Principale
Otite

Acido aminocaproico - istruzioni ufficiali per l'uso

Il farmaco è un farmaco emostatico utilizzato per il sanguinamento. L'acido è usato per il trattamento e la prevenzione dell'influenza, per il raffreddore come agente antivirale. Il medicinale viene rilasciato senza prescrizione medica, ha un costo accettabile. L'acido può essere usato per via endovenosa, esternamente, per via orale. La durata del trattamento dipende dalla diagnosi del paziente.

Forme di rilascio di acido aminocaproico

Il farmaco viene rilasciato dalle farmacie sotto forma di soluzione iniettabile senza colore e odore, polvere bianca, granuli destinati al trattamento dei bambini. Esistono diversi modi per utilizzare l'acido aminocaproico:

  • iniezioni endovenose - per sanguinamento acuto, trattamento chirurgico;
  • tecnica interna - usata per rotavirus, patologie di organi accompagnate da sindrome emorragica;
  • instillazione nel naso - usato come soluzione preparata o polvere / granello mescolato con acqua per le infezioni;
  • inalazioni - in caso di tosse, adenoidi, rinite prolungata, sinusite (la procedura viene eseguita utilizzando un nebulizzatore);
  • risciacquo del naso - per rimuovere lo scarico denso verde o giallo.

Proprietà farmacologiche

La soluzione di acido aminocaproico è classificata come agente emorragico ed emostatico. È usato come emostatico per sanguinamento, caratterizzato da un aumento della fibrinolisi (diluizione dei coaguli di sangue). Il farmaco aiuta a ridurre la permeabilità capillare, aumenta la funzione antitossica del fegato. Se usato internamente, l'acido esibisce attività anti-shock e anti-allergiche. Con ARVI, il rimedio aiuta a migliorare un numero di indicatori responsabili di difesa immunitaria specifica e non specifica.

La sostanza raggiunge la sua concentrazione limite nel sangue in 120-180 minuti dopo l'uso o la somministrazione endovenosa. Nella somministrazione orale, l'acido aminocaproico viene attivamente assorbito dal tratto digestivo. Visualizza i farmaci attraverso i reni, senza cambiare. Una piccola parte della sostanza subisce biotrasformazione nel fegato.

Indicazioni per l'uso di acido aminocaproico

Il farmaco può essere usato senza prescrizione medica. Le seguenti malattie e condizioni sono indicazioni per il suo uso:

  • distacco prematuro della placenta;
  • sanguinamento uterino e aborto, accompagnato da complicazioni;
  • interventi chirurgici su organi caratterizzati da un alto contenuto di attivatori di fibrinolisi (polmoni, cervello, utero, ghiandole surrenali, pancreas, prostata, ghiandole tiroidee);
  • il periodo di recupero postoperatorio (con intervento chirurgico sui vasi e sul cuore);
  • ustioni;
  • circolazione extracorporea;
  • malattie degli organi interni, accompagnate da sindrome emorragica (sanguinamento dal tratto gastrointestinale, vescica).

Spesso l'acido aminocaproico è prescritto per le patologie otorinolaringoiatriche. La sostanza è utilizzata per i seguenti scopi:

  • rimozione della congestione e riduzione del gonfiore delle mucose del naso;
  • riduzione dell'infiammazione nella rinite, di origine allergica;
  • smettere di sanguinare nasale;
  • ridotta produzione di muco;
  • prevenzione dello sviluppo di complicanze della rinite di diversa origine, sinusite di tutti i tipi, adenoidite, malattie respiratorie acute, influenza.

Controindicazioni

L'acido aminocaproico non deve essere prescritto a determinate categorie di pazienti. La medicina ha le seguenti controindicazioni:

  • l'inclinazione del paziente alla comparsa di trombosi, malattie tromboemboliche;
  • Sindrome DIC;
  • disturbi della circolazione cerebrale;
  • malattia renale, accompagnata da una violazione del loro funzionamento;
  • intolleranza individuale alla sostanza;
  • il periodo di gravidanza e allattamento;
  • coagulopatia con coagulazione intravascolare diffusa;
  • sanguinamento dal tratto respiratorio superiore, con un'eziologia sconosciuta.

Dosaggio e somministrazione di acido aminocaproico

Secondo le istruzioni per l'uso, la soluzione di acido aminocaproico viene utilizzata per via endovenosa, a goccia. Se è necessario un effetto rapido, il paziente deve immettere fino a 100 ml di liquido a 50-60 gocce / minuto. La durata di questa procedura è di 20-30 minuti. Nella prima ora è necessario l'assunzione di 4-5 g di soluzione. Quindi al paziente viene prescritto 1 g per interrompere l'emorragia. Se si verifica una recidiva, la procedura deve essere ripetuta ogni 4 ore.

L'acido aminocaproico viene somministrato ai bambini al ritmo di 100 ml / kg di peso del bambino all'ora. Quindi il dosaggio si riduce a 33 ml / kg. L'importo giornaliero massimo è di 18 g / mq. M. superficie del corpo. Vengono utilizzate le seguenti dosi giornaliere:

  • adulti - 5-30 g;
  • bambini sotto 1 anno - 3 g;
  • bambini 2-6 anni - 3-6 g;
  • bambini da 7 a 10 anni - 6-9 g;
  • i pazienti dopo 11 anni vengono mostrati con dosaggio adulto.

