'uso di un contenitore di acqua calda, poiché il vapore può bruciare la mucosa nasale e l'acqua calda può facilmente fuoriuscire. 3. Test con gocce saline o spray nasale per facilitare la respirazione. 5 Assicurati che bevano molti liquidi e dormano abbastanza. 1. 5 Dai loro un po 'di zuppa. Gli studi hanno dimostrato che può aiutare con l'infiammazione osservata nelle infezioni fredde e cancellare temporaneamente i passaggi nasali. 3, 5. Non mostra alcun miglioramento in 48 ore. Hai un dolore muscolare. Senti dolore negli occhi quando guardi la luce.

  • Si rifiuta di bere liquidi.
  • Il vomito spesso si lamenta di forti mal di testa o mal d'orecchi.
  • Ha difficoltà a respirare.
  • Hai una tosse costante.
  • Sputa ruggine o espettorato macchiato di sangue.
Informazioni sull'influenza stagionale per scuole e operatori sanitari.

Influenza suina

Per l'influenza suina sono caratterizzati da:

  • insorgenza improvvisa della malattia con aumento della temperatura fino a 41 ° C;
  • dolore agli occhi, testa, corpo;
  • ansia, pianto in un bambino;
  • congestione e scarse secrezioni nasali (abbondante non tipico per questo tipo di influenza);
  • ci sono picchi di pressione, dolore addominale, vomito, diarrea;
  • le navi diventano più sottili, che possono portare a sangue dal naso e emorragie puntate;
  • può verificarsi una tosse umida.

Per molto tempo dopo il recupero, il bambino è accompagnato da una maggiore stanchezza e debolezza.

Complicazioni influenzali

Rimedi freddi: cosa funziona, cosa no, cosa può "danneggiare". Le complicazioni influenzali comprendono la polmonite batterica, le infezioni dell'orecchio, le infezioni del seno, la disidratazione e il peggioramento delle malattie croniche come insufficienza cardiaca congestizia, asma o diabete.

Quali altri passi puoi prendere per prevenire l'influenza?

Il modo migliore per proteggersi dall'influenza è vaccinare ogni anno. Informazioni di base sul vaccino antinfluenzale cliccando qui. Prendere misure preventive quotidiane per fermare la diffusione di germi. Se sapone e acqua non sono disponibili, utilizzare un disinfettante per le mani a base di alcool.

  • Getta il panno nella spazzatura dopo averlo usato.
  • Lavati le mani con acqua e sapone.
  • Gli embrioni si sono diffusi in questo modo.
Inoltre, i farmaci antivirali possono essere utilizzati per trattare l'influenza in determinate circostanze per prevenire la malattia.

Nella malattia grave, c'è sanguinamento dal naso, gengive, allucinazioni, vomito e convulsioni.

Attenzione! Il pericolo di influenza suina è la possibilità di sviluppare una forma iper-tossica della malattia, che può portare alla morte per edema polmonare o insufficienza cardiaca acuta. Dalla morte del bambino può essere separato solo poche ore dal momento dei primi sintomi.

Può l'erboristeria, l'omeopatia o altri medicinali proteggere dall'influenza?

Non ci sono prove scientifiche che i rimedi a base di erbe, omeopati o altri benefici dall'influenza.

Per quanto tempo i virus influenzali possono vivere su superfici dure?

Cosa uccide i virus dell'influenza?

I virus dell'influenza possono essere distrutti con febbre alta. Inoltre, vari germicidi chimici, come cloro, perossido di idrogeno, detergenti, iodofori e alcoli, sono efficaci contro i virus dell'influenza umana se vengono utilizzati nella concentrazione appropriata e per il tempo richiesto. Ad esempio, è possibile utilizzare disinfettanti per le mani a base di alcol se non si dispone di acqua e sapone per lavarsi le mani.

Influenza aviaria

L'influenza aviaria è un tipo di virus che va oltre la sua specificità di specie ed è in grado di infettare gli esseri umani. Questo tipo di influenza colpisce i polmoni. Il periodo di incubazione va da 2 a 8 giorni.

Esiste una cura per l'influenza?

