Principale
Tosse

Adenoidite nei bambini: foto, sintomi e raccomandazioni terapeutiche

L'adenoidite è una malattia caratterizzata dall'infiammazione delle tonsille faringee di tipo cronico o acuto.

Dal punto di vista anatomico, le tonsille si trovano nella faringe, con il consueto esame della gola, non sono praticamente visibili, quindi il processo infiammatorio per lungo tempo può passare inosservato.

Secondo Komarovsky, nell'80% dei casi, l'adenoidite si verifica nei bambini, poiché l'atrofia delle tonsille faringee si verifica in età adulta e non si verificano processi infiammatori.

cause di

Cos'è? Le adenoidi (altrimenti, crescite adenoidi o vegetazione) sono chiamate tonsille nasofaringee ipertrofiche. La crescita avviene gradualmente.

La causa più comune di questo fenomeno sono le frequenti malattie del tratto respiratorio superiore (rinite, sinusite, faringite, laringite, angina, sinusite e altre). Ogni contatto del corpo con l'infezione si verifica con la partecipazione attiva della tonsilla faringea, che aumenta leggermente di dimensioni. Dopo il recupero, quando l'infiammazione scompare, ritorna al suo stato originale.

Se durante questo periodo (2-3 settimane) il bambino si ammala di nuovo, quindi, non avendo il tempo di tornare alla dimensione originale, l'amigdala aumenta di nuovo, ma di più. Ciò porta ad un'infiammazione persistente e ad un aumento del tessuto linfoide.

Estensione della malattia

Se durante il tempo non si trova una forma leggera e non si agisce, l'adenoidite è una transizione verso una forma acuta, che è suddivisa in diverse steppe di un aumento delle tonsille faringee:

  1. Primo grado Le adenoidi crescono e chiudono la parte superiore del setto nasale osseo
  2. Secondo grado La dimensione delle tonsille copre due terzi del setto osseo del naso.
  3. Terzo grado Quasi tutto il setto nasale è chiuso dalle adenoidi.

La forma acuta richiede un trattamento immediato, poiché in futuro potrebbe trasformarsi in adenoidite cronica, che influisce negativamente sulla salute del bambino. Le tonsille dilatate si infiammano e in esse si sviluppa un gran numero di batteri.

I sintomi di adenoidite nei bambini

La manifestazione di adenoidite nei bambini può causare una serie di complicazioni, quindi è molto importante rilevarla e curarla nella fase iniziale, e qui la conoscenza dei sintomi ci aiuterà. A seconda della fase e della natura della malattia, le sue manifestazioni possono differire in modo significativo.

Quindi, i segni di adenoidite acuta in un bambino sono i seguenti:

  • naso che cola e attacchi di tosse;
  • quando si ispeziona la gola, si verifica un leggero arrossamento dei tessuti superiori;
  • scarico mucopurulento dal rinofaringe;
  • febbre alta;
  • dolore durante la deglutizione;
  • sensazione di congestione nasale;
  • mal di testa;
  • stanchezza generale e stanchezza

L'adenoidite cronica si sviluppa a causa dell'infiammazione acuta dell'adenoide. I suoi sintomi sono:

  • naso che cola (a volte con secrezione purulenta);
  • cambiamento di voce e suono della parola;
  • frequenti raffreddori e mal di gola; congestione nasale;
  • otite periodica (infiammazione dell'orecchio) o perdita dell'udito;
  • il bambino è letargico, non ha abbastanza sonno e respira sempre attraverso la bocca.

Il bambino soffre spesso di infezioni virali. Ciò è dovuto alla diminuzione dell'immunità e alla costante secrezione di muco infetto nei bambini con adenoidite. Il muco scorre lungo la parte posteriore della faringe, il processo infiammatorio si diffonde alle parti inferiori del tratto respiratorio.

L'ipossia cronica e la tensione costante del sistema immunitario portano a un ritardo nello sviluppo fisico e mentale. La mancanza di ossigeno si manifesta non solo per l'ipossiemia generale, ma anche per il sottosviluppo del cranio facciale, in particolare la mascella superiore, a seguito della quale il bambino forma un'occlusione anomala. Possibile deformazione del palato (palato "gotico") e sviluppo del torace "pollo". L'adenoidite nei bambini porta anche ad anemia cronica.

Che aspetto ha l'adenoidite nei bambini: foto

La foto sotto mostra come la malattia si manifesta nei bambini.

diagnostica

La diagnosi di adenoidi non richiede l'uso di metodi e ricerche specifici. Sulla base di un'ispezione visiva, il medico ENT esegue una diagnosi preliminare e, se necessario, utilizza ulteriori metodi diagnostici.

Adenoidite: cause, segni, diagnosi, come trattare

Adenoidite - infiammazione della tonsilla spaiata, localizzata alla curva tra le pareti superiore e posteriore del rinofaringe. Un aumento delle tonsille nasofaringee in dimensioni senza segni di infiammazione è chiamato semplicemente adenoidi.

Tonsille (ghiandole) - isole di tessuto linfoide subepiteliale concentrato. Sotto forma di tubercoli sporgono nel lume della cavità orale e del nasofaringe. Il loro ruolo principale è una barriera al confine tra fattori aggressivi (agenti patogeni) del mondo circostante e l'ambiente interno del corpo.

La tonsilla nasofaringea è un organo non appaiato che, insieme ad altri (tubuli e palatine linguali e accoppiati), entra nell'anello linfatico faringeo.

Una differenza importante rispetto alle altre tonsille è la copertura del suo epitelio cilindrico a più file cilindrico capace di produrre muco.

In uno stato fisiologico normale, senza ulteriori dispositivi ottici, questa amigdala non può essere considerata.

statistica

L'adenoidite è indicata come malattia infantile, poiché la fascia di età più frequente tra i malati è compresa tra 3 e 15 anni. In casi isolati, l'adenoidite viene diagnosticata sia in età più matura che precoce (fino al petto). La prevalenza della malattia è in media del 3,5-8% della popolazione infantile in un numero approssimativamente uguale di lesioni, sia maschi che femmine.

L'adenoidite negli adulti è solitamente il risultato di un'infiammazione non trattata della tonsilla nasofaringea durante l'infanzia. Nei casi in cui i sintomi di questa malattia si sviluppano in un adulto per la prima volta, è necessario escludere prima le lesioni tumorali del rinofaringe, contattando immediatamente uno specialista.

Classificazione di adenoidite

In base alla lunghezza della malattia:

  1. Adenoidite acuta. Accompagna ed è una delle molteplici manifestazioni di altre malattie respiratorie acute sia di origine virale che batterica ed è limitata a circa 5-7 giorni. È caratterizzato principalmente da manifestazioni catarrali nella zona retro-nasale sullo sfondo di episodi di aumento della temperatura fino a 39ºС.
  2. Adenoidite subacuta. È più spesso osservato in bambini con adenoidi già ipertrofici. Diversi gruppi di tonsille dell'anello faringeo sono interessati. La durata delle manifestazioni infiammatorie è in media circa tre settimane. Qualche tempo dopo il recupero, il bambino può tornare all'aumento serale della temperatura corporea a livelli subfebrillari (37-38 ° C).
  3. Adenoidite cronica. La durata della malattia da sei mesi e più. I classici sintomi di adenoidite includono segni di danni agli organi vicini (otite), infiammazione dei seni dell'aria (sinusite, sinusite frontale, etmoidite, sfenoidite) e infezioni del tratto respiratorio (laringiti, tracheiti, bronchiti).