Nel sanguinamento acuto, la quantità giornaliera ammissibile del farmaco aumenta. consigliata:

  • bambini sotto i 12 mesi - 6 g;
  • bambini da 1 anno a 4 anni - 6-9 g;
  • da 5 a 8 anni - 9-12 g;
  • da 9 a 10 anni - 18 g.

Il medicinale in polvere deve essere sciolto in acqua. È necessario applicare il farmaco all'interno durante o dopo i pasti. La dose giornaliera di acido deve essere suddivisa in diverse dosi (3-6 - per gli adulti, 3-5 - per i bambini). Se il paziente ha un aumento dell'attività fibrinolitica di gravità moderata, viene assegnato a 5-23 g / die. I bambini che non hanno raggiunto l'età di 12 mesi hanno bisogno di una singola dose calcolata con la formula di 0,05 g per 1 kg di peso del bambino. I bambini da 1 anno a 7 anni danno 3-6 g / die, 7-11 anni - 6-9 g / die. Adolescenti prescritti per 10-15 g per 24 ore.

Per il trattamento del sanguinamento subaracnoideo è necessario assumere 6-9 g del farmaco. Per il trattamento di ifema traumatico prescritto a 0,1 g / kg ogni 4 ore. La dose giornaliera massima di acido - 24 g Il ciclo di trattamento è di 5 giorni. Per il sanguinamento uterino, il dosaggio del farmaco è di 3 g ogni 6 ore. Ai pazienti con SARS e influenza viene prescritta la somministrazione locale o orale del farmaco. Per la somministrazione orale, è necessario diluire 1 g di acido in 2 cucchiai. l. acqua bollita addolcita La soluzione risultante viene somministrata nelle seguenti dosi:

  • bambini sotto i 2 anni - 1-2 cucchiaini. 4 volte al giorno (può essere aggiunto al cibo o alle bevande);
  • bambini 2-6 anni - 1-2 st. l. 4 volte al giorno;
  • pazienti di 6-10 anni - 4-5 g / giorno;
  • pazienti di età superiore a 10 anni - 1-2 g a 5 volte al giorno.

L'acido aminocaproico è efficace negli epistassi. Per fermare il processo, è necessario inumidire una turba di cotone idrofilo con una soluzione (5%). Tampone di umidità giace all'interno dei passaggi nasali per 10 minuti o fino alla completa cessazione del sanguinamento. Puoi usare il farmaco sotto forma di inalazione. Per fare questo, nell'infanzia dovrebbe essere usato nebulizzatore. Il trattamento farmacologico intranasale deve essere eseguito in conformità con le seguenti regole:

  1. In caso di infezione virale respiratoria acuta e di influenza con decorso grave, la dose di acido aminocaproico può essere aumentata al massimo possibile (rispetto all'età) con un aumento dell'attività fibrinolitica di gravità moderata.
  2. Se necessario, lo strumento può essere utilizzato in combinazione con altri farmaci antivirali, induttori di interferone.
  3. L'instillazione del farmaco fino a 4 volte al giorno è raccomandata per la somministrazione intranasale di profilassi quando il periodo epidemico inizia.

Istruzioni speciali

Prima di usare il farmaco, si raccomanda di studiare attentamente le istruzioni per il suo uso. Si prega di notare le seguenti linee guida:

  1. Il trattamento a lungo termine con un agente dovrebbe avvenire sullo sfondo del monitoraggio continuo della funzione di coagulazione del sangue in laboratorio.
  2. Quando si raccomanda la terapia acida di abbandonare gli alimenti grassi che possono aumentare il rischio di coaguli di sangue all'interno delle navi, lo sviluppo di tromboembolia.
  3. In relazione alla possibilità di aumentare la coagulazione del sangue, è vietato usare contraccettivi orali contemporaneamente all'acido. Si raccomanda per il periodo di trattamento di scegliere un altro metodo di contraccezione.
  4. Quando si assumono farmaci, è necessario evitare attività che richiedono un aumento della velocità delle reazioni psicomotorie, una maggiore concentrazione di attenzione.
  5. L'acido aminocaproico non viene prescritto durante la gravidanza e durante il parto, poiché il rischio di complicanze tromboemboliche aumenta dopo la nascita del bambino.

Effetti collaterali e overdose

Durante l'assunzione del farmaco, i pazienti possono manifestare effetti collaterali. Le istruzioni per l'uso sono i seguenti effetti negativi:

  • vertigini;
  • nausea, vomito;
  • mal di testa;
  • emorragia subendocardica;
  • una diminuzione della pressione sanguigna;
  • eruzioni cutanee;
  • ipotensione ortostatica;
  • convulsioni;
  • insufficienza renale acuta;
  • diarrea;
  • tinnito;
  • congestione nasale;
  • rabdomiolisi.

Quantità eccessive di acido specificate nelle istruzioni o prescritte da un medico possono causare un aumento degli effetti collaterali, provocare la comparsa di coaguli di sangue. Quando si usano dosi elevate (oltre 24 grammi / giorno) per più di 6 giorni, aumenta il rischio di emorragie. Se si verifica un sovradosaggio di acido aminocaproico, il farmaco deve essere immediatamente sospeso. La terapia sintomatica è utilizzata per il trattamento.