Se non sono disponibili acqua e sapone e non sono ammessi prodotti a base di alcol, possono essere utili altri disinfettanti manuali che non contengono alcol. Ci sono farmaci da prescrizione chiamati "farmaci antivirali" che possono essere usati per curare l'influenza.

Quali sono i farmaci antivirali?

I farmaci antivirali sono farmaci da prescrizione che combattono l'influenza nel corpo. I farmaci antivirali non sono farmaci da banco. Puoi ottenerli solo se hai una prescrizione dal tuo medico o dal tuo medico. I farmaci antivirali sono diversi dagli antibiotici che combattono le infezioni batteriche.

Come progredisce la malattia:

  • dolore nei muscoli, nell'addome, nel torace;
  • sanguinamento dal naso, gengive;
  • insufficienza respiratoria acuta;
  • si sviluppa una polmonite virale.

La malattia si sviluppa molto rapidamente, durante il periodo delle epidemie il tasso di mortalità dalla malattia è alto.

Trattamento di influenza in un bambino

Quando i primi segni della malattia compaiono in un bambino, è necessario chiamare immediatamente un medico che esaminerà e pianificherà un trattamento. Nella forma lieve della malattia, il trattamento viene effettuato a casa.

Cosa succede se ho l'influenza?

Se hai l'influenza, i farmaci antivirali sono il trattamento giusto. Chiamate immediatamente il vostro medico se avete una malattia ad alto rischio o sintomi influenzali. I sintomi influenzali possono includere: febbre, tosse, mal di gola, naso che cola o naso che cola, dolori muscolari, mal di testa, brividi e stanchezza. Il medico può prescrivere farmaci antivirali per il trattamento dell'influenza.

Ho bisogno di più vaccini contro l'influenza?

I farmaci antivirali sono il secondo metodo di protezione nel trattamento dell'influenza, se ne hai uno. Il vaccino antinfluenzale rimane il migliore e il primo modo per prevenire l'influenza.

Quali sono i benefici dei farmaci antivirali?

Come curare l'influenza a casa:

  1. I primi giorni è desiderabile fornire al bambino tranquillità e riposo a letto.
  2. Abbastanza regime di bere e una dieta leggera. Se il bambino rifiuta di mangiare - non forzare, il corpo è così difficile da combattere l'infezione. Puoi offrire al tuo bambino di mangiare verdura, frutta, cereali, bere brodo, acqua, tè, succo di frutta.
  3. Prendi antipiretici a temperature superiori a 38,5 ° C (leggi,).
  4. Gli antibiotici per l'influenza e il raffreddore sono prescritti in casi eccezionali, in caso di sospetto sviluppo di complicanze (, ecc.).
  5. Non avvolgere il bambino, non riscaldare la stanza. È meglio ventilare più spesso, dopo aver rimosso il bambino dalla stanza.
  6. L'attività fisica leggera dopo 3 giorni di malattia contribuisce al lavoro attivo dei sistemi respiratorio ed escretore, migliora l'umore del bambino.
  7. I farmaci antivirali e l'influenza sono prescritti da un medico nelle prime fasi della malattia.

Quali sono i possibili effetti collaterali dei farmaci antivirali?

Alcuni effetti collaterali sono stati associati all'uso di farmaci antivirali per l'influenza, come nausea, vomito, vertigini, naso che cola o naso chiuso, tosse, diarrea, mal di testa e alcuni effetti collaterali. Le infezioni respiratorie acute sono un'importante causa di morbilità e mortalità, specialmente tra i bambini al di sotto dei cinque anni e le persone oltre i 65 anni o che presentano determinate condizioni di rischio per lo sviluppo di complicanze che possono portare a forme gravi.

È importante! Il bambino malato sviluppa una forte immunità al virus, tuttavia, muta così rapidamente che il nuovo ceppo sarà nuovamente in grado di infettare il corpo.

  • l'ibuprofene o Nurofen è usato come antipiretico;
  • gocce nasali Grippferon, (da 6 mesi), Xilometazolina (da 2 anni);
  • naso a filo con acquamarina o soluzione salina;
  • Farmaci antivirali Tamiflu, Arbidol, Remantadin alleviare bene i sintomi dell'influenza, possono essere utilizzati per prevenire la malattia.