I tipi clinici e morfologici di infiammazione cronica delle tonsille nasofaringee sono le seguenti:

  • Adenoidite catarrale;
  • Adenoidite sierosa essudativa;
  • Adenoidite purulenta.

Un'unità clinica e morfologica separata deve essere considerata adenoidite allergica, che si sviluppa in combinazione con altre manifestazioni di aumentata sensibilità dell'organismo a qualsiasi allergene. Di regola, è limitato a manifestazioni catarrali sotto forma di rinite allergica (rinite).

In base alla gravità delle manifestazioni cliniche, la prevalenza delle strutture anatomiche adiacenti e le condizioni del paziente sono suddivise dai seguenti tipi di adenoiditi:

  1. superficiale;
  2. subcompensated;
  3. compensato;
  4. Scompensata.

All'esame, a seconda delle dimensioni della tonsilla nasofaringea e della gravità della respirazione nasale, gli otorinolaringoiatri distinguono quattro gradi di adenoidite.

1 grado - tonsilla ipertrofica copre 1/3 della parte ossea del setto nasale (vomere) o l'altezza totale dei passaggi nasali.

Grado 2: l'amigdala copre fino a 1/2 della parte ossea del setto nasale.

Grado 3 - l'amigdala chiude il vomere di 2/3 per tutta la sua lunghezza.

Grado 4: i passaggi nasali (choana) sono coperti quasi completamente dalle escrescenze delle tonsille, rendendo impossibile la respirazione nasale.

Cause e fattori predisponenti

I motivi principali includono quanto segue:

  • Lo stato immunitario basso del bambino, che porta a: il rifiuto dell'allattamento al seno, la malnutrizione, avendo una natura prevalentemente carboidratica, in altri casi, la carenza di vitamina D con manifestazioni cliniche sotto forma di rachitismo.
  • Tendenza del bambino a diatesi e allergie di tipo essudativo.
  • Sovraraffreddamento frequente.
  • Fattori ambientali (inquinamento atmosferico industriale, aree non ventilate con polvere secca).
  • Rinite cronica e malattie infiammatorie di altri organi delle prime vie respiratorie.

Sintomi di adenoidite

  1. Naso che cola Manifestato da secrezioni liquide dal naso, carattere muco e purulento.
  2. Ostruzione della respirazione nasale Può contattare i pazienti con un naso che cola, tuttavia, può verificarsi senza scarico patologico dal naso. Nei neonati, questo sintomo si manifesta con una pigra indolenzimento del seno e persino il completo rifiuto di mangiare. Nei bambini più grandi, con difficoltà nella respirazione nasale, la voce cambia. Diventa nasale quando la maggior parte delle consonanti nel discorso del bambino sono ascoltate come le lettere "l", "d", "b". Allo stesso tempo, la bocca dei bambini rimane costantemente aperta. Per questo motivo, le pieghe naso-labiali sono levigate e la faccia assume un aspetto apatico. Nel decorso cronico dell'adenoidite, la formazione dello scheletro facciale è disturbata in questi casi:
    1. il palato duro è stretto, con una posizione elevata;
    2. la mascella superiore cambia forma e il morso si rompe a causa della protrusione degli incisivi in ​​avanti, come in un coniglio.

    Ciò porta a una persistente violazione della pronuncia dei suoni (articolazione) in futuro.

  3. Sensazioni dolorose nelle parti profonde del naso. La loro natura e intensità sono diverse: da lievi graffi e solletico, a intensi dolori di natura oppressiva, trasformandosi in una sensazione di mal di testa senza una chiara localizzazione della fonte. Il dolore al naso aumenta con i movimenti di deglutizione.
  4. Tosse. La tosse con adenoidite si verifica più spesso di notte o al mattino ed è di natura parossistica. È provocata dal soffocamento di muco e pus, il cui deflusso attraverso i passaggi nasali è difficile.
  5. Russare, forte sibilo durante il sonno. Dormire in questi casi diventa superficiale, irrequieto, accompagnato da sogni terribili. Questo segno di adenoidite inizia a verificarsi già con le adenoidi del 1 ° grado, quando, anche nello stato di veglia, non ci sono segni evidenti di respirazione nasale disturbata.
  6. Aumento della temperatura corporea. La maggior parte delle caratteristiche di adenoidite acuta, in cui si verifica improvvisamente nel bel mezzo del "benessere completo", salendo a 39 ° C e oltre, accompagnata da segni di grave intossicazione generale (debolezza, mal di testa, mancanza di appetito, nausea, ecc.). Con l'infiammazione subacuta e cronica della tonsilla nasofaringea, la temperatura aumenta lentamente, rispetto ad altre manifestazioni locali di adenoidite.
  7. Diminuzione dell'udito e del dolore all'orecchio. Appare quando l'infiammazione si diffonde alle tonsille tubulari.
  8. L'allargamento e la tenerezza dei linfonodi sottomandibolari e cervicali, che iniziano a palpare sotto forma di palle che rotolano sotto la pelle.
  9. Cambiamenti nel comportamento. Il bambino, soprattutto nelle adenoiditi croniche, diventa pigro, indifferente. Le sue prestazioni scolastiche sono nettamente ridotte a causa dell'aumento della fatica e della riduzione dell'attenzione. Inizia a rimanere indietro nel suo sviluppo mentale e fisico dai suoi coetanei.
  10. Difetto di sviluppo della base ossea del torace. Si sviluppa nei bambini con adenoidite cronica ed è causato da cambiamenti nei volumi inspiratori ed espiratori. Porta il nome di "petto di pollo" (petto piegato lateralmente, con lo sterno che sporge in avanti sulla superficie comune della parete anteriore del tipo "chiglia").

La diagnosi, oltre ai reclami elencati, è confermata dall'esame della gola con l'aiuto di specchi speciali. Inoltre, il medico può utilizzare l'esame delle dita del rinofaringe per determinare la gravità dell'adenoidite.

Ci sono alcune difficoltà nella diagnosi di questa malattia quando si verifica nell'infanzia di un bambino, per la ragione che le manifestazioni di grave intossicazione, febbre alta, che sono attribuite al suo rifiuto di mangiare, vengono alla ribalta. In questo caso, i linfonodi allargati del collo e la regione sottomandibolare aiutano a dirigere la ricerca diagnostica sulla giusta via. Questa età è caratterizzata dalla transizione della malattia alla forma cronica con frequenti recidive (esacerbazioni).

A un'età più avanzata, l'adenoidite deve differenziarsi con malattie quali:

  • Polipo di Hoanal;
  • Angiofibroma giovanile;
  • Difetti congeniti dello sviluppo (insufficienza nasofaringea, curvatura del setto nasale, ipertrofia dei turbinati);
  • Processi cicatriziali dopo l'intervento chirurgico sugli organi delle prime vie respiratorie;
  • Malattie tumorali dei tessuti linfoidi.

Trattamento di adenoidite

Come raccomanda il dott. Komarovsky, il trattamento dell'adenoidite nei bambini deve iniziare quando si presentano o si sospettano i primi sintomi della malattia.