Prezzo dell'acido aminocaproico

È possibile acquistare il farmaco senza prescrizione medica. Il farmaco è disponibile per l'acquisto nelle farmacie di Mosca e nei negozi online che vendono prodotti farmaceutici. Il prezzo del farmaco dipende dalla quantità, dalla forma di rilascio e dal produttore del farmaco. Il costo medio di una bottiglia di soluzione acida (5%), con una capacità di 100 ml nelle farmacie di Mosca è di 32-35 rubli.

ACIDO AMINOCAPRONICO

100 ml - contenitori polimerici (1) (per soluzioni per infusione) - sacchetti di alluminio laminato (per ospedali).
250 ml - contenitori polimerici (1) (per soluzioni per infusione) - sacchetti di alluminio laminato (per ospedali).
500 ml - contenitori polimerici (1) (per soluzioni per infusione) - sacchetti di alluminio laminato (per ospedali).

Emostatica, inibisce la conversione del plasminogeno fibrinolisi, apparentemente inibendo l'attivatore di questo processo, oltre ad avere un effetto inibitorio sulla fibrinolisina; inibisce l'effetto attivante di streptochinasi, urochinasi e del tessuto chinasi sulla fibrinolisi neutralizza gli effetti della callicreina, tripsina e ialuronidasi, riduce la permeabilità dei capillari. Ha attività antiallergica, migliora la funzione antitossica del fegato.

Con l'on / nell'introduzione dell'effetto si manifesta in 15-20 minuti. Assorbimento - alto, Cmax - 2 ore, T1/2 - 4 ore escreto dai reni - 40-60% invariato. Quando la funzione escretoria dei reni viene disturbata, vi è un ritardo nella rimozione dell'acido aminocaproico, in conseguenza del quale la sua concentrazione nel sangue aumenta in modo drammatico.

Sanguinamento (iperfibrinolisi, ipo e Afibrinogenemia), sanguinamento negli interventi chirurgici e condizioni patologiche accompagnate da un aumento nel sangue attività fibrinolitica (in neurochirurgia, intracavitaria, toracica, interventi ginecologici e urologici, compresa la prostata, polmone, pancreas; tonsillectomia, dopo interventi dentali, con operazioni che utilizzano la macchina cuore-polmone). Malattie interne con sindrome emorragica; distacco prematuro della placenta, complicato aborto. Prevenzione dell'ipofibrinogenemia secondaria con massicce trasfusioni di sangue in scatola.

Maggiore sensibilità al farmaco, ipercoagulazione (trombosi, tromboembolia) coagulopatia a causa della diffusione, coagulazione intravascolare disseminata (DIC), la tendenza alla trombosi e malattie tromboemboliche, rene con malattia alterata escretorio funzione, ematuria, malattia cerebrovascolare, gravidanza, allattamento.

Con cautela: l'ipotensione arteriosa, cardiopatia valvolare, ematuria, sanguinamento dal tratto urinario superiore ad eziologia sconosciuta, insufficienza epatica, insufficienza renale cronica, i bambini fino a 1 anno.

In / in, gocciolare. Quando la necessità di ottenere un effetto rapido (gipofibrinogenemia acuta) è stato aggiunto a 100 ml di una soluzione 50 mg / ml ad una velocità di 50-60 gocce al minuto per 15-30 minuti. Durante la prima ora viene somministrato ad una dose di 5,4 g di (80-100 ml), e poi, se necessario, 1 g (20 ml) ogni ora per circa 8 ore o fino all'arresto del sanguinamento. In caso di infusione continua o risanguinante di 50 mg / ml di soluzione di acido aminocaproico, ripetere ogni 4 ore.

A bambini, al tasso di 100 mg / kg - in 1 h, allora 33 mg / kg / h; la dose giornaliera massima è di 18 g / mq La dose giornaliera per gli adulti - 5-30 g La dose giornaliera per i bambini sotto 1 anno - 3 g; 2-6 anni - 3-6 g; 7-10 anni - 6-9 g, dai 10 anni - come per gli adulti. In perdita di sangue acuta: bambini fino a 1 anno - 6 g, 2-4 anni - 6-9 g, 5-8 anni - 9-12 g, 9-10 anni - 18 g Durata del trattamento - 3-14 giorni.

Vertigini, tinnito, mal di testa, nausea, diarrea, congestione nasale, eruzioni cutanee, riduzione della pressione sanguigna, ipotensione ortostatica, convulsioni, rabdomiolisi, mioglobinuria, insufficienza renale acuta, emorragia subendocardica.

Aumento degli effetti indesiderati (vertigini, nausea, diarrea, catarro del tratto respiratorio superiore) e grave inibizione della fibrinolisi.

In caso di sovradosaggio, gli attivatori del plasminogeno devono essere prontamente somministrati (streptochinasi, urochinasi o anistreptasi).