L'accettazione di qualsiasi farmaco si verifica solo dopo aver consultato un medico.

Prevenire l'influenza nei bambini: come proteggere il bambino?

Questo aumento è dovuto all'aumento della domanda di trattamento, al numero di ospedalizzazioni e alla mortalità per questi motivi. Per questo motivo, la sorveglianza epidemiologica è necessaria per individuare tempestivamente il suo aumento, identificare aree con un alto livello di responsabilità, volte a promuovere, prevenire e controllare e migliorare la risposta ai servizi di assistenza.

Varie istituzioni sanitarie nel nostro paese, sia pubbliche che private, dovrebbero raccogliere informazioni sui pazienti che vengono trattati, sia nel servizio di guardia, cliniche esterne, ricovero in ospedale, o in laboratorio, consolidarli su base giornaliera o settimanale e informare il sistema sanitario nazionale. Assistenza sanitaria

Ricordate! Analgin non è usato per il trattamento di bambini sotto i 14 anni a causa del rischio di gravi complicanze.

Complicanze influenzali

Le complicazioni più gravi sono:

  • emorragia cerebrale;
  • nevralgia, polineurite (danno ai nervi multipli);
  • glomerulonefrite;
  • meningoencefalite;
  • miocardite.

L'aggiunta di un'infezione batterica porta al verificarsi di complicanze secondarie. Il più comune è. Spesso, complicanze secondarie dell'influenza colpiscono gli organi ENT (otite, faringite,).

Malattia simil-influenzale

Sintomi diagnostici: sindrome influenzale, sindrome pseudo-occhio, angina pectoris influenzale, malattie virali respiratorie con febbre, malattia simil-influenzale. Sebbene la diagnosi eziologica non sia necessaria per il trattamento clinico dei pazienti, è importante per la sorveglianza epidemiologica e per monitorare l'emergere di resistenza o cambiamenti nella virulenza, la base per l'azione di salute pubblica.

Passi per prendere parte a casi sospetti

La sorveglianza di laboratorio dei virus respiratori viene eseguita in tutti i laboratori che possono diagnosticare loro a qualsiasi livello di complessità. Valutare se il tipo di assistenza che è necessario sarà ambulatoriale o ospedaliero e quali decisioni cliniche e terapeutiche devono essere prese. Se questo è il caso che deve essere studiato sul modello, viene immediatamente notificato al singolo file specifico. I campioni devono essere ottenuti per la sorveglianza epidemiologica dei virus respiratori solo in quei casi che soddisfano i criteri. Non iniettare medicinali contenenti salicilati per il rischio di sindrome di Raya. Valutare la chemioprofilassi e la vaccinazione in conformità con le normative vigenti.

Criteri di campionamento per il laboratorio di virologia

  • Trattamento del calcestruzzo con oseltamivir.
  • Aggiungi antibiotici solo in caso di infezione batterica.
Il ruolo del laboratorio nella sorveglianza epidemiologica delle infezioni respiratorie virali.

Prevenzione delle malattie

Per ridurre il rischio di malattia in un bambino, è necessario seguire alcune semplici regole.

Misure di prevenzione della malattia:

  • lavaggio frequente delle mani con sapone;
  • la presenza di vitamina C, frutta e verdura fresca nella dieta dei bambini;
  • aerazione costante dei locali;
  • nel periodo autunno-inverno, cerca di evitare luoghi di grandi folle (centri commerciali, cinema, bar, ecc.);
  • chiama il tuo naso con unguento ossolinico prima di uscire e lavati il ​​naso con acqua tiepida e sapone al ritorno;
  • cercare di eliminare il contatto di un bambino sano con il paziente e i suoi giocattoli;
  • Spiega al bambino che non dovresti toccarti il ​​viso con le mani sporche, stropicciare gli occhi, mettere le mani in bocca.

Attenzione! È vietato vaccinare i bambini con segni di malattia o che sono stati recentemente ammalati.

La controindicazione è un'allergia al componente della composizione (proteina dell'uovo di gallina). L'introduzione di vaccini vivi e inattivati ​​è proibita in alcune malattie del sistema cardiovascolare, dell'asma bronchiale, delle malattie del sistema nervoso.

