Principale
Otite

Perché la tosse non passa già 2 mesi

Con un trattamento adeguato, la tosse dovrebbe passare dopo 7-10 giorni. Se una persona è tormentata da attacchi di tosse agonizzante per 2 settimane o anche un mese, si può presumere che la malattia sia stata prolungata o sia diventata cronica. Forse il paziente viene trattato in modo errato o il medico ha fatto una diagnosi sbagliata. Se la tosse non passa un mese, cosa fare? Un adulto ha una malattia grave o è tutto normale con lui?

Quali sono le cause della tosse persistente

Attacchi di tosse possono verificarsi a causa di irritazione della mucosa bronchiale, laringe, gola, polmoni. Grazie a questo riflesso, le vie respiratorie cercano di liberarsi da muco, sostanze pericolose, corpi estranei, polvere. Se una persona tossisce a lungo e dolorosamente, non è difficile indovinare perché una tosse non passa un mese. Molto probabilmente, il paziente viene trattato in modo errato o ignora il problema, cura irresponsabilmente la sua salute.

Cause di tosse prolungata:

  • freddo maltrattato;
  • le allergie;
  • asma bronchiale;
  • lo stress;
  • malattie oncologiche;
  • malattie del tratto gastrointestinale;
  • insufficienza cardiaca;
  • tosse del fumatore;
  • la tubercolosi.

La causa principale della tosse prolungata è un trattamento improprio del comune raffreddore. La tosse è secca o umida. Secchezza appare all'inizio dell'influenza, infezioni virali respiratorie acute, bronchiti acute, laringiti, tracheiti o faringiti. Gli attacchi causano spasmi dolorosi nel paziente, ma l'espettorato non viene rilasciato. Di conseguenza, una persona aumenta la pressione sanguigna, avendo problemi con battito cardiaco, dolore all'addome. Una tosse secca dovrebbe essere soppressa con farmaci antitosse.

Se la tosse non si ferma per una settimana, i periodi improduttivi infastidiscono il paziente per 7 o 10 giorni dall'esordio della malattia, quindi molto probabilmente il muco è troppo spesso, da solo non può lasciare le vie respiratorie. In questo caso, è necessario assumere medicinali che diluiscono l'espettorato e accelerano la sua evacuazione dai bronchi.

È importante! Una tosse secca deve essere trasformata in una umida.

La tosse umida si verifica dopo un periodo secco o 3 giorni dopo l'inizio della malattia. Gli attacchi portano sollievo al paziente, ogni volta che la flemma lascia i bronchi. I farmaci antitosse sono proibiti durante questo periodo, le vie aeree dovrebbero essere pulite regolarmente. Il paziente deve assumere farmaci mucolitici ed espettoranti.

Se una tosse secca o umida non si ferma un mese, possiamo dire che il paziente ha una malattia grave e deve consultare un pneumologo. Probabilmente, dopo aver sofferto un raffreddore, l'immunità della persona diminuì, a seguito della quale l'infiammazione passò in una forma protratta e pigra.

La ragione della tosse prolungata potrebbe essere la diagnosi sbagliata. Se non è stabilito in tempo quale virus o batterio diventasse la causa di bronchite, polmonite o influenza, allora assumere antibiotici e altri farmaci potrebbe non essere utile. Per questo motivo, il muco nel tratto respiratorio si accumula, non si muove per molto tempo e la malattia diventa cronica.

Un'altra causa di attacchi di tosse persistente può essere allergie. Se l'immunità umana è indebolita, allora alcuni alimenti, così come il polline delle piante, i peli di animali provocano starnuti, lacrimazione, tosse. L'allergene, entrando nel paziente, provoca nausea e talvolta anche vomito. È necessario appena possibile identificarlo ed eliminarlo.