Ciò è principalmente dovuto al rischio di complicazioni nel cuore e nei reni quando la malattia passa da acuta a cronica.

Il trattamento dell'infiammazione dell'adenoide 1 e 2 gradi è limitato dai metodi conservativi.

Ha lo scopo di rimuovere l'edema del tessuto linfoide, riducendo la sensibilità agli allergeni, combattendo la microflora patologica (virus e microbi), migliorando lo stato immunitario.

Questo è ottenuto da una serie di azioni.

  1. Climatoterapia. Le vacanze estive di un bambino in Crimea e sulla costa del Mar Nero del Caucaso hanno un effetto benefico sul suo recupero dall'adenoidite e hanno anche un pronunciato effetto preventivo, prevenendo il verificarsi di questa malattia.
  2. Accettazione di antistaminici (Suprastin, Pipolfen, ecc.) E gluconato di calcio.
  3. Farmaci anti-infiammatori (Aspirina, Ibuklin, Paracetamolo, ecc.).
  4. Antibiotici. Nominato con adenoidite essudativa-sierosa e purulenta con gravi sintomi di intossicazione, nonché con esacerbazione di adenoidite cronica, tenendo conto del presunto agente patogeno.
  5. Effetti locali sulle adenoidi:
    1. Gocce di vasocostrittore (Naphazolin, Xylin); antisettici (Protargol, Bioparox, ecc.);
    2. Inalazione usando i fondi elencati;
    3. Muco di pompaggio (nei neonati);
    4. Terapia fisica (quarzo e laser terapia localmente sulle tonsille, elettroforesi e diametria con l'uso di farmaci su linfonodi regionali).
  6. Complessi multivitaminici e prevenzione del rachitismo.
  7. Buona nutrizione con un rapporto proteine-carboidrati sufficiente. Nei casi di adenoidite allergica e tendenza alla diatesi, è necessario rimuovere gli alimenti che possono causare questa reazione dalla dieta del bambino: agrumi, noci, fragole, cacao e frutti di mare.

I rimedi popolari per il trattamento delle adenoiditi si limitano all'aggiunta di erbe con azione antimicrobica (camomilla, salvia) alle inalazioni.

Inoltre, l'uso profilattico di lavaggio nasale con soluzione salina (1 cucchiaio di sale per 1 litro di acqua) e impacchi umidi sulla gola con acqua fredda.

In precedenza, il cosiddetto "zabaione" era ampiamente usato per alleviare la respirazione e alleviare i processi infiammatori, che consistevano in latte scaldato (0,5 l), miele (1 cucchiaino), uova crude e burro. Questo cocktail ben miscelato in una forma riscaldata a piccoli sorsi è stato bevuto durante il giorno. Tuttavia, la sua efficacia è controversa e giustificata solo come effetto termico locale sul rinofaringe durante il periodo di recupero.

Il trattamento chirurgico delle adenoiditi (adenoidectomia) viene utilizzato per l'ipertrofia delle adenoidi a 2 gradi e oltre.

L'operazione consiste nel rimuovere meccanicamente la ghiandola ingrandita e le sue crescite con un adenoma speciale di Beckmann, che ha dimensioni diverse a seconda dell'età del paziente.

L'intervento viene eseguito sia con l'aiuto dell'anestesia locale che durante l'anestesia generale.

Un'ora o due dopo l'adenoidectomia, il paziente può essere dimesso dal centro medico.

I primi cinque giorni dopo l'operazione, si consiglia di assumere cibi liquidi refrigerati, è consentito il gelato. Nei giorni successivi, i limiti di temperatura vengono rimossi.

Indicazioni per la chirurgia:

  • Respirazione nasale severa;
  • Deformità incipiente dello scheletro facciale e del torace;
  • Compromissione dell'udito dovuta all'ipertrofia della tonsilla nasofaringea;
  • Disponibili malattie infiammatorie croniche di altri organi delle prime vie respiratorie.

Controindicazioni assolute per la chirurgia:

  1. Disturbi del sistema di coagulazione del sangue;
  2. Angiofibroma giovanile;
  3. Malattie tumorali del sangue;
  4. Cardiopatia con manifestazioni pronunciate di insufficienza circolatoria.

Controindicazioni relative all'adenoidectomia:

  • Malattie infettive acute in un bambino;
  • Malattie della pelle del viso;
  • Situazione epidemica sfavorevole (epidemia di influenza, casi di morbillo nella squadra dei bambini poco prima dell'operazione prevista).

In questi casi, l'operazione viene eseguita dopo un po 'di tempo (1-2 mesi), dopo l'eliminazione dei fattori di rischio.

L'età più favorevole per la rimozione dell'adenoide è il periodo di 5-7 anni.

Adenoidite (acuta e cronica)

L'adenoidite è una malattia infiammatoria delle tonsille faringee (nasofaringee) (adenoidi). Più comune nei bambini in età prescolare e primaria (maggiori informazioni sulle adenoidi nei bambini).

Il processo infiammatorio delle tonsille faringee procede in modo simile al processo infiammatorio delle tonsille palatine con tonsillite (tonsillite). L'adenoidite cronica non trattata a lungo termine, come mal di gola, può portare all'insorgenza e al peggioramento del decorso di malattie renali (glomerulonefrite), reumatismi, difetti cardiaci, malattie degli organi dell'apparato digerente, ecc.

Cause di malattia

I seguenti fattori predispongono allo sviluppo di adenoidite: alimentazione artificiale del bambino, alimentazione monotona, prevalentemente carboidratica, presenza di rachitismo (carenza di vitamina D), diatesi (principalmente essudativa), allergie, ipotermia, fattori ambientali (esposizione prolungata all'aria secca e inquinata). L'adenoidite acuta si sviluppa nei bambini piccoli a seguito dell'attivazione della flora microbica del rinofaringe sotto l'influenza dell'ipotermia o come complicazione di una malattia infettiva.

Sintomi di adenoidite

Adenoidite acuta

Il quadro clinico dell'adenoidite acuta è caratterizzato dalla comparsa di scarico mucopurulento dal nasofaringe (questi scarichi fluiscono lungo la parte posteriore della faringe e sono visibili all'esame), un aumento della temperatura corporea, difficoltà nella respirazione nasale. Molto spesso nell'adenoidite acuta, la trachea (uditiva) di Eustachio è coinvolta nel processo infiammatorio, che si manifesta con mal d'orecchi, perdita dell'udito sul lato affetto. Questo è caratterizzato da un forte dolore nell'orecchio, danni all'udito e la comparsa di secrezione purulenta dal condotto uditivo.

Adenoidite cronica

L'adenoidite cronica è una conseguenza dell'infiammazione acuta dell'adenoide. Spesso combinato con un aumento delle dimensioni della tonsilla faringea (adenoidi). Manifestazioni della malattia: lieve aumento della temperatura corporea (subfebrile), ritardo del bambino nello sviluppo mentale e fisico, aumento dell'affaticamento, scarso rendimento scolastico, ridotta attenzione, sonnolenza allo stesso tempo con scarso sonno, mal di testa, perdita di appetito, tosse notturna (a causa della corsa lungo la parete posteriore faringe purulenta di scarico dalla tonsilla infiammata). Spesso, l'adenoidite cronica è accompagnata da eustachite cronica, che è accompagnata da progressiva perdita dell'udito.

diagnostica

La diagnosi di adenoidite acuta e cronica viene effettuata con un esame ENT.