Il vaccino antinfluenzale è un vaccino contro un particolare ceppo virale che è più comune in un dato momento o che sono stati osservati focolai non molto tempo fa. È efficace solo da una specie specifica, e l'anno prossimo la vaccinazione dovrà essere rifatta da un nuovo ceppo.

Non ha senso vaccinarsi se l'epidemia è già iniziata. Il corpo del bambino ha bisogno di almeno 2-4 settimane per produrre anticorpi contro l'influenza. È consigliabile essere vaccinati all'inizio dell'autunno per avere una garanzia di protezione dell'organismo entro novembre.

L'organismo dei bambini è ancora molto tenero e vulnerabile, per monitorare la salute del bambino e trattarlo in tempo significa garantirgli un minimo di problemi di salute in età adulta.

- Si tratta di una malattia infettiva acuta, che è scatenata dall'ingresso dei virus dell'influenza A e C nelle cellule delle cellule: la malattia è accompagnata da danni agli organi respiratori, intossicazione del corpo e spesso causa varie complicazioni.

Secondo le statistiche, ogni anno, fino al 30% della popolazione mondiale è colpita dal virus dell'influenza, mentre il 15% di loro sono bambini in età scolare e in età scolare. I bambini da 3 a 14 anni sono più sensibili al virus dell'influenza. Nel gruppo ad alto rischio, i bambini piccoli che hanno la SARS fino al 65% della massa totale della malattia.

Gli adulti, rispetto ai bambini, sono più resistenti alle infezioni, dal momento che il loro sistema immunitario funziona meglio. I bambini si ammalano 4-5 volte più spesso.

Il principale pericolo di infezione è che è spesso complicato da varie patologie e contribuisce all'esacerbazione delle malattie croniche esistenti. A questo proposito, la questione della prevenzione e della cura dell'influenza è acuta nella pratica pediatrica.

Sintomi influenzali nei bambini

Una volta che un virus è entrato nel corpo del bambino, potrebbe non darsi via per diverse ore, fino a 4 giorni.

Dopo questo tempo, i sintomi dell'influenza nei bambini sono in aumento, che, con il tipico sviluppo della malattia, sono espressi nel modo seguente:

Insorgenza acuta, accompagnata da febbre fino a 40 gradi. In questo caso, i sintomi di intossicazione prevarranno su altre manifestazioni della malattia. Nei neonati, spesso la febbre è l'unico segno di penetrazione del virus nel corpo. Da uno a cinque anni oltre ad un aumento della temperatura corporea, è possibile attaccare la tosse e. Dopo l'età di cinque anni, la febbre è accompagnata da lacrimazione, sudorazione, brividi, mal di gola, rinite e tosse secca.

I bambini di qualsiasi età si rifiutano di mangiare, o il loro appetito si deteriora in modo significativo.

Aumenta la letargia, il bambino diventa inattivo. I bambini più grandi possono lamentare dolori articolari e muscolari. Il verificarsi di vomito ripetuto non è escluso.

I bambini più spesso degli adulti sviluppano epistassi. Sullo sfondo della sindrome emorragica possono comparire pitecie sulla pelle, emorragie sulle mucose e sulla sclera dell'occhio. Questo sintomo indica un particolare grado di gravità della malattia.

Al culmine della febbre nei bambini al di sotto di un anno può sviluppare convulsioni, e in un'età più tarda, la coscienza alterata, allucinazioni e delusioni sono possibili.

La pelle dei bambini è pallida, e in epoca di marmo è possibile l'aspetto di un disegno di marmo. In questo caso, le guance diventano spesso cremisi.

Più forte è la febbre, più pronunciata sarà.

È possibile lo sviluppo della sindrome addominale, manifestata da sensazioni dolorose nella regione intestinale.

La maggior parte dei bambini soffre di rinite, secrezione nasale pur avendo un carattere siero-mucoso.

Il palato molle è gonfio, la parete posteriore dell'orofaringe è iperemica, si osserva un'abbondante granularità. Forse lo sviluppo di tracheite con, che provoca dolore non solo lungo la trachea, ma anche dietro lo sterno.