  1. L'asma bronchiale è anche caratterizzata da frequenti attacchi di tosse. Una persona soffre di una tosse secca, non ha niente da respirare. La malattia è causata da un'allergia a una sostanza, dopo l'esercizio o durante il raffreddore.
  2. Accade così che una persona perfettamente in salute inizi improvvisamente a tossire sullo sfondo di un sovraccarico emotivo. Esperienze, stress sul lavoro possono portare a attacchi improvvisi. In questo caso, è necessario calmarsi, cercare di non prendere tutto a cuore, cercare l'aiuto di un neurologo.
  3. Nel cancro dei polmoni o della gola, una persona tossisce di tanto in tanto, a volte a vomitare. Spesso sembra bronchite. È necessario recarsi in ospedale il prima possibile e diagnosticare la malattia. Prima si trova il cancro, maggiori sono le probabilità che una persona guarisca.
  4. I problemi gastrointestinali possono anche portare a frequenti attacchi di tosse. Se il paziente ha una maggiore acidità, il succo gastrico entra nell'esofago e provoca irritazione. Una persona ha bruciore di stomaco, inizia a tossire.
  5. Nell'insufficienza cardiaca, il ristagno del sangue si verifica nei polmoni. Il paziente inizia improvvisamente a tossire. In posizione orizzontale, la tosse aumenta. Se una persona dorme a metà seduta di notte per non tossire, ha bisogno della consulenza di un cardiologo.
  6. Il fumo di tabacco, costantemente nei polmoni, è la causa della bronchite cronica non infettiva. La flora patogena penetra nel sistema respiratorio, si sviluppa un'infiammazione batterica secondaria. Una persona ha attacchi di tosse prolungati.

Le persone con bassa immunità o che vivono in cattive condizioni sanitarie possono sperimentare la tubercolosi. Durante la fase attiva della malattia compaiono attacchi di tosse duraturi con produzione di espettorato. Questa condizione è molto pericolosa non solo per il paziente, ma anche per gli altri. Una persona ha bisogno di ricovero in ospedale. Il trattamento viene effettuato in un dispensario anti-tubercolosi.

È importante! Se la tosse non si ferma un mese, è necessario consultare un medico ed essere esaminati. Indipendentemente da trattare attacchi di tosse a lungo termine non è pratico. Dopo tutto, se la causa è l'insufficienza cardiaca o la tubercolosi, non ha senso inspirare o fluttuare le gambe.

Trattamento della tosse protratta negli adulti

La terapia per la tosse prolungata dipende dalla sua eziologia. Solo il medico ha il diritto di trattare il paziente. In primo luogo, uno specialista effettua un esame del paziente per determinare la causa della malattia e una diagnosi accurata. Ad ogni persona viene prescritto un trattamento farmacologico individuale. È impossibile combattere la malattia da solo, perché a causa dell'ignoranza della causa principale, i metodi domestici possono portare a conseguenze gravi o addirittura alla morte.

Se la causa della malattia protratta è complicazioni dopo infezioni respiratorie acute, bronchite, polmonite, quindi, prima di tutto, si dovrebbe bere quanto più liquido caldo possibile per ripristinare l'equilibrio idrico. Questi possono essere tisane a base di salvia, camomilla, piantaggine, primula, così come decotto di rosa canina, composte di frutta secca.

Trattamento farmacologico

Mucolitici e vari farmaci espettoranti (Mukaltin, Doctor Mom, Gerbion) aiutano a liberarsi dalla tosse secca. Sono prescritti se una tosse secca non diventa bagnata. Con l'uso di droghe il muco diluisce e accelera il processo di evacuazione dai polmoni. Se viene installato l'agente patogeno, gli attacchi di tosse duratura vengono trattati con farmaci antivirali, antibiotici, agenti antifungini.

I farmaci a base di erbe (Pectusin, Chest collection) o le droghe sintetiche (ACC, Bromhexine, Lasolvan) sono buoni per la tosse umida. I medicinali contribuiscono al rapido smaltimento dell'espettorato che si è accumulato nelle vie aeree. Gli antibiotici sono prescritti al paziente:

  • penicilline (amoxiclav);
  • macrolidi (azitromicina, claritromicina);
  • cefalosporine (ceftriaxone).

L'importante è liberarsi non solo del sintomo, ma anche della causa della malattia.

Per tosse prolungata, vengono prescritti farmaci che attivano il sistema immunitario. Si tratta di medicinali a base di ginseng, Rhodiola rosea, Eleuterococco. Sono prescritti dopo la terapia antibiotica.

Le procedure di fisioterapia aiutano a far fronte agli attacchi prolungati di tosse dopo un raffreddore:

La fisioterapia può essere eseguita se la persona non ha la febbre alta e la malattia non è nella fase acuta. Durante questo periodo, si consiglia di aggiungere ulteriori impacchi di riscaldamento a casa, visitare un bagno russo, fare bagni di conifere o di sale e praticare la terapia.