Trattamento di adenoidite

Il trattamento di adenoidite viene effettuato localmente con vari farmaci.

  • Per ripristinare la respirazione nasale, si consiglia di instillare gocce vasocostrittive nel naso del bambino 3 volte al giorno (alleviano l'edema della mucosa e ripristinano la pervietà delle vie aeree). I farmaci più comunemente prescritti includono galazolina, naftilina, xilolo, vibrocile, sanorin, ecc. 1-2 gocce vengono fatte cadere in ciascuna narice. Il trattamento con farmaci vasocostrittori non dovrebbe durare più di 5-7 giorni, dal momento che il loro uso prolungato può portare allo sviluppo di processi atrofici nella mucosa nasale (assottigliamento ed essiccamento della mucosa). Prima di seppellire il naso del bambino, è necessario pulire a fondo il muco e le croste accumulati. Per questo bambino più grande, viene chiesto loro di soffiarsi il naso, i bambini piccoli vengono aspirati dal naso con uno spray di gomma. Alcuni minuti dopo l'instillazione della medicina, il naso viene nuovamente pulito.
  • Dopo un vasocostrittore, antisettici o preparati antibatterici (protargol, albucid, bioparox) vengono instillati nel naso. L'instillazione del farmaco viene effettuata dopo aver rimosso il naso.
  • Nelle adenoiditi croniche sono prescritti farmaci antistaminici (antiallergici) (claritina, tavegil, diazolina, suprastin, pipolfen). Il dosaggio dipende dall'età del bambino.
  • La terapia vitaminica è obbligatoria. Vengono utilizzati preparati multivitaminici (Multi-Tabs, Vitrum, Jungle, ecc.).
  • Una componente obbligatoria di trattamento adeguato di adenoidite è una dieta equilibrata. Tutti gli alimenti che sono potenziali allergeni dovrebbero essere esclusi dalla dieta del paziente: cioccolato, cacao, dolciumi, agrumi (arance, mandarini, limoni), fragole, frutti di mare, noci. Si raccomanda di aumentare il consumo di frutta fresca, verdura, bacche (eccetto proibito); eliminare dalla dieta carboidrati digeribili (semola, pasticceria fresca, pasticceria).
  • Giochi all'aperto consigliati, piscina in piscina e open water.
  • L'idroterapia bene aiuta:
    • risciacquare il naso. Fai una soluzione: in 1 litro di acqua fredda diluire 1 cucchiaio. l. sale. La soluzione preparata per disegnare il naso 4 volte. Ripeti la procedura 3 volte al giorno;
    • impacco umido sul collo. Inumidire il telo da bagno con acqua fredda, spremere. Piega l'asciugamano per 4 volte e avvolgilo attorno al collo del paziente quando l'asciugamano si scalda, rimuovilo. Ripeti la procedura 4-5 volte. Eseguire la procedura necessaria ogni giorno al mattino e alla sera.

Esercizi di respirazione

Con l'adenoidite è indicata la ginnastica respiratoria. Nell'adenoidite acuta, previene che la malattia diventi cronica, nelle adenoiditi croniche, aiuta a preservare la respirazione nasale e previene lo sviluppo di ipertrofia delle tonsille faringee (adenoidi). Nel caso di un processo acuto, gli esercizi di respirazione dovrebbero essere iniziati nel periodo di recupero, nel caso della cronica, nell'intervallo tra esacerbazioni della malattia.

  • Esercizio 1. Posizione iniziale: seduto o in piedi. Fare un inspirazione lenta ed espirare attraverso una narice, poi inspirare ed espirare attraverso entrambe le narici, poi inspirate attraverso la narice destra - espirare attraverso il lato sinistro, poi inspirate attraverso la narice sinistra, espirare - attraverso il diritto, poi inspirate attraverso il naso, espirare - attraverso la bocca. Quando si esegue l'esercizio, il bambino o lui stesso si chiude alternativamente una narice o un adulto lo aiuta. Dopo aver fatto questo esercizio, il bambino si siede in silenzio per un po ', e l'adulto gli fa un massaggio delle narici - mentre inspira, tiene l'indice lungo le narici, mentre espira - toccando le narici con l'indice.
  • Esercizio 2. Gonfiare palloncini o giocattoli gonfiabili.
  • Esercizio 3. Esercizio "gorgoglio". Prendi una bottiglia o un piatto profondo, immergilo in un tubo di gomma lungo circa 40 cm con un foro di 1 cm di diametro, da 'l'altra estremità alla bocca del bambino. Il bambino dovrebbe inalare con il naso ed espirare con la bocca ("gorgogliare"). Durata dell'allenamento - 5 minuti. Viene eseguito ogni giorno per diversi mesi.

Adenoidite nei bambini: sintomi e trattamento

Il termine "adenoidite" indica il processo infiammatorio nella tonsilla faringea. Questa patologia di solito si sviluppa durante l'infanzia durante la formazione di tessuto linfoide sullo sfondo della sua iperplasia e la crescita delle vegetazioni adenoide, come complicazione di varie malattie infettive. I bambini piccoli soffrono di adenoidite più forte a causa delle vie aeree fisiologicamente esistenti esistenti.

Nella pratica clinica, l'adenoidite acuta e cronica è isolata. Comunque, di regola, il processo acuto rimane così breve, spesso si ripete, il che porta a un'ipertrofia ancora maggiore del tessuto adenoide e la malattia diventa un decorso cronico che minaccia la salute del bambino.

motivi

La causa di adenoidite è una violazione dell'interazione tra il microrganismo e il microrganismo a livello dei meccanismi immunitari. Allo stesso tempo viene attivata la microflora condizionatamente patogena che popola il rinofaringe. Questo di solito si verifica sotto l'influenza di infezioni virali, batteriche o ipotermia generale. Spesso contribuisce a questo processo l'indebolimento del sistema immunitario dopo aver subito gravi malattie somatiche.

In alcuni pazienti, sullo sfondo di un'infiammazione locale ripetutamente ricorrente e dell'insolvenza del sistema immunitario, le adenoidi possono esse stesse diventare un focolaio di infezione, accumulando un gran numero di batteri patogeni nelle loro pieghe. Questa condizione contribuisce alla frequente esacerbazione del processo patologico e allo sviluppo di complicanze.

Manifestazioni cliniche

L'adenoidite acuta inizia con un aumento di temperatura, intossicazione e tosse ossessiva.

  • Allo stesso tempo, i bambini piccoli diventano irrequieti, spesso abbandonando il seno (a causa della violazione del succhiare e della deglutizione). Tutto ciò può essere accompagnato da difficoltà di respirazione e soffocamento a causa del gonfiore delle vie respiratorie e dell'accumulo di muco in esse.
  • I bambini più grandi sono preoccupati per il dolore nelle profondità del naso dietro un palato molle, che dà alle orecchie. Allo stesso tempo, l'espettorato viscoso si accumula nel rinofaringe, la respirazione nasale è gravemente disturbata, la voce acquisisce una tonalità nasale e aumenta la tosse. Possono anche lamentare mal di testa, perdita dell'udito e dolore alle orecchie.