Può essere combinato con l'introduzione di idrolizzati, soluzioni di glucosio (soluzioni di destrosio), soluzioni antishock. Nella fibrinolisi acuta, la somministrazione di acido aminocaproico con un contenuto di fibrinogeno di 2-4 g (massimo 8 g) deve essere completata con una successiva infusione.

Riduzione antiaggrega durante l'assunzione di anticoagulanti diretti e indiretti.

Nessun farmaco deve essere aggiunto alla soluzione di acido aminocaproico.

Nel nominare il farmaco, è necessario controllare l'attività fibrinolitica del sangue e il contenuto di fibrinogeno. Con a / nell'introduzione del necessario controllo della coagulazione, specialmente nella cardiopatia ischemica, dopo un infarto, con malattia epatica.

Acido aminocaproico

Descrizione del 09/04/2015

  • Nome latino: acido aminocaproico
  • Codice ATC: B02AA01
  • Principio attivo: acido aminocaproico (acido aminocaproico)
  • Produttore: NESVIZHSKY FARMORY MEDICAL DRUGS (Repubblica di Bielorussia), MOSFARM, EAST-PHARM, ESKOM NPK, MEDSYNTEZ PLANT, DALHIMPHARM, MOSHIMFARMPREPARATEMENTE. N.A. Semashko, KRASFARMA, BIOCHEMIST (Russia), Salute (Ucraina)

struttura

  • 1 ml di soluzione al 5% per l'infusione di farmaci L'acido aminocaproico contiene 50 mg di principio attivo denominato ε (epsilon) -acido -aminocaproico Sostanze addizionali: acqua, sodio cloruro.
  • 1 grammo di polvere di droga L'acido aminocaproico contiene 1 grammo di principio attivo chiamato ε (Epsilon) - acido amminocaproico.

Modulo di rilascio

Liquido trasparente senza colore:

  • 100 ml di liquido nella bottiglia; 1, 10, 15, 24, 28, 30, 35, 48 o 36 bottiglie in una scatola di cartone.
  • 200 ml di liquido nella bottiglia; 1 o 28 bottiglie in una scatola di cartone.
  • 250 ml, 100 ml, 500 ml o 1000 ml di liquido in un contenitore di polimero; un contenitore in un sacchetto di polimero.
  • 100 ml di liquido in un contenitore di polimero; 50 o 75 contenitori in un sacchetto di polimero.
  • 250 ml di liquido in un contenitore di polimero; 24 o 36 contenitori in un sacchetto di polimero.
  • 500 ml di liquido in un contenitore di polimero; 12 o 18 contenitori in un sacchetto di polimero.
  • 1000 ml di liquido in un contenitore di polimero; 6 o 9 contenitori in un sacchetto di polimero.

Polvere bianca, inodore:

  • 1 grammo di polvere in un pacco, dieci pacchi in una scatola di cartone.

Azione farmacologica

Farmacodinamica e farmacocinetica

farmacodinamica

Droga emostatica, bloccante della fibrinolisi.

La formula chimica è H2N (CH2) 5COOH.

Blocca gli effetti degli attivatori del plasminogeno, inibisce l'azione della plasmina, non inibisce completamente le chinine. Ha attività antiallergica e migliora leggermente la funzione antitossica del fegato.

farmacocinetica

Dopo somministrazione orale, viene attivamente assorbito dal tratto digestivo. La massima concentrazione nel sangue viene raggiunta dopo due ore. Rapidamente espulso con le urine, per lo più invariato. L'emivita è di circa 2 ore.

Indicazioni per l'uso

L'uso di droghe è giustificato nelle seguenti condizioni e situazioni:

  • prevenzione del sanguinamento durante interventi su fegato, pancreas, polmoni;
  • prevenzione e trattamento della menorragia e sanguinamento da organi interni, membrane mucose, erosioni dello stomaco e dell'intestino, nonché durante le mestruazioni;
  • iperfibrinolisi di varia genesi, anche associata all'uso di farmaci trombolitici e alla trasfusione di prodotti sanguigni conservati in un grande volume;
  • trattamento e prevenzione dell'influenza e ARVI;
  • per il trattamento sintomatico del sanguinamento causato da trombocitopenia e inferiorità della funzione piastrinica.

Controindicazioni

  • Ipersensibilità ai componenti del farmaco.
  • Ematuria.
  • Iperagulazione, coagulopatia dovuta alla diffusione, coagulazione disseminata intravascolare, suscettibilità alla trombosi o malattie tromboemboliche.
  • Malattia renale con disordine della funzione escretoria.
  • Disturbi della circolazione cerebrale.
  • Gravidanza o allattamento.

Si raccomanda di usare il farmaco con cautela in caso di lesioni valvolari del cuore, ipotensione arteriosa, ematuria, sanguinamento criptogenetico dal tratto urinario superiore, insufficienza della funzionalità epatica, insufficienza cronica dei reni, età inferiore ad un anno.

Effetti collaterali

Nausea, vertigini, mal di testa, tinnito, congestione nasale, diarrea, riduzione della pressione, eruzione cutanea, convulsioni, ipotensione ortostatica, rabdomiolisi, insufficienza renale acuta, mioglobinuria, emorragia subendocardica.