Se gli attacchi di tosse sono provocati da allergie, il paziente deve identificare correttamente la sostanza irritante. Le allergie alimentari sono trattate principalmente dalla dieta. Una persona deve abbandonare prodotti affumicati, agrumi, cioccolato, cibi grassi, conservare salse, maionese, senape, rafano, soda. Se sei allergico alla polvere, dovresti fare la pulizia con acqua il più spesso possibile. Se la causa della malattia è costituita da peli di animali, non è possibile tenere gatti o cani nell'appartamento.

Farmaci allergici:

È importante! Per scoprire la causa della tosse, è necessario consultare un medico. Sulla base delle analisi, della radiografia, della diagnostica del computer, del paziente viene diagnosticata, vengono selezionati i farmaci. Il trattamento di tubercolosi, pertosse, asma, cancro, arresto cordiaco è effettuato secondo schemi individuali.

Rimedi popolari

A casa, puoi curare un lungo rimedio per la tosse. Se dopo un raffreddore le convulsioni non durano a lungo e non c'è temperatura, possono essere somministrate inalazioni di vapore. Per fare questo, le erbe medicinali vengono preparate in una pentola con acqua (salvia, piantaggine, erba di San Giovanni), o semplicemente aggiungere un cucchiaio di soda all'acqua bollente e respirare vapore per circa 10 minuti.

  1. Se si tossisce senza espettorato, si possono fare impacchi da foglie di cavolo cotte a vapore, cosparsi di miele o mettere intonaci di senape, banche.
  2. Bene aiuta a rimuovere il massaggio del muco stagnante.
  3. Puoi andare al bagno, scaldare i polmoni con vapore umido. Allo stesso tempo si dovrebbe evitare una doccia fredda, perché il versamento di acqua fredda può portare a broncospasmo.

Ricetta per attacchi di tosse persistenti

Questi ingredienti saranno necessari:

  • ravanello - 1 pz.;
  • miele - 1 cucchiaio. l.;
  • zucchero - 1 cucchiaio. l.

Il ravanello fresco deve essere lavato, tagliato in due parti. In ciascuno, incavalo con un cucchiaio, cospargere di zucchero e versare sopra il miele. Il succo che scorre prende 1 cucchiaino. ogni 3 ore.

La causa della tosse a lungo termine può essere raffreddori non trattati o malattie cardiache, polmone, tratto gastrointestinale. È possibile stabilire la ragione solo con l'aiuto di esami e analisi.

I bronchi possono reagire anche alle più piccole sostanze irritanti, causando attacchi di tosse prolungata, che dovrebbero essere rapidamente risolti. A volte l'apparato respiratorio non resiste affatto alla malattia. In questo caso, c'è ristagno di muco, che deve essere diluito ed eliminato. Il trattamento è prescritto dal medico in base alla sua diagnosi. La tosse lunga con auto-guarigione è inaccettabile.

La tosse di 2 mesi non passa

Home »Tosse» La tosse di 2 mesi non passa

Una tosse non va via con un adulto per due settimane o un mese: cosa fare

Tra i molti sintomi della malattia, la tosse è una manifestazione difficile e spiacevole. Pertanto, se non passa in una settimana o un mese, quindi il paziente inizia a preoccuparsi e sospettare la presenza di gravi malattie.

A volte dopo il corso di un raffreddore, rimane una tosse che non finisce a lungo. Allo stesso tempo furono provati vari mezzi e metodi di trattamento. In questo caso, deve essere richiesta assistenza medica se la tosse non va via per più di 15 giorni.

Ma perché questo sintomo non scompare rapidamente? Forse il corpo era esausto durante il corso di un raffreddore e in quel momento inopportuno penetrarono un'infezione o un virus.

Virus che il corpo può superare da soli, ma solo se non è indebolito. Pertanto, al fine di curare con successo una tosse a lungo termine, è necessario scoprire quale microrganismo ha provocato la sua comparsa, quindi è necessario fare tutte le ricerche necessarie.

Tosse lunga: cause

Se una tosse non va via per un lungo periodo, ad esempio, una tosse non passa un mese, quindi le seguenti infezioni e malattie contribuiscono ad esso:

  1. polmonite;
  2. micoplasma;
  3. microflora fungina (clamidia, candida);
  4. la tubercolosi.

Inoltre, l'infezione può essere miscelata. Questa opzione è la peggiore, perché il decorso di tali malattie è piuttosto difficile. Allo stesso tempo, il paziente sperimenta debolezza, la sua temperatura aumenta fortemente e il sudore abbonda abbondantemente.