Il miglioramento delle condizioni del bambino arriverà in 3-4 giorni se l'influenza ha un decorso lieve o moderato. Tuttavia, non ci si dovrebbe aspettare un recupero completo dopo un periodo di tempo così breve. Tali fenomeni come naso che cola, mal di gola, tosse continuerà per altri 14 giorni. Il periodo di recupero dopo l'influenza nei bambini è accompagnato da una maggiore stanchezza, sudorazione eccessiva e debolezza.

I gruppi ad alto rischio includono neonati e bambini sotto i sei mesi. Le manifestazioni di tossicosi in esse sono minime, lo sviluppo della malattia è graduale, i fenomeni catarrali sono spesso assenti. I bambini si rifiutano di mangiare, rigurgitano, a volte si sviluppa il vomito, il sonno è disturbato. Le complicanze batteriche si sviluppano molto presto e rapidamente, e quindi l'esito della malattia può essere sfavorevole.

Le cause dell'influenza nei bambini sono l'infezione del corpo con un virus appartenente alla famiglia dell'ortomixovirus. Può essere un virus di tipo A, B o C. A causa del fatto che un virus di tipo A è capace di variabilità nella sua stessa struttura, è questo virus che causa epidemie più spesso di altri virus. La fonte della diffusione dell'infezione è una persona infetta o un altro organismo vivente (uccelli e maiali).

Per quanto riguarda l'influenza di tipo B, è lui che colpisce più spesso i bambini, circolando solo tra le persone. Casi di massa di registrazione dell'infezione si verificano più spesso prima dello scoppio di un'epidemia di influenza A, o in combinazione con esso. Le epidemie causate dall'influenza di tipo B di solito si verificano nello stesso paese.

Il virus dell'influenza di tipo C causa casi isolati di malattia e ha una struttura stabile, pertanto i suoi ceppi di vaccino influenzale non contengono.

I bambini sono principalmente infettati da goccioline trasportate dall'aria durante la conversazione, la tosse, gli starnuti. Sebbene nei gruppi di bambini organizzati la trasmissione della malattia da parte della famiglia non sia rara. Il virus può essere sulle superfici dei prodotti per l'igiene personale, sui giocattoli, sulle posate, sulla biancheria da letto, ecc.

Il virus è particolarmente attivo nel cambiare le condizioni meteorologiche con fluttuazioni di umidità e temperatura ambiente.

Altre condizioni favorevoli per la trasmissione e l'infezione da virus dell'influenza sono:

Ipovitaminosi, che si trova spesso nei bambini;

Mancanza di luce solare;

Mancanza di una protezione immunitaria completa;

Sovraffollamento di gruppi di bambini;

Abilità igieniche informe nei bambini o scarsa igiene.

Il processo di infezione da virus è il seguente:

L'infezione penetra nel corpo del bambino attraverso gli organi ENT ed è fissata nell'epitelio delle vie respiratorie;

Attaccato alla cellula con l'aiuto di emoagglutinina, il virus inizia a distruggere l'integrità della parete cellulare;

Una volta all'interno della cellula, il virus inizia a produrre le sue proteine ​​e l'RNA;

Nuovi virus lasciano la cellula distrutta e cercano uno sano per continuare il processo di riproduzione;

Dopo aver distrutto l'epitelio delle vie respiratorie, i virus penetrano nel flusso sanguigno e si diffondono nel corpo dei bambini, causando intossicazione.

Complicazioni dell'influenza nei bambini

Le complicazioni dell'influenza nei bambini possono variare nel tempo (tardivo e precoce), dal fattore eziologico (virale e batterico) e anche dalla localizzazione.

Molto spesso nell'infanzia sullo sfondo dell'influenza si sviluppa una complicazione come la polmonite. La polmonite virale primaria si verifica nei primi 1-2 giorni e il più delle volte ha una natura emorragica. Forse lo sviluppo della sindrome da angoscia con grave insufficienza respiratoria, espettorato con sangue, respiro sibilante nei polmoni. Sullo sfondo di tale complicazione, la morte non è esclusa, che si verifica nel 4-5 giorno dall'inizio della polmonite.

La polmonite batterica secondaria si sviluppa più spesso per 5-6 giorni dall'insorgenza della malattia di base. Può provocare stafilococchi, pneumococchi, bacilli di hemophilus, clamidia, legionella e altri batteri.