Inoltre, la malattia è accompagnata da un aumento dei linfonodi regionali (occipitale, sottomandibolare, cervicale posteriore).

L'adenoidite acuta di solito dura circa una settimana e ha una tendenza alla ricaduta.

L'adenoidite cronica si manifesta con difficoltà nella respirazione nasale, rinite frequente e russamento durante il sonno. In questi bambini, la temperatura sale spesso al numero del subfebbrile, preoccupato per una tosse umida al mattino. Il bambino diventa irritabile e disperso senza una ragione apparente.

complicazioni

Il prolungato prolungato decorso di adenoidite, immunità indebolita e trattamento inappropriato (o la sua mancanza), così come un clima interno secco contribuiscono alla diffusione dell'infezione e al coinvolgimento degli organi adiacenti nel processo patologico. Allo stesso tempo possono svilupparsi le seguenti condizioni patologiche:

diagnostica

La diagnosi di adenoidite si basa sui reclami del paziente (genitori), sulla storia della sua malattia, sui dati dell'esame medico e dell'esame.

  • In un esame obiettivo, il medico rivela iperemia della parete posteriore faringea, bande caratteristiche di deflusso lungo la secrezione mucopurulenta dal rinofaringe.
  • Eseguendo la rinoscopia alla schiena, lo specialista vede una tonsilla ingrossata, ingrossata, iperemica con incursioni purulente.
  • Inoltre, può essere eseguita l'endoscopia nasofaringea o l'esame radiografico.
  • Inoltre, per determinare la natura e la gravità dell'infiammazione viene assegnato un esame emocromocitometrico completo.
  • È anche importante l'esame microbiologico degli strisci dalla superficie delle adenoidi sulla microflora e la sensibilità ai farmaci antibatterici.

trattamento

Il trattamento di adenoidite ha lo scopo di eliminare la fonte di infezione nel parenchima delle vegetazioni adenoide per prevenire il ripetersi della malattia e lo sviluppo di complicanze.

L'adenoidite severa con grave intossicazione e danni purulenti agli organi vicini è un'indicazione per il ricovero immediato.

I pazienti con un decorso non complicato della malattia possono ricevere un trattamento ambulatoriale.

  • Prima di tutto, la terapia antibatterica (aminopenicilline, cefalosporine, macrolidi), i farmaci antinfiammatori (paracetomolo, ibuprofene) sono prescritti per l'adenoidite.
  • Inoltre, gli antistaminici (cetirizina, loratadina) possono essere utilizzati per ridurre l'edema.

Un'attenzione speciale merita un trattamento locale volto a ripristinare la normale respirazione attraverso il naso.

  • a tale scopo, il naso viene lavato con soluzioni saline e antisettici;
  • vengono utilizzati vari spray e gocce a base di sale marino;
  • farmaci vasocostrittori topici (xilometazolina, ossimetazolina);
  • sekretolitiki (rinofluimucil).

Completa gli effetti della terapia farmacologica di fattori fisici e trattamento termale. Dalle tecniche di fisioterapia può essere applicato:

  • tubo di quarzo,
  • elettroforesi endonasale,
  • diatermia,
  • terapia laser.

Nell'adenoidite cronica, gli esercizi di respirazione e l'indurimento sono utili.

Dato lo stato immunitario di tali bambini, possono essere somministrati corsi di terapia immunomodulatoria.

Se nonostante il trattamento in corso, l'adenoidite spesso si ripresenta, si consiglia di rimuovere la tonsilla faringea.

conclusione

In conclusione, vorrei sottolineare che tutti i bambini hanno vegetazioni adenoide, la maggior parte di loro tollera la loro infiammazione. Tuttavia, la gravità di questo processo può essere diversa: da minima, facilmente curabile, a grave, con ricadute e complicazioni costanti. È possibile influenzare questo processo da trattamento tempestivo e prevenzione di ripetizione di malattia.

Il dott. ORL S. A. Volkov parla di adenoidite:

L'otorinolaringoiatra L. M. Bayandin parla di adenoidite:

adenoiditi

L'adenoidite è una malattia infiammatoria nella tonsilla faringea malata (adenoidi). L'adenoidite è una delle più comuni malattie otorinolaringoiatriche nei bambini in età prescolare e scolare, a causa della crescita del tessuto adenoide a questa età. Nei pazienti adulti, la malattia è raramente registrata.

La tonsilla faringea e le tonsille linguali, palatali e tubulari fanno parte dell'anello faringale del linfadenoide. Nel consueto esame della faringe, la tonsilla faringea non è visibile, si usano metodi strumentali di esame per visualizzarla.

Lo sviluppo delle adenoidi contribuisce alle malattie infiammatorie della mucosa delle tonsille e della cavità nasale. La crescita patologica del tessuto adenoideo è più spesso osservata nei bambini di 3-10 anni.

Cause e fattori di rischio

Il motivo principale per lo sviluppo di adenoidite è l'attivazione della microflora saprofita che vive nel rinofaringe, che è facilitata dall'ipotermia, così come le malattie infettive (tra cui ARVI, scarlattina, difterite, morbillo). Nella maggior parte dei casi, gli agenti infettivi con adenoidite sono streptococco emolitico, virus respiratori, funghi microscopici molto meno spesso, tubercolosi del micobatterio, ecc.

Altrettanto importante nello sviluppo di adenoidite è la predisposizione genetica. È stato notato che se uno dei genitori ha avuto questa malattia durante l'infanzia, aumenta anche il rischio che il bambino sviluppi adenoidite. Inoltre, il rischio di sviluppare la malattia aumenta nei bambini con storia allergica aggravata, malattie otorinolaringoiatriche prolungate, nonché con una curvatura del setto nasale.

Forme della malattia

Dalla natura del corso di adenoidite può essere acuta, subacuta e cronica. L'adenoidite cronica si verifica con periodi di esacerbazioni e remissioni, di regola le esacerbazioni si verificano nel periodo autunno-invernale, cioè hanno una pronunciata stagionalità.

L'adenoidite nei bambini può essere complicata dall'udito e dal linguaggio, dal sottosviluppo del cranio facciale con la formazione di un morso anormale e dalla deformazione del palato.

Stadio della malattia

Ci sono tre fasi dello sviluppo della malattia, determinate dal grado di ipertrofia della tonsilla faringea:

  1. Un tessuto adenoidale ricoperto da una copertura copre solo l'1/3 superiore del dispositivo di apertura (placca ossea disaccoppiata situata nella cavità nasale) o l'altezza dei passaggi nasali.
  2. Il tessuto adenoide copre 2/3 del vomere o l'altezza dei passaggi nasali.
  3. Il tessuto adenoide chiude quasi l'intero vomere.

Sintomi di adenoidite

L'adenoidite può verificarsi sia in isolamento che in combinazione con un processo infiammatorio delle tonsille (tonsillite).