Vale la pena notare che il trattamento improprio, inadeguato o tardivo di tali malattie porta alla loro progressione.

Tutti i microrganismi di cui sopra possono entrare nel corpo da goccioline trasportate dall'aria quando una persona infetta starnutisce o tossisce.

Le probabilità di infezione sono raddoppiate se il corpo dell'adulto è indebolito o è sottoposto a forte stress durante il lavoro.

Pertanto, è necessario rafforzare il sistema immunitario, mangiare molta frutta e verdura, dormire a sufficienza e praticare sport.

Cosa succede se la tosse non si ferma una settimana?

La tosse è un riflesso espiratorio involontario derivante dall'irritazione della mucosa laringea, dei bronchi o della gola e del tessuto polmonare. Grazie a questo sintomo, le vie aeree vengono liberate da corpi estranei, microrganismi nocivi, muco, polvere ed espettorato.

Le ragioni che provocano una tosse prolungata includono:

  • malattie catarrali;
  • le allergie;
  • sovraccarico emotivo.

Inoltre, la tosse può essere umida o secca, notturna, diurna, intermittente, parossistica e così via.

Trattamento della tosse settimana

Se il motivo della tosse settimanale è la presenza di infezioni respiratorie acute, il medico prescrive farmaci antitosse e gli antibiotici non dovrebbero essere assunti, poiché interessano solo i batteri. Ma i farmaci antibatterici possono essere appropriati per la bronchite e la polmonite, che sono accompagnati da sintomi come la febbre e la sindrome della tosse grave.

Oltre agli antibiotici, se una pesante tosse non va via per una settimana, vengono prescritti farmaci espettoranti a base di piante medicinali. Inoltre, il medico può prescrivere agenti immunomodulatori che attivano le funzioni protettive del corpo e inviano l'azione dei farmaci antivirali.

Vale la pena notare che se la tosse non solo non passa per più di una settimana, è anche accompagnata da dolore al petto, febbre alta (38 o più), e quando espettorando produce espettorato di sangue, verde o giallo, quindi non è possibile auto-trattare. dal dottore

Ci sono alcune linee guida che sono importanti da seguire quando si tratta di tosse prolungata in un adulto. Affinché la gola non sia asciutta, è necessario utilizzare molto fluido. A tal fine, puoi bere latte caldo con miele ogni sera.

Non meno utili sono le bevande e i succhi di frutta. Inoltre, se una tosse secca non passa più di una settimana, dovresti bere succo di rafano nero fresco (tre volte al giorno per 1 cucchiaio).

Cosa succede se la tosse non si ferma entro un mese?

Perché si verifica una lunga tosse e cosa fare per eliminarlo? Se questo sintomo non passa un mese, probabilmente i seguenti fattori sono probabilmente da incolpare:

  1. malattia polmonare congenita;
  2. bronchiti;
  3. corpo estraneo nelle vie aeree;
  4. la polmonite;
  5. la tubercolosi;
  6. asma bronchiale.

Per il trattamento efficace della tosse a lungo termine, è importante sapere se questo sintomo è stato la causa principale della malattia o si è sviluppato durante il suo decorso. Inoltre, è necessario determinarne il carattere: produttivo o improduttivo, frequente o raro, spastico o parossistico e così via.

È necessario consultare rapidamente un medico se una tosse con espettorato non supera più di un mese ed è accompagnata da segni quali:

  • forte gonfiore;
  • sudorazione;
  • nausea;
  • perdita di peso;
  • scarico incolore, denso o espettorato con impurità del sangue;
  • mancanza di appetito;
  • mancanza di respiro;
  • febbre alta;
  • stanchezza;
  • dolore al petto.

Inoltre, una lunga tosse persistente può diventare cronica. Per evitare questo, devi andare dal medico se il riflesso della tosse non si ferma entro cinque giorni. Molti non prestano abbastanza attenzione a questo sintomo, e ancora di più se non sono accompagnati da debolezza, naso che cola e febbre, ma se non vengono trattati, il tempo sarà irrimediabilmente perso.

Quando la tosse non si ferma per circa quattro settimane, è necessario fissare un appuntamento con l'ENT, il terapeuta, un allergologo, uno specialista della tubercolosi e possibilmente un pneumologo. I medici dopo l'esame, saranno in grado di determinare perché la tosse non si ferma per tanto tempo e cosa fare per curarla.