Istruzioni per l'uso dell'acido aminocaproico (metodo e dosaggio)

Acido aminocaproico, istruzioni per l'uso della soluzione

La soluzione viene iniettata per via endovenosa, a goccia. Per ottenere un'azione rapida (ad esempio, nell'ipofibrinogenemia acuta), è prescritto fino a 100 ml di una soluzione al 5% di 50-60 gocce al minuto per 20-30 minuti. Nella prima ora vengono somministrati 4-5 grammi del farmaco (circa 100 ml) e poi, se necessario, 1 grammo (circa 20 ml) all'ora per altre 8 ore o fino al termine del sanguinamento finale. Se il sanguinamento continua o si verifica una recidiva di sanguinamento, la somministrazione del farmaco viene ripetuta ogni 4 ore.

Nei pazienti pediatrici, il farmaco viene somministrato alla velocità di 100 mg per chilogrammo di peso corporeo all'ora, e quindi alla velocità di 33 mg per chilogrammo di peso corporeo all'ora; la dose giornaliera più alta è di 18 grammi per metro quadrato di superficie corporea.

  • per gli adulti è 5-30 g;
  • per i bambini di età inferiore a 1 anno è di 3 grammi;
  • per i bambini di 2-6 anni è 3-6 grammi;
  • per i bambini di 7-10 anni è 6-9 grammi;
  • per i bambini dagli 11 anni di età, si usano dosaggi per adulti.

Nella perdita di sangue acuta, vengono utilizzati i seguenti dosaggi:

  • 6 grammi del farmaco vengono somministrati ai bambini fino a 12 mesi;
  • bambini 1-4 anni viene somministrato 6-9 grammi del farmaco;
  • i bambini di età compresa tra i 5 e gli 8 anni riceveranno 9-12 grammi di farmaco;
  • i bambini di 9-10 anni ricevono 18 grammi di droga.

La durata del trattamento varia da 3-14 giorni.

Acido aminocaproico, istruzioni per l'uso in polvere

Sciogliendo la polvere nell'acqua, viene assunto per via orale dopo o durante i pasti. La dose giornaliera per i pazienti adulti è divisa in 3-6 dosi, e per i pazienti pediatrici - 3-5 dosi.

Con un moderato grado di gravità della maggiore attività fibrinolitica, il farmaco viene solitamente prescritto in una dose giornaliera di 5-23 grammi. Ai bambini di età inferiore a 1 anno viene prescritta una dose singola di 0,05 grammi per chilogrammo di peso (ma non più di 1 grammo). Dose giornaliera per i bambini: fino a 1 anno è di 3 grammi, 1-7 anni - 3-6 grammi, 7-11 anni - 6-9 grammi. Per gli adolescenti (oltre 11 anni), la dose giornaliera più alta è di 10-15 grammi.

Nel trattamento dell'emorragia acuta, vengono prima prescritti 5 grammi di medicinale e poi 1 grammo una volta all'ora (non più di 8 ore) fino all'arresto finale del sanguinamento. Dosaggio giornaliero per pazienti pediatrici con perdita di sangue acuta: fino a 1 anno è di 6 grammi, 1-5 anni - 6-9 grammi, 5-9 anni - 9-12 grammi, 10-11 anni - 18 grammi.

Nel trattamento dell'emorragia subaracnoidea prescrivono 6-9 grammi del farmaco.

Nel trattamento dell'hyema traumatico, il farmaco è raccomandato a una dose di 0,1 grammi per chilogrammo di peso ogni quattro ore (fino a 24 grammi al giorno in totale) per 5 giorni.

Per il sanguinamento uterino (metrorragi) associato a preparazioni contraccettive intrauterine e per le mestruazioni, vengono prescritti 3 grammi di farmaco ogni 6 ore.

Per prevenire e interrompere il sanguinamento durante gli interventi dentali, si raccomanda agli adulti di assumere 2-3 grammi del farmaco fino a 5 volte al giorno. Per i pazienti adulti, il dosaggio medio è di 10-18 grammi di farmaco e il massimo consentito è di 4 grammi. La durata del trattamento è 3-14 giorni.

Con l'influenza e ARVI, il farmaco viene somministrato per via orale e topica. Per la somministrazione orale, 1 grammo del farmaco è pre-diluito con 2 cucchiai di acqua bollita leggermente dolce, ottenendo una soluzione al 5%.

All'interno di questa soluzione è prescritto in dosaggi:

  • 1-2 cucchiaini da tè (1-2 grammi) per i bambini sotto i due anni quattro volte al giorno, possono aggiungere bevande o cibo;
  • bambini 2-6 anni 1-2 cucchiai (2-4 grammi) quattro volte al giorno;
  • bambini 6-10 anni, 4-5 grammi al giorno;
  • i pazienti sopra i 10 anni vengono prescritti 1-2 grammi fino a 5 volte al giorno.

Acido aminocaproico nel naso

Si consiglia inoltre di utilizzare la droga acido aminocaproico nel naso (per un bambino o un adulto), a livello locale. Ponendo per 10 minuti nel passaggio nasale una turunda ovatta ogni tre ore, pre-umidificata con una soluzione di acido aminocaproico al 5% o osservando la frequenza indicata, instillare 4-5 gocce della soluzione nei passaggi nasali. Il farmaco può essere utilizzato per l'inalazione nei bambini e negli adulti. In questi casi, è possibile utilizzare un nebulizzatore per inalare il bambino.