L'adenoidite acuta di solito fa il suo debutto aumentando la temperatura corporea ad alti numeri e segni generali di intossicazione. I sintomi di adenoidite comprendono difficoltà nella respirazione nasale, membrane mucose o secrezione nasale mucopurulenta si verificano nei pazienti, le voci sono nasali, i linfonodi regionali sono ingranditi. A causa della difficoltà della respirazione nasale, il paziente è costretto a respirare attraverso la bocca, penetrando nel tratto respiratorio l'aria purificata e riscaldata e aumenta il rischio di sviluppare tonsillite, faringite, laringotracheite e patologie del sistema broncopolmonare. La parete posteriore dell'orofaringe nei pazienti con adenoidite è fortemente iperemica: una striscia di scarico mucopurulento che scorre dal rinofaringe lungo la parete posteriore dell'orofaringe è caratteristica di questa malattia. C'è iperemia degli archi palatali posteriori.

L'aspetto della tosse indica irritazione della laringe e della trachea dal nasofaringe, che può portare allo sviluppo di tracheobronchite. Spesso, l'infiammazione della membrana mucosa della tromba di Eustachio (Eustachitis), l'infiammazione dell'orecchio medio (otite) e la congiuntivite sono associate al processo patologico. Soprattutto accade spesso nei bambini, a causa della vicinanza delle strutture anatomiche e delle caratteristiche del funzionamento del sistema immunitario.

L'adenoidite nei bambini assume spesso un decorso cronico. Nelle adenoiditi croniche, di solito c'è un leggero aumento della temperatura corporea (fino al numero di subfebrillari), i pazienti diventano rapidamente stanchi, irritabili e il sonno notturno è disturbato. Lo scarico dal naso viene rimosso con difficoltà, il sollievo della respirazione nasale dopo che non dura a lungo. Caratteristica dei pazienti con adenoidite è la comparsa di una faccia ipomima con pieghe nasolabiali lisce, così come una bocca aperta a causa della difficoltà nella respirazione nasale. Con la progressione del processo patologico nei bambini ci possono essere complicazioni dal sistema cardiovascolare.

diagnostica

La diagnosi primaria di adenoidite si basa sui dati ottenuti durante l'anamnesi e durante la diagnosi fisica. Uno studio della cavità nasale con l'uso di specchi speciali (rinoscopia). Nella rinoscopia anteriore, il tessuto adenoide edematoso e iperemico è coperto, coperto da un film mucopurulento. La rinoscopia anteriore consente di valutare la pervietà dei passaggi nasali e la condizione della mucosa. Quando la rinoscopia posteriore presenta un marcato edema della tonsilla faringea, iperemia della membrana mucosa, la superficie della tonsilla può essere coperta con una placca purulenta a punto o drenaggio. La rinoscopia posteriore è tecnicamente più difficile, soprattutto nei bambini piccoli, ma consente di valutare la condizione della parete faringea posteriore, determinare il grado di proliferazione adenoide e il processo infiammatorio nella tonsilla faringea patologicamente modificata.

Se necessario (di norma, nelle adenoiditi croniche) viene eseguito uno studio di laboratorio sulla scarica al fine di rilevare l'agente patogeno e determinarne la sensibilità agli agenti antibatterici.

Lo sviluppo delle adenoidi contribuisce alle malattie infiammatorie della mucosa delle tonsille e della cavità nasale. La crescita patologica del tessuto adenoideo è più spesso osservata nei bambini di 3-10 anni.

Per chiarire la diagnosi, a volte è necessario un esame a raggi X del cranio nelle proiezioni frontali e laterali. Lo studio Rhinocytological consente di valutare la composizione cellulare dello scarico del rinofaringe. Se si sospetta una natura allergica della malattia, vengono eseguiti test cutanei.

Per determinare il coinvolgimento nel processo patologico della tromba di Eustachio e della cavità dell'orecchio, viene utilizzata l'otoscopia.

In casi diagnosticamente difficili, è possibile utilizzare l'imaging a risonanza magnetica e / o computerizzata.

La diagnosi differenziale di adenoidite viene eseguita con sinusite, neoplasie nasofaringee, ernia cerebrale anteriore.

Trattamento di adenoidite

Il trattamento di adenoidite può essere sia conservativo che chirurgico, dipende dallo stadio della malattia, dalle condizioni generali del paziente, dalla risposta alla terapia, dalla presenza di complicanze.

La terapia conservativa per adenoidite include l'uso di farmaci anti-infettivi, antistaminici e farmaci anti-infiammatori. Per ripristinare la respirazione nasale, vasocostrittori e preparati antisettici per uso locale, vengono utilizzati agenti secretolitici sotto forma di aerosol.

Nel trattamento delle adenoiditi croniche, in alcuni casi ricorrono al lavaggio delle tonsille nasofaringee con antisettici e soluzioni saline isotoniche. I pazienti hanno prescritto farmaci antinfiammatori, immunomodulatori e complessi vitaminici. Fisioterapia efficace, inalazione con mucolitici e antisettici. Inoltre, esercizi di respirazione sono indicati per i pazienti con adenoidite.

Poiché il tessuto linfoide della faringe svolge un ruolo importante nella difesa immunitaria complessiva del corpo, viene data preferenza ai metodi conservativi di trattamento delle adenoiditi. Indicazioni per la chirurgia possono essere significativamente espanso tessuto adenoide che impedisce la respirazione nasale, la mancanza di un effetto positivo dalla terapia conservativa, così come lo sviluppo di complicanze. La rimozione chirurgica delle adenoidi può essere eseguita a qualsiasi età. Non è richiesto il ricovero del paziente per l'adenotomia. Il periodo di remissione dopo l'intervento chirurgico dovrebbe essere di almeno un mese.

Negli adulti, l'adenoidite diventa spesso la causa del mal di testa cronico, alta allergizzazione del corpo.

Esistono due metodi principali per la rimozione chirurgica delle adenoidi: adenomia tradizionale ed endoscopica. Il vantaggio di quest'ultimo è l'implementazione della chirurgia sotto controllo visivo, che consente l'operazione con la massima precisione (rimozione incompleta delle adenoidi può causare recidiva). L'operazione può essere eseguita in anestesia locale o generale. Di solito, la membrana mucosa delle prime vie respiratorie viene completamente ripristinata in 2-3 mesi dopo l'intervento.

Attenzione! Foto di contenuti scioccanti.
Per visualizzare, clicca sul link. Dopo l'adenotomia, ai pazienti viene mostrato un ciclo di terapia farmacologica.

A causa dell'abitudine di respirare attraverso la bocca di un bambino, può essere necessario un set di esercizi per ripristinare la respirazione nasale e, in alcuni casi, il trattamento del logopedista.

Possibili complicazioni e conseguenze

L'adenoidite nei bambini può essere complicata dall'udito e dal linguaggio, dal sottosviluppo del cranio facciale con la formazione di un morso anormale e dalla deformazione del palato. A causa dell'ipossia cronica in un bambino, lo sviluppo mentale e fisico può essere ritardato. Inoltre, l'adenoidite nei bambini può contribuire allo sviluppo dell'anemia.

Negli adulti, l'adenoidite diventa spesso la causa del mal di testa cronico, alta allergizzazione del corpo. Essendo al centro dell'infezione cronica, contribuisce all'emergenza di altre malattie infettive e infiammatorie.

prospettiva

Con una diagnosi tempestiva e un regime di trattamento correttamente selezionato, la prognosi è favorevole.

prevenzione

Per prevenire l'adenoidite, si raccomanda di:

  • trattamento tempestivo delle malattie respiratorie acute nei bambini e negli adulti;
  • normalizzazione del clima interno;
  • misure che contribuiscono al rafforzamento generale del corpo (una dieta equilibrata, esercizio ottimale, sufficiente esposizione all'aria aperta, ecc.).