Quindi, una tosse che dura per un mese può indicare la presenza di:

  1. polmonite;
  2. bronchite cronica;
  3. insufficienza cardiaca;
  4. asma bronchiale;
  5. metastasi del cancro o carcinoma polmonare;
  6. sinusite;
  7. asbestosi;
  8. la tubercolosi;
  9. pertosse;
  10. pleurite;
  11. Silicosi.

Ma per determinare finalmente la causa della tosse prolungata richiederà ulteriori ricerche. Questo può essere un esame del sangue, coltura dell'espettorato per la flora, un esame del sangue per la presenza di micoplasma e clamidia, test di Mantoux e raggi X dei polmoni.

Inoltre, una tosse che non si attenua per più di 4 settimane è caratteristica dei fumatori e delle persone che lavorano in industrie pericolose, dove inalano costantemente muffe e polvere.

Pertanto, la silicosi si sviluppa spesso in minatori, asbestosi nei costruttori e polmonite nei lavoratori del settore agricolo.

Trattamento della tosse che dura più di un mese

Vale la pena notare che senza la consulenza medica per il trattamento di una tosse prolungata non è pratico. Infatti, a seconda della causa, è necessario un certo metodo di trattamento, ad esempio, in caso di insufficienza cardiaca, è privo di senso bere sciroppi antitosse, deglutire compresse o inalare.

Quindi, per il trattamento efficace della tosse incessante in un adulto, è importante ripristinare l'equilibrio idrico, quindi il paziente deve bere molti liquidi. In questo caso, la dieta del paziente non dovrebbe essere troppo alta in calorie, è meglio arricchirla con frutta e verdura.

Inoltre, è efficace condurre inalazioni quando si tossisce con l'aggiunta di olio di conifere, farfara, bicarbonato di sodio, timo, salvia e camomilla.

Quando tossisce in modo produttivo con secrezioni viscose, è necessario utilizzare farmaci che diluiscono l'espettorato. Questi farmaci comprendono mucolitici e farmaci espettoranti.

Inoltre, è meglio se le basi di tali fondi sono piante medicinali. E con una piccola quantità di sciroppo, sciroppi espettoranti e compresse sono prescritti.

Ma vale la pena notare che tali farmaci non possono essere assunti con farmaci antitosse.

Tosse prolungata

Una tosse prolungata è una che non dura 4-8 settimane. Pertanto, una tosse di due settimane è considerata solo un sospetto di un sintomo prolungato.

Quindi, se una tosse non passa per molto tempo, allora le sue cause possono essere alla presenza di tali malattie:

  • asma bronchiale;
  • insufficienza ventricolare sinistra;
  • Infezione da HIV;
  • la tubercolosi;
  • cancro ai polmoni

Inoltre, è necessario condurre una diagnosi approfondita del paziente, consentendo di identificare le cause di una tosse a lunga durata. Quindi, la respirazione rapida e confusa è caratteristica di insufficienza cardiaca (acrocianosi) e polmonare. Se sospetti bronchiectasie e cancro ai polmoni, gli esami ENT sono chiamati "bacchette".

Un altro esame obbligatorio della mucosa del rinofaringe o della faringe. In questo caso, il medico esamina la scarica dal naso, conferma o elimina la presenza di polipi nella cavità nasale e sinusite, che si manifesta con il dolore nella proiezione dei seni paranasali.

Vale la pena notare che la temperatura con una tosse lunga non può essere sempre elevata. Accompagna solo alcune malattie, come sinusite, tubercolosi e polmonite.

Inoltre, il medico dovrebbe esaminare il collo del paziente. Nel processo di ricerca, possono essere rilevate manifestazioni quali l'impulso venoso positivo, che indica un'insufficienza polmonare.

Con un aumento dei linfonodi e dei linfonodi cervicali posteriori e anteriori della regione sopraclavicolare, c'è il sospetto di cancro della laringe o dei polmoni. E mentre si ascolta, si possono trovare segnali come rumori, rantoli secchi locali o diffusi.

Per liberarsi dalla tosse protratta, i farmaci che attivano il sistema immunitario vengono spesso prescritti. A tal fine, il paziente deve prendere fondi basati su Rhodiola rosea, ginseng, Eleuterococco. Di regola, vengono utilizzati dopo la terapia antibatterica. Nel video di questo articolo, un esperto lo dirà. cosa fare con un lungo colpo di tosse.