Oltre alla polmonite, sono possibili le seguenti complicazioni di infezione:

Il danno epatico e renale è più comune con l'influenza aviaria;

I bambini sotto i 2 anni hanno maggiori probabilità di soffrire di complicanze, così come quei pazienti che hanno altre malattie concomitanti: difetti cardiaci, asma bronchiale, immunodeficienza congenita, diabete, ecc.

Domande parentali popolari

Trattamento dell'influenza nei bambini

Il trattamento dell'influenza nei bambini è più spesso effettuato a casa. Tuttavia, se esistono evidenze (decorso grave della malattia, complicanze dell'infezione), il paziente deve essere ricoverato in ospedale. Inoltre, tutti i neonati e i bambini sono ricoverati in ospedale. È necessario prendere in considerazione le indicazioni sociali per il trattamento ospedaliero, ad esempio la presenza di un bambino in un orfanotrofio o di vivere in una famiglia antisociale.

I principi di base del trattamento dei bambini con influenza:

Conformità con il riposo a letto durante il periodo acuto della malattia e la modalità mezza-letto mentre la febbre è completa.

Dieta leggera ma equilibrata, molta bevanda.

I farmaci antivirali sono prescritti a discrezione del medico curante: Ingavirina, Tamiflu, IRS 19, Remantadin, Arbidol, Grippferon, Amiksin, Kagocel, ecc.

Assunzione di farmaci antipiretici quando. I bambini devono essere somministrati per ridurre la temperatura corporea o il paracetamolo o l'ibuprofene. L'acido acetilsalicilico non è prescritto per i bambini.

Con l'espettorato viscoso e denso, sono necessari farmaci mucolitici, ad esempio Ambroxol, Erespal, Lasolvan e Bromhexine. Secondo la testimonianza tenuta inalazione con soluzioni diluenti espettorato.

Quando la tosse è dolorosa, è possibile assumere farmaci antitosse, ma non sopprimerla, ma ridurre l'intensità della tosse. Può essere un mezzo come: Tusupreks, Libexin, Sinekod, Glauvent.

Nel naso, vengono instillati in un dosaggio appropriato per l'età, ad esempio, Tizin, Nazivin, Rinofluimucil, ecc.

È possibile ricevere vitamine del gruppo B, vitamina C o complessi multivitaminici.

Gli antibiotici sono prescritti per lo sviluppo di complicanze batteriche. I seguenti farmaci possono essere utilizzati per questo:

Penicilline protette :, Flemoxin solutab, Augmentin;

Cefalosporine: Ceftriaxone, Cefuroxime Axetil;

Macrolidi: azitromicina, Roxyhexal, Vilprafen, ecc.

Adaptogens e immunomodulatori possono essere assunti durante il periodo di recupero.

Come non trattare l'influenza e la SARS nei bambini

Alcune statistiche globali

È dimostrato che fino al 90% di tutte le infezioni virali respiratorie acute che si verificano durante l'infanzia sono di origine virale. La terapia antibatterica non ha alcun effetto sui virus. Tuttavia, molti genitori, a causa della loro ignoranza, e anche di voler accelerare il recupero, danno antibiotici al bambino per ogni raffreddore.

Dovrebbe essere capito che non esiste una medicina sicura. Questo vale anche per i farmaci antibatterici che hanno un effetto dannoso sul sistema immunitario, provocano la disbatteriosi, portano allo sviluppo di allergie, "induriscono" i batteri, aumentando la loro resistenza.

Naturalmente, i pediatri sono consapevoli dei pericoli di una terapia antibiotica inadeguata, ma continuano a prescriverlo anche con ARVI. Infatti, nelle condizioni dell'ispezione domiciliare, con poca esperienza, quando c'è solo un fonendoscopio nelle mani, è abbastanza problematico distinguere la polmonite da un raffreddore.

Il modo più semplice per scrivere un antibiotico è. Dopo tutto, il danno derivante dall'assunzione di questi fondi non è troppo evidente all'inizio del trattamento e, se la polmonite si manifesta, il medico dirà che ha prescritto il trattamento in modo adeguato.