Adenoidite nei bambini: sintomi e trattamento

Le adenoidi sono tonsille alla gola, che sono progettate per proteggere il corpo dalle infezioni. La malattia da adenoidite è più comune nei bambini di età compresa tra 4 e 8 anni. La malattia rappresenta una minaccia particolare se non viene trattata tempestivamente. La malattia si manifesta in varie forme, perché è causata da diverse ragioni.

Segni di malattia

Nei neonati, l'adenoidite è molto rara, ma si presenta in forma molto grave. Il bambino diventa pigro, il suo appetito è perso, c'è dolore all'addome e si verifica una digestione sconvolta. Nei bambini dai 3 anni di età è necessario prestare attenzione con quale frequenza si verificano i raffreddori. E come cambia il comportamento del bambino. Potrebbero non verificarsi gravi processi infiammatori nelle tonsille nasofaringee.

  1. Ma se le adenoidi aumentano almeno leggermente, allora il bambino avrà necessariamente difficoltà a respirare e a russare nel sonno.
  2. Dopo l'esercizio il bambino avrà una congestione nasale. In caso di malattia, il bambino non mangia bene e spesso è cattivo.
  3. I bambini più grandi di solito si lamentano del dolore alla gola e al naso, hanno una rapida stanchezza.
  4. Così come i segni secondari possono essere attribuiti a scarse prestazioni a scuola, febbre, irritabilità.
  5. Se si nota almeno uno di questi segni, i genitori devono consultare urgentemente un otorinolaringoiatra.

Diagnosi della malattia

Una diagnosi corretta può essere data solo da uno specialista dopo un esame. All'esame vengono utilizzati specchi speciali e endoscopi, inseriti nella cavità orale e nella rinofaringe del bambino. Inoltre, il medico può condurre una scansione TC e la scansione delle dita. I segni di infiammazione sono diagnosticati da esami del sangue.

Se un numero elevato di linfociti si trova nel sangue, significa che il bambino ha una malattia virale. Se un numero elevato di neurofili è stato trovato nel corpo del bambino, la malattia è batterica. Molto spesso, viene preso un tampone faringeo per determinare la sensibilità agli antibiotici. Se il bambino ha una grave infiammazione, il medico deve condurre una biochimica del sangue. In alcuni casi, hai bisogno di una radiografia del rinofaringe.

Adenoidi nei bambini: sintomi e trattamento

A seconda delle cause della malattia, i medici distinguono diverse forme della malattia nei bambini. Forma lieve: le adenoidi aumentano di dimensioni. La ragione di questo è la malattia trasferita di ARVI. Forse il bambino è troppo freddo, la causa potrebbe essere un sistema immunitario indebolito. Se la malattia è iniziata, apparirà una adenoide acuta, è molto difficile trattarla. I medici distinguono tra tre gradi di aumento delle tonsille faringee:

  1. Il primo grado sono le adenoidi che coprono la parte superiore del setto nasale.
  2. Il secondo grado è una condizione ingrandita delle tonsille. In questo stato, chiudono 2-3 coltri.
  3. Il terzo grado - le adenoidi crescono di dimensioni e coprono l'intero vomere.

La forma acuta della malattia - le adenoidi non solo si infiammano, ma aumentano anche di dimensioni. La ragione di ciò è la penetrazione di virus, infezioni e microbi nel corpo del bambino. Tale malattia richiede un trattamento tempestivo, senza di esso può trasformarsi in un'anomalia cronica. Se la malattia si sviluppa in una forma cronica, allora rischia di avere conseguenze pericolose per la salute del bambino. La forma cronica della malattia è esacerbata dall'ipotermia del corpo del bambino.

  1. Di solito questo accade in offseason, quando i virus con forza speciale "attaccano" sul corpo dei bambini.
  2. La malattia ha sintomi lievi rispetto alla forma cronica. Se si rileva un'infezione nel corpo del bambino, può portare ad una adenoide purulenta.
  3. La causa di questa condizione è una forma acuta della malattia, che non è stata curata in tempo in un bambino.

La causa della malattia diventa un'immunità indebolita, una cura inadeguata per il bambino, una cattiva alimentazione e una carenza di vitamine. La malattia in qualsiasi forma deve essere completamente trattata, perché le adenoidi croniche influenzeranno gli effetti dannosi sul corpo dei bambini. In nessun caso il bambino può essere curato a casa, aiuterà a evitare complicazioni di vario tipo. Raccomandazioni su come curare correttamente l'adenoide nei bambini possono essere fornite solo da un medico qualificato dopo un esame speciale del bambino. I genitori devono essere in grado di riconoscere i sintomi di adenoidite cronica nei bambini, in modo che l'assistenza medica sia fornita in tempo.

Adenoidite nei bambini: trattamento

I sintomi della malattia sono i seguenti: violazione della respirazione nasale - se un bambino ha l'adenoidite pus, allora lo scarico diventa verdastro-marrone. E ha anche un odore sgradevole. Con questa malattia, il bambino ha la febbre. Il bambino può sperimentare il sonno irrequieto e il russare. Con le adenoidi, il bambino respira attraverso la bocca. Nella briciola la voce perde la sua sonorità.

  1. Un bambino ha spesso mal di testa.
  2. Molti genitori pensano che la respirazione della bocca e la tosse siano considerati sintomi, si confondono molto facilmente con il raffreddore.
  3. Per il trattamento delle adenoiditi nei bambini, è necessario conoscere altri segni di infiammazione delle tonsille. I seguenti segni della malattia includono una violazione della respirazione nasale e la secrezione delle secrezioni mucose, che riempie tutti i passaggi nasali e sfocia nel rinofaringe.

Non molti genitori si rendono conto di quali terribili conseguenze può portare questa malattia. All'inizio, tutto sembra facile e innocuo. Ma le adenoidi richiedono un trattamento rapido e tempestivo. È assolutamente necessario contattare uno specialista che consiglierà il trattamento corretto. L'adenoidite nei bambini dovrebbe essere trattata con i metodi più efficaci e sicuri.

Danno da automedicazione

Molto spesso i genitori trattano questa malattia con rimedi popolari. Ciò è giustificato dal fatto che non vogliono distruggere il corpo dei bambini, che è indebolito dagli antibiotici. Di norma, l'autotrattamento causa danni irreparabili alla salute del bambino.

I benefici del trattamento con adenoidite sono pochi. La medicina tradizionale è molto complicata e deve rispettare il trattamento di base della malattia. La medicina tradizionale dovrebbe essere usata solo con il permesso del medico. Se un bambino ha adenoidite acuta, allora è necessario utilizzare solo il trattamento farmacologico.

Svantaggi del trattamento chirurgico

L'adenotomia è la rimozione delle tonsille faringee attraverso la chirurgia. Questo metodo è indesiderabile per due motivi:

  1. Le adenoidi si ricrescono molto rapidamente. Se c'è una predisposizione per questa malattia, le tonsille si infiammano di nuovo. L'operazione, anche la più semplice, è un grande stress per i genitori e il bambino. Questa operazione è indicata per i bambini con adenoidite acuta.
  2. La seconda ragione è considerata come tonsille faringee, che svolgono una funzione protettiva della barriera che, quando vengono rimosse le adenoidi, viene persa per il corpo. La chirurgia è controindicata nelle adenoiditi acute.