Tosse più di un mese: come identificare le cause

Viene anche chiamato da molto tempo poiché dura più di 4-8 settimane. Una tosse causata da iperreattività delle vie aeree o un'infezione polmonare che si verifica dopo un processo di infezione di solito scompare in un tempo più breve. Sei preoccupato per la tosse per più di un mese? Come identificare le cause e trattare tale tosse, leggi questo articolo.

Tosse per più di un mese: importanti informazioni a riguardo

Punti importanti da considerare se si ha un colpo di tosse per più di un mese:

Poiché una tosse per più di un mese può causare non solo asma o infezione, bisogna ricordare che, per escludere, soprattutto negli adulti, il cancro, è necessario eseguire una procedura come la radiografia del torace.

L'assenza o la presenza di cambiamenti radiologici aiuterà a decidere se sono necessari ulteriori studi o prescrizioni terapeutiche.

Come identificare le cause della tosse per più di un mese

È necessario identificare le cause della tosse prolungata. Forse questo:

1. Bronchite cronica

2. Asma bronchiale

4. Malattie infettive polmonari croniche

5. Asbestosi, silicosi

7. "Polmone del contadino"

9. Effetto collaterale delle droghe

10. Insufficienza cardiaca

Abbastanza spesso, una tosse può durare per diversi mesi dopo la risoluzione di alcune infezioni, come, per esempio, la polmonite da clamidia o micoplasma, pertosse.

Come trattare una tosse che dura più di un mese?

Quando la tosse acuta si verifica negli adulti, l'uso di antibiotici non ne beneficia. La sinusite, cioè l'infezione respiratoria prolungata o l'asma bronchiale precoce sono comuni cause di tosse prolungata.

Tossisca più di un mese, trattamento. Le prime fasi del trattamento della sinusite:

1. lavanda sinusale, farmaci antimicrobici, farmaci vasocostrittori per uso intranasale.

2. gli antibiotici (eritromicina, doxiciclina, amoxicillina) sono indicati per i pazienti con espettorato o febbre purulenta. Il trattamento della tosse senza febbre ed escreato include la nomina di broncodilatatori, spesso con farmaci antitosse.

Se la tosse non diminuisce entro 2 mesi o se persiste nonostante l'assunzione di antibiotici, è possibile che la tosse per più di un mese sia dovuta a cause non infettive. Nel caso dell'asma, specialmente in una fase precoce, una tosse secca senza espettorato può essere l'unico segno della malattia. In questo caso, eseguire un test con broncodilatatori e iniziare a controllare il picco di flusso espiratorio a casa. Inoltre, è possibile valutare l'effetto del trattamento di prova con HA inalato.

Cosa fare se non riesci a sbarazzarti della tosse?

Ogni persona almeno una volta all'anno prende un raffreddore. Fin dall'infanzia, tutti conoscono i sintomi sgradevoli: tosse, febbre, naso che cola, debolezza, mal di gola. Sfortunatamente, alcuni sintomi possono tormentare una persona anche dopo una guarigione apparentemente completa. Il caso più comune quando il freddo è passato, ma non passa la tosse. Una tosse persistente può verificarsi per diverse settimane dopo un raffreddore. Qual è la ragione per la tosse e come affrontarla?

La tosse è una reazione protettiva del corpo ai corpi estranei che entrano nel nostro corpo. È incluso come riflesso protettivo, quando una persona si strozzava con qualcosa o addirittura inalava varie sostanze attraverso la bocca, come la polvere. Durante il raffreddore, l'espettorato si accumula nel tratto respiratorio, che il corpo percepisce come un corpo estraneo e con l'aiuto di una tosse cerca di liberarsi da esso e da vari microbi.

Quindi, diventa chiaro che la tosse dovrebbe essere trattata non come risultato della malattia, ma come un processo che aiuta a recuperare fino alla fine. Ciò significa: è meglio non liberarsi della tosse, ma renderla più produttiva. Ma a volte la tosse diventa molto intensa, a volte non permettendo ad una persona di addormentarsi o addirittura di provocare il vomito. In questi casi, ovviamente, è necessario adottare misure per ridurre la forza di questo processo.

Cause di tosse prolungata

Il più delle volte, la tosse si verifica con il raffreddore:

  • l'influenza;
  • infezione virale respiratoria sinciziale;
  • infezione da adenovirus;
  • bronchite acuta o cronica;
  • polmonite.

Quando appare una tosse, è necessario superare un esame per scoprire il motivo della sua apparizione.