Nei gravi tipi iperattivi di influenza o ARVI, il dosaggio del farmaco è autorizzato ad aumentare al massimo raccomandato a questa età con un moderato aumento dell'attività fibrinolitica.

L'acido aminocaproico, se necessario, può essere usato in combinazione con altri farmaci antivirali, agenti contenenti interferone e induttori di interferone.

L'instillazione intranasale di acido aminocaproico fino a quattro volte al giorno deve essere effettuata durante il periodo epidemico per la prevenzione.

La durata della terapia dipende dalla gravità della malattia ed è determinata individualmente da un medico.

overdose

Segni di sovradosaggio: aumento degli eventi avversi, comparsa di coaguli di sangue. Con l'uso prolungato (oltre 6 giorni) di grandi dosi (da 24 grammi al giorno per gli adulti) lo sviluppo di emorragie non è escluso.

Trattamento per overdose: sospensione del farmaco, terapia sintomatica.

interazione

Il farmaco può essere combinato con l'uso di soluzioni di glucosio, idrolizzati, soluzioni anti-shock.

Nella soluzione del farmaco non dovrebbe aggiungere altri farmaci.

Condizioni di vendita

Condizioni di conservazione

Conservare in un luogo buio e asciutto a una temperatura di 2-25 ° C. Tenere fuori dalla portata dei bambini.

Periodo di validità

Istruzioni speciali

Quando si utilizza il farmaco si consiglia di misurare gli indicatori di attività fibrinolitica e il contenuto di fibrinogeno nel sangue. Per la somministrazione endovenosa, si raccomanda un coagulogramma, specialmente dopo un infarto, con malattia coronarica e malattia del fegato.

analoghi

Polikapran.

Per i bambini

L'uso del farmaco è consentito ai bambini per inalazione, instillazione, ingestione e somministrazione endovenosa nei suddetti dosaggi.

Durante la gravidanza e l'allattamento

Il farmaco è vietato per l'uso in donne in gravidanza e in allattamento, così come durante il parto.

Recensioni dell'acido aminocaproico

Le revisioni del farmaco di medici e pazienti riportano l'uso diffuso di questo strumento in molte situazioni cliniche: interrompere il sanguinamento durante le operazioni, nella prevenzione della SARS, localmente per fermare il sanguinamento. Il farmaco causa raramente effetti collaterali, ma può essere usato solo come indicato dal medico.

La ricetta in latino per ottenere l'acido aminocaproico dovrebbe contenere il nome Acidi aminocapronici 5%.

Prezzo dell'acido aminocaproico, dove acquistare

Il prezzo di acido aminocaproico del 5% 100 ml in Russia è 35-55 rubli, in Ucraina il prezzo di questa forma di rilascio è 12-26 grivna.

Acido aminocaproico: istruzioni per l'uso nel naso per bambini e adulti

La soluzione di acido aminocaproico è indicata come agenti emostatici e antiemorragici.

Si raccomanda l'uso di acido aminocaproico per arrestare il sanguinamento, con fibrolisi aumentata (il processo di diluizione dei coaguli di sangue).

In questa pagina troverete tutte le informazioni sull'acido aminocaproico: istruzioni complete per l'uso di questo farmaco, prezzi medi nelle farmacie, analoghi completi e incompleti del farmaco, nonché recensioni di persone che hanno già utilizzato l'acido aminocaproico. Vuoi lasciare la tua opinione? Si prega di scrivere nei commenti.

Gruppo clinico-farmacologico

Condizioni di vendita della farmacia

È rilasciato su prescrizione medica.

Quanto costa l'acido aminocaproico? Il prezzo medio nelle farmacie è di 190 rubli.

Rilascia forma e composizione

L'acido aminocaproico è un farmaco emostatico che inibisce la conversione di profibrinolisina in fibrinolizina.

  • Polvere per soluzione per uso endovenoso;
  • Granuli (acido aminocaproico per bambini);
  • Soluzione al 5% in soluzione di cloruro di sodio isotonico.

L'acido aminocaproico può essere usato:

  • Per iniezioni endovenose. Questo metodo è più richiesto per sanguinamento acuto, così come durante il trattamento chirurgico.
  • Per somministrazione orale. Questo uso del farmaco è indicato non solo per il sanguinamento, ma anche per il rotavirus.
  • Per l'instillazione nel naso. L'acido aminocaproico in polvere o granulato miscelato con acqua non addolcita viene utilizzato sia come soluzione pronta che come acido aminocaproico (una soluzione al 5% viene preparata anche da questa forma di medicina)
  • Per inalazione. Le procedure vengono eseguite con un nebulizzatore per adenoidi, per la tosse, nonché per una lunga corsa di freddo o per sinusite.
  • Per il risciacquo del naso. Talvolta viene prescritta una tale manipolazione per rimuovere le secrezioni nasali spesse di colore giallo o verde. In questo caso, il gabinetto deve essere eseguito da un medico, poiché una procedura errata può causare un aumento dell'edema e dell'irritazione della mucosa.