Come trattamento, molto spesso vengono prescritti antibiotici per adenoidite cronica. Ad esempio, può essere Klacid, Aspen, Amoxicillina. Questi medicinali sono usati nei bambini con adenoidite cronica. Spesso la malattia si presenta in forma acuta o purulenta, ma non è necessario avere paura del trattamento con antibiotici. Ad oggi, il trattamento è prescritto risparmiando compresse. Se non vengono utilizzati nelle adenoiditi croniche, le conseguenze possono minacciare la salute del bambino.

Trattamento adeguato di adenoidite nei bambini

Un altro trattamento per adenoidi è gocce nasali. Di norma, nelle adenoiditi croniche, i medici prescrivono le seguenti gocce: Collargol, Nasonex, Protargol e Phenilephrine. Questi medicinali devono essere instillati dopo aver accuratamente lavato il rinofaringe. L'immunità deve essere rafforzata con vitamine. Ma se i farmaci prescritti dal medico sollevano dubbi tra i genitori, allora è necessario consultare il lavaggio del rinofaringe con varie erbe medicinali. A tale scopo, la soluzione è preparata molto facilmente:

  1. È necessario prendere le erbe tritate e mescolare in quantità uguali, quindi versare tre cucchiai di acqua bollente, la raccolta deve essere bollita per 10 minuti.
  2. Quindi il decotto viene infuso per 2 ore e filtrato. Il pediatra consiglia le seguenti cariche quando cura l'adenoidite: erica, erba di San Giovanni, farfara, calendula, equiseto, camomilla, salice, piantaggine, semi di carota, rizoma montanaro-serpente, petali di rosa bianca, rizoma di liquirizia, achillea, fragola selvatica, semi lino, betulla, rizomi di calamo, serie, piccola lenticchia d'acqua, trifoglio, assenzio e iperico.
  3. È necessario capire che il trattamento con metodi popolari dovrebbe essere un'aggiunta al trattamento medico di base.

I rimedi casalinghi del bambino possono essere curati solo con il permesso del medico. Questo vale per la medicina a base di erbe, causa spesso allergie nei bambini. Se il bambino non reagisce con una reazione allergica all'ingestione del brodo, quindi con il permesso del pediatra, può essere trattato con medicinali. Ma dovrebbero essere usati per il trattamento con i farmaci. Affinché un bambino non abbia tonsille faringee, è necessario proteggerlo da infezioni e germi. Il bambino deve essere protetto dalle reazioni infiammatorie, a tale scopo è necessaria una prevenzione regolare delle adenoiditi.

Come trattare: schemi e metodi

Se la malattia è di 1 o 2 gradi, i medici applicano un trattamento conservativo. E se le tonsille rinofaringee sono infiammate al grado 3, il medico ricorrere alla rimozione chirurgica. Per curare la malattia con un metodo non invasivo, i medici applicano farmaci antinfiammatori e omeopatici, massaggi e fisioterapia.

  1. In alcuni casi, i medici prescrivono la terapia laser.
  2. Prima di tutto, i dottori hanno nominato vasodilatatori gocce nasali, tra questi: Nazivin, Vibrocil e Naphthyzinum.
  3. Queste gocce sono usate su raccomandazione del dottore non più di una settimana. Prima di applicare una goccia di naso, il bambino deve essere lavato con acqua di mare.
  4. In farmacia puoi acquistare Aquamaris o Aqualore. La furacilina è considerata un analogo di questi farmaci.
  5. Dopo i farmaci vasocostrittori, vengono instillati nel naso farmaci antimicrobici: esale, albucidus, protargol.
  6. Se un bambino ha la malattia in una forma grave, quindi, oltre ai suddetti farmaci, gli viene prescritto un farmaco ormonale di effetti locali, ad esempio Nasonex.

Molto spesso, per i sintomi di adenoidite nei bambini, i farmaci antiallergici sono prescritti dai medici, tra questi Fenistil, Suprastin e Loratadine. Insieme a loro possono essere prescritti farmaci omeopatici, ad esempio Lymphomyosot e Tonsilotren. Erespal può essere prescritto come un farmaco anti-infiammatorio.

Prevenzione di adenoidite

Le misure preventive per prevenire l'adenoidite cronica servono a creare un'atmosfera mentale confortevole per il bambino. L'immunità dei bambini dovrebbe essere rafforzata con vari metodi, ad esempio la fortificazione, l'aderenza allo sport, l'indurimento, le passeggiate all'aria aperta, una buona alimentazione e altri fattori di uno stile di vita sano. Per prevenire la malattia, il bambino deve essere portato nelle località, la sua rinofaringe deve essere regolarmente lavata con brodi e preparazioni medicinali o acqua di mare. Il corpo dei bambini non deve essere raffreddato, il bambino deve essere protetto da malattie infettive e da raffreddori.

  1. L'adenoidite è una malattia molto sgradevole, che è accompagnata da sensazioni dolorose e spiacevoli.
  2. La malattia da adenoidite può manifestarsi in forma cronica e acuta. Per il decorso acuto della malattia è caratterizzata da febbre alta, naso che cola grave e mal di testa. Così come il paziente c'è un marcato deterioramento della salute.
  3. La malattia è solitamente il risultato di un'infezione virale o battericida. Lo sviluppo della malattia si verifica molto rapidamente. Il trattamento è necessario immediatamente.

La forma cronica della malattia spesso diventa una conseguenza del fatto che il trattamento dell'adenoidite acuta non è stato completamente eseguito. La temperatura di questa malattia aumenta leggermente o rimane normale. Con adenoidite, tosse, russamento notturno, congestione nasale e perdita dell'udito sono spesso osservati. La malattia è molto difficile da identificare, perché i principali sintomi di adenoidite sono spesso le seguenti malattie: laringiti, tracheiti, sinusiti, sinusiti e otiti. La forma cronica di adenoidite è divisa in tre tipi: essudativo-sieroso, catarrale e purulento.

La forma più pericolosa della malattia è considerata cronica, dove si verifica l'infiammazione delle tonsille nasofaringee. Gli stadi cronici e acuti della malattia hanno segni diversi. Sintomi diretti di adenoidite acuta: febbre, mal di testa, letargia, tosse, congestione nasale e mal di gola. La forma cronica di adenoidite suggerisce i seguenti sintomi: il tono della voce del paziente cambia, un naso che cola con scariche purulente, l'otite, l'angina periodicamente si ripete.

I segni secondari della malattia includono: grave russamento notturno, ridotta acuità uditiva, dolore al naso, perdita di appetito, linfonodi ingrossati, sviluppo fisico e mentale ritardato, ipossia, irritabilità, sonnolenza e anemia. La malattia da adenoidite non è suscettibile all'autoterapia. Perché può portare a conseguenze molto tristi.

Le misure profilattiche per il trattamento dell'adenoidite nei bambini comprendono il trattamento tempestivo di un raffreddore. Quando arriva il periodo di un'epidemia di ARVI, il bambino dovrebbe usare vitamine e lavare il naso con soluzione salina. Quando un bambino è malato, deve mangiare pienamente e correttamente.