Certo, ci sono altre gravi malattie a seguito delle quali c'è una tosse intensa e prolungata. Se una persona non ha la tosse per un mese, prima devi consultare un medico e solo allora procedere ad un possibile auto-trattamento. In ogni caso, quando una persona ha una tosse lunga, è necessario fare una fluorografia o anche una radiografia.

Se una tosse durante un raffreddore non va d'accordo con la malattia, deve essere trattata una tosse post-raffreddore. Di solito è accompagnato dal rilascio di espettorato viscoso. Il trattamento deve essere diretto alla diluizione e all'espettorato dal tratto respiratorio.

Trattamento della tosse protratta

È sbagliato parlare del trattamento della tosse, perché questo è solo un sintomo. Viene rimosso come sintomo o viene curata la malattia stessa, a seguito della quale è comparsa.
Ci sono 3 componenti principali che possono aiutare ad alleviare la tosse:

  • bere pesantemente;
  • inalazione;
  • farmaci che diluiscono la flemma.

Quando si tossisce, il paziente deve bere molti liquidi per ripristinare l'equilibrio idrico nel corpo. L'acqua aiuta il processo di liquefazione dell'espettorato e il suo rilascio dal corpo.

Le acque minerali alcaline come Borjomi o Essentuki sono particolarmente utili. A complemento dell'elevata assunzione di liquidi dovrebbe essere una corretta alimentazione, che contiene molte vitamine - frutta e verdura fresca.

inalazione

Per quanto riguarda l'inalazione, è uno dei metodi più efficaci per alleviare la tosse. Non è difficile fare l'inalazione, inoltre, ci sono molti modi diversi, e ogni paziente può scegliere per se stesso il più conveniente di loro. Una possibilità: preparare le erbe come la camomilla, la salvia, il timo, la farfara, aggiungere un cucchiaino di soda commestibile e un paio di gocce di eucalipto o di mentolo e poi inalare i vapori. L'inalazione può essere eseguita più volte al giorno.
A proposito, gli oli essenziali sono molto efficaci negli inalatori di vapore. È necessario scegliere quelli che contribuiscono alla diluizione dell'espettorato, ammorbidire la membrana mucosa del tratto respiratorio. L'olio essenziale di lavanda ha un effetto ammorbidente. Gli antisettici sono eucalipto e timo. L'effetto espettorante sarà raggiunto usando l'olio essenziale di incenso e maggiorana. Puoi preparare da solo una miscela di oli per inalazione, oppure acquistare prodotti già pronti in farmacia.

farmaci

Prendere medicine quando si tossisce deve essere fatto solo come prescritto da un medico.

Per quanto riguarda le droghe, allora vale la pena di essere particolarmente attento. Come nel caso di altri farmaci, è sufficiente affidarsi alla scelta del farmaco per uno specialista. Venire in farmacia e su consiglio del farmacista per acquistare un espettorante popolare è un grosso errore che fanno molti pazienti.

In alcuni casi, può essere d'aiuto, ma in altri può causare danni, perché il farmacista non può fare una diagnosi accurata. Pertanto, vale la pena andare dal medico e scoprire esattamente qual è la causa di una tosse lunga e non passiva.

Parlando in generale di droghe, dovresti sapere che le droghe per diluire l'espettorato sono divise in mucolitico ed espettorante. I mucolitici sono prescritti nei casi in cui l'espettorato è molto viscoso e difficile da rimuovere dal corpo. I farmaci espettoranti sono necessari in situazioni in cui l'espettorato, al contrario, non è sufficiente. Aiutano i bronchi a rimuovere il catarro, rendendolo più sottile. Allo stesso tempo, la medicina provoca una tosse, a seguito della quale i bronchi vengono liberati.

Un gruppo separato di farmaci è costituito da farmaci antitosse. Come sapete, la tosse non vale sempre la pena di essere eliminata, poiché è lui che aiuta il corpo a liberarsi dei germi e dell'espettorato. Ma in alcuni casi, con una tosse soffocata secca, i farmaci protivokashlevye.

Solo un medico dovrebbe farlo, poiché questi farmaci possono avere forti reazioni avverse. Inoltre, in presenza di espettorato, l'uso di questi farmaci deve essere immediatamente interrotto. Se, anche assumendo farmaci, si tossisce per un'altra 1-2 settimane, allora è necessario visitare un medico, potrebbe essere necessario modificare il trattamento.

Come allentare la tosse protratta?