Effetto farmacologico

L'acido aminocaproico è un farmaco emorragico ed emostatico che ha uno specifico effetto emostatico sul sanguinamento correlato ad un aumento della fibrinolisi (il processo di scioglimento dei coaguli di sangue).

Questo farmaco aiuta a ridurre la permeabilità capillare, nonché l'inibizione della fibrinolisi in generale. L'acido aminocaproico aumenta le capacità antitossiche del fegato, presenta un moderato antishock e attività antiallergica. Il farmaco è in grado di migliorare alcuni indicatori di protezione specifica e non specifica in caso di SARS.

Dopo l'applicazione della massima concentrazione di acido aminocaproico nel sangue si osserva dopo 2-3 ore. Il legame con le proteine ​​plasmatiche è praticamente assente. La parte principale del farmaco viene escreta dai reni invariati e il 10-15% viene biotrasformato nel fegato. L'accumulo di acido aminocaproico si verifica solo se c'è una violazione della funzione urinaria.

Indicazioni per l'uso

Secondo le istruzioni, l'acido aminocaproico è prescritto per prevenire e fermare il sanguinamento, che sono associati ad una maggiore attività fibrinolitica, o allo stato di ipofibrinogenemia e afibrinogenemia.

Le indicazioni per l'uso del farmaco sono:

  • Aborto complicato e sanguinamento uterino;
  • Distacco prematuro della placenta;
  • Operazioni nel campo delle alte vie respiratorie e degli epistassi;
  • Chirurgia su organi ricchi di attivatori di fibrinolisi (cervello, polmoni, ghiandole surrenali, utero, pancreas, tiroide e ghiandola prostatica);
  • Circolazione extracorporea;
  • Il periodo di recupero postoperatorio (durante interventi chirurgici su vasi e cuore);
  • Brucia la malattia;
  • Malattie degli organi interni complicate da sindrome emorragica (sanguinamento dalla vescica, sanguinamento gastrointestinale).

I medici della vecchia scuola sono spesso prescritti per le patologie otorinolaringoiatriche. In questi casi, è usato per:

  • eliminare il gonfiore della mucosa e la congestione nasale;
  • ridurre la quantità di muco prodotto;
  • ridurre la gravità del processo infiammatorio, in particolare, con la rinite di origine allergica;
  • smettere di sanguinare nasale.

Poiché l'ACC è un composto vicino al corpo umano, in molti casi è addirittura prescritto per prevenire lo sviluppo di complicanze della rinite lieve. Ma una tale misura preventiva è mostrata solo in presenza della tendenza di un bambino a sanguinare il naso o malattie che comportano un aumento della fragilità capillare.

Quindi, il farmaco è mostrato in:

  • rinite di qualsiasi eziologia, compresi allergici;
  • tutti i tipi di sinusite;
  • adenoiditi;
  • sanguinamento nasale;
  • influenza e raffreddori.

L'acido aminocaproico è spesso anche sepolto nel naso del bambino per prevenire lo sviluppo della SARS nella cosiddetta stagione fredda.

Controindicazioni

Il farmaco è controindicato in:

  1. Intolleranza individuale;
  2. Inclinazione alla trombosi e malattie tromboemboliche;
  3. Malattia renale in violazione della loro funzione;
  4. Coagulopatia basata sulla coagulazione intravascolare diffusa;
  5. Sindrome DIC;
  6. Gravidanza e allattamento;
  7. Disturbi della circolazione cerebrale;
  8. Sanguinamento dal tratto respiratorio superiore di origine sconosciuta.

Utilizzare durante la gravidanza e l'allattamento

Il farmaco non è prescritto alle donne in gravidanza e in allattamento. Questo rimedio non è appropriato nei casi in cui vi è una probabilità di aumento della perdita di sangue durante il travaglio, poiché le complicanze tromboemboliche possono svilupparsi nel periodo postpartum.

Istruzioni per l'uso

Le istruzioni per l'uso indicano che l'acido aminocaproico è usato in / in, a goccia.

Quando la necessità di ottenere un effetto rapido (gipofibrinogenemia acuta) è stato aggiunto a 100 ml di una soluzione 50 mg / ml ad una velocità di 50-60 gocce al minuto per 15-30 minuti. Durante la prima ora viene somministrato ad una dose di 5,4 g di (80-100 ml), e poi, se necessario, 1 g (20 ml) ogni ora per circa 8 ore o fino all'arresto del sanguinamento.

In caso di infusione continua o risanguinante di 50 mg / ml di soluzione di acido aminocaproico, ripetere ogni 4 ore.

A bambini, al tasso di 100 mg / kg - in 1 h, allora 33 mg / kg / h; la dose giornaliera massima è di 18 g / mq La dose giornaliera per gli adulti - 5-30 g La dose giornaliera per i bambini sotto 1 anno - 3 g; 2-6 anni - 3-6 g; 7-10 anni - 6-9 g, dai 10 anni - come per gli adulti. In caso di perdita di sangue acuta: bambini fino a 1 anno - 6 g, 2-4 anni - 6-9 g, 5-8 anni - 9-12 g, 9-10 anni - 18 g Durata del trattamento 3-14 giorni.