Quindi, gli antibiotici per il raffreddore nei bambini sotto i 12 anni nei primi cinque giorni dall'inizio della malattia non dovrebbero essere presi. Se i genitori sono molto preoccupati per l'adeguatezza della terapia, deve essere eseguito un esame del sangue e delle urine, eseguire una radiografia dei polmoni per confermare la natura virale della malattia ed escludere lo sviluppo di complicanze.

Aumento della temperatura corporea

I bambini di età pari o superiore a 6 anni devono ridurre la temperatura corporea se supera i 39 gradi o più. Può causare danni alla salute del bambino, poiché oltrepassa i confini della norma fisiologica.

All'età di 6 anni, la temperatura corporea dovrebbe essere ridotta nel caso in cui superi i 38,6 gradi in quanto vi è il rischio di convulsioni. Nel caso in cui le convulsioni si sono verificati prima, è necessario dare un febrifuge a temperatura corporea di 37,5 gradi e oltre.

La temperatura corporea è un'arma potente del corpo nel resistere alle infezioni. Contribuisce al fatto che i virus muoiono e vengono mobilitate le riserve disponibili dell'organismo. Pertanto, più intensa è la diminuzione della temperatura corporea, più a lungo dura la malattia. È anche possibile che il farmaco, che sarà offerto al bambino come un antipiretico, causerà allergie, contribuirà alla formazione di un'ulcera, influenzerà il funzionamento dei reni, fino allo sviluppo dell'insufficienza renale.

Per ridurre la temperatura corporea, puoi utilizzare i seguenti suggerimenti:

Quando la pelle del bambino è rosa, non dovrebbe essere ulteriormente riscaldata. Il bambino deve essere spogliato per consentire l'accesso aereo al corpo.

Se la pelle del bambino è pallida, allora dovrebbe essere coperta con una coperta leggera e offrire un sacco di bevanda calda.

La macinazione locale dei piedi e delle mani di un bambino con l'aiuto della vodka può essere eseguita solo dopo un anno. L'alcol, evaporando, raffredderà la pelle. Non dovrebbero essere usate soluzioni alcoliche più forti, poiché ciò potrebbe danneggiare la delicata pelle del bambino. Inoltre, una parte dell'alcol verrà assorbita, il che contribuirà all'intossicazione.

Sulle navi principali è necessario attaccare il freddo. Per fare questo, comporre la bottiglia con acqua fredda e applicarla alla zona inguinale e alle ascelle, poiché è lì che i grandi vasi sanguigni passano.

La testa del bambino deve rimanere aperta, poiché fino all'80% della perdita di calore avviene attraverso di esso.

Il bambino dovrebbe consumare liquidi il più possibile, dal momento che evapora molto intensamente durante la febbre. Minaccia di disidratarsi.

La prevenzione dell'influenza nei bambini viene effettuata principalmente attraverso la vaccinazione. La loro efficacia è dimostrata da molti anni di test ed esperienza d'uso. Questa è la principale misura di protezione contro il virus dell'influenza, che è raccomandata dall'OMS. L'immunità si sviluppa circa un mese dopo l'introduzione del vaccino e avrà una durata media di un anno. A questo scopo, i bambini ricevono vaccini come Influvac, Grippol, Grippol Plus, Fluarix, ecc.

Altre misure preventive per prevenire l'incidenza dell'influenza nei bambini sono le seguenti azioni:

Individuazione precoce della malattia e isolamento di un bambino malato dalla società.

Ventilazione sistematica dei locali e loro regolare pulizia a umido con l'uso di disinfettanti.

Spesso lavarsi le mani.

Indossare maschere mediche sterili durante l'epidemia.

Rifiuto di visitare luoghi pubblici.

Rifiuto di intergruppi e altri eventi di massa all'asilo.

L'introduzione di una vacanza straordinaria durante l'epidemia di influenza.

Di norma, la prognosi per il recupero è favorevole nel caso di un decorso tipico della malattia. Il rischio di morte aumenta con iperoschiosi e forme complicate di influenza, così come con l'infezione dei bambini a rischio.

Autore dell'articolo: Alekseeva Maria Yuryevna, medico di medicina generale, appositamente per il sito del sito

Articolo Precedente

Otrivin Baby per i neonati