Acido aminocaproico nel naso: istruzioni

Si consiglia inoltre di utilizzare la droga acido aminocaproico nel naso (per un bambino o un adulto), a livello locale. Ponendo per 10 minuti nel passaggio nasale una turunda ovatta ogni tre ore, pre-umidificata con una soluzione di acido aminocaproico al 5% o osservando la frequenza indicata, instillare 4-5 gocce della soluzione nei passaggi nasali. Il farmaco può essere utilizzato per l'inalazione nei bambini e negli adulti. In questi casi, è possibile utilizzare un nebulizzatore per inalare il bambino.

  • Nei gravi tipi iperattivi di influenza o ARVI, il dosaggio del farmaco è autorizzato ad aumentare al massimo raccomandato a questa età con un moderato aumento dell'attività fibrinolitica.
  • L'acido aminocaproico, se necessario, può essere usato in combinazione con altri farmaci antivirali, agenti contenenti interferone e induttori di interferone.
  • L'instillazione intranasale di acido aminocaproico fino a quattro volte al giorno deve essere effettuata durante il periodo epidemico per la prevenzione.

La durata della terapia dipende dalla gravità della malattia ed è determinata individualmente da un medico.

Effetti collaterali

L'acido aminocaproico è generalmente ben tollerato, tuttavia, possono verificarsi le seguenti reazioni collaterali.

  1. Del sistema nervoso: mal di testa, vertigini, tinnito, convulsioni.
  2. Dal momento che il sistema cardiovascolare: ipotensione ortostatica, emorragia subendocardica, bradicardia, aritmia.
  3. Da parte del tubo digerente: nausea, vomito, diarrea.
  4. Dal sistema di coagulazione del sangue: disturbo della coagulazione.
  5. Altri: possibili reazioni di ipersensibilità (inclusi fenomeni catarrali delle alte vie respiratorie), rash cutaneo, mioglobinuria, rabdomiolisi, insufficienza renale acuta.

Gli effetti collaterali sono rari e dose-dipendenti; con una diminuzione della dose, di solito scompaiono.

Se applicato localmente, l'ACC è abbastanza sicuro e raramente causa effetti indesiderati ed effetti collaterali.

overdose

Sintomi di overdose di acido aminocaproico: aumento degli effetti collaterali, coaguli di sangue, embolia. Con uso prolungato (più di 6 giorni), dosi alte (per adulti - più di 24 g al giorno) - emorragie.

Trattamento: sospensione del farmaco, terapia sintomatica.

Istruzioni speciali

Prima di iniziare a utilizzare il farmaco, è necessario studiare attentamente le istruzioni per il suo uso. Vale la pena prestare attenzione alle caratteristiche del suo utilizzo:

  1. L'uso a lungo termine dell'acido aminocaproico o la sua somministrazione endovenosa sotto forma di soluzione deve essere accompagnato dal monitoraggio di laboratorio dello stato funzionale del sistema di coagulazione del sangue.
  2. Durante il periodo di utilizzo del farmaco, è necessario rifiutarsi di ricevere cibi grassi, che possono provocare la formazione di trombi in vasi con successivo tromboembolismo.
  3. Non assumere acido aminocaproico insieme a contraccettivi orali, poiché ciò potrebbe aumentare la coagulazione del sangue.
  4. Durante il periodo di trattamento, è impossibile eseguire lavori associati alla necessità di aumentare la concentrazione di attenzione e velocità delle reazioni psicomotorie.

Interazione farmacologica

Può essere combinato con l'introduzione di idrolizzati, soluzioni di glucosio (soluzioni di destrosio), soluzioni antishock. Nella fibrinolisi acuta, la somministrazione di acido aminocaproico con un contenuto di fibrinogeno di 2-4 g (massimo 8 g) deve essere completata con una successiva infusione.

Nessun farmaco deve essere aggiunto alla soluzione di acido aminocaproico.

Riduzione antiaggrega durante l'assunzione di anticoagulanti diretti e indiretti.

Recensioni

I medici ORL parlano di acido aminocaproico e usano questo farmaco da anni nel trattamento di varie patologie otorinolaringoiatriche. Annotano l'efficacia di questo rimedio per la rinite virale, l'infiammazione della mucosa nasale, la sinusite e gli epistassi. Sono attratti dal fatto che, rispetto ad altri preparati per la rinite, l'acido aminocaproico non secca la mucosa e non provoca vasocostrizione.

La maggior parte delle mamme che hanno usato l'acido aminocaproico per la rinite per scopi terapeutici o profilattici lasciano un feedback positivo. Notano un'azione abbastanza rapida quando la rinite, i costi abbordabili dei farmaci e la sicurezza per il bambino. Gli svantaggi dell'utilizzo di un raffreddore sono le difficoltà di somministrazione del farmaco al naso, poiché l'acido aminocaproico viene venduto senza pipetta e la bottiglia si apre inopportuna.

analoghi

Lo stesso principio attivo ha il farmaco Polycapran.

Prima di usare analoghi consultare il proprio medico.

Condizioni di conservazione e durata

La durata del farmaco è di 3 anni. È necessario immagazzinare in un luogo oscuro inaccessibile ai bambini, con una temperatura non superiore a + 25 ° C.