Ci sono alcuni metodi semplici che possono aiutare a rendere la tosse meno dolorosa. Usando questi suggerimenti, disponibili a tutti, puoi portare molti benefici al corpo malato:

  1. Gargarismi con soluzione salina. Soluzione: acqua tiepida con sale diluito in cucchiaino. Puoi preparare questa soluzione con il bicarbonato di sodio e aggiungere una goccia di iodio. Una gola irritata non guasta così tanto quando tossisce.
  2. Smettere di fumare Se il paziente fuma, almeno per la durata del trattamento dovrebbe abbandonare la cattiva abitudine o almeno ridurre al minimo il numero di sigarette fumate.
  3. Aria idratata Se ci sono dispositivi speciali per umidificare l'aria, allora devi assolutamente usarli, e in caso contrario puoi semplicemente mettere un paio di barattoli d'acqua negli angoli della stanza. L'aria umida penetra facilmente nei polmoni e secca: li irrita, causando tosse.
  4. Con una tosse secca, devi mangiare un cucchiaio di miele. Migliora l'effetto del miele con aglio o cipolle finemente tritate. Questo rimedio lenisce la gola e ha un effetto antibatterico.
    Pertanto, con il giusto approccio al trattamento della malattia, è possibile eliminare efficacemente la tosse, eliminando le sue complicanze. Va ricordato che qualsiasi malattia che non è completamente eliminata può avere gravi conseguenze per il corpo.

Perché non tossire e cosa fare?

Se la tosse non dura più di tre settimane, gli esperti la chiamano protratta o cronica. Molto spesso, questa condizione è causata da bronchite cronica, che è spesso osservata nei fumatori e nelle persone che lavorano in industrie pericolose (vernici e vernici, farmaceutica e altre industrie). Se una tosse prolungata disturba un bambino o una persona non fumatrice e quando viene escluso l'effetto di possibili sostanze irritanti, si consiglia un esame tempestivo e la consultazione con uno specialista.

Nella tosse cronica, prima di tutto, vengono esaminati per lo scarico delle secrezioni nasali nel rinofaringe, lo scarico del contenuto dello stomaco nell'esofago o faringe e l'asma. Inoltre, la causa di una tosse non passante può essere una malattia più grave - tumori, malattie cardiache o tessuto connettivo dei polmoni.

Perché non tossire?

Le ragioni per cui una tosse non passa per molto tempo possono essere molte. In alcuni casi, questa condizione è causata da tumori benigni nei polmoni, bronchite, disfunzione o vasi sanguigni del fumatore.

Oltre alla tosse costante, possono esserci altri sintomi (respiro sibilante nei polmoni, naso che cola, impurità nel sangue nell'espettorato, sensazione di pesantezza al petto, ecc.).

La causa più comune di tosse prolungata è l'asma. Con questa malattia, la tosse può disturbare costantemente o periodicamente (in caso di esposizione ad allergeni).

Può anche provocare una tosse persistente che può curare un raffreddore, di regola, tale condizione è causata da un'aumentata suscettibilità dei polmoni, che può causare tosse a livello del riflesso.

Perché, dopo un mal di gola la tosse non passa?

Se, dopo aver sofferto di angina, la tosse non passa per un po 'di tempo, allora ci possono essere diverse ragioni per questo. Prima di tutto, questo stato è promosso da un sistema immunitario indebolito sullo sfondo della malattia e del trattamento, che non è in grado di resistere sia ai nuovi virus che attaccano il corpo sia ai "vecchi" sotto-trattati. A volte capita che la diagnosi non sia corretta o che si sia verificato un mal di gola sullo sfondo di un'altra malattia.

Ad esempio, nella rinite virale, il muco dalla cavità nasale entra nella gola, che provoca tosse riflessa, così il corpo libera la gola dal contenuto patologico.

Da segni esterni, l'angina viene spesso confusa con la faringite. Una diagnosi accurata può essere fatta con un tampone e una semina. Gli agenti causali dell'angina sono batteri e la faringite provoca virus. In angina, gli antibiotici sono sempre prescritti, ma tali farmaci sono fatali solo per i batteri, mentre i virus continuano ad attaccare il corpo. Di conseguenza, il sistema immunitario indebolito dagli antibiotici non può resistere ai virus, il che porta alla progressione della malattia e alla tosse prolungata. Faringite virale sullo sfondo di processi infiammatori nella gola può causare una tosse secca con crampi nella laringe.

Anche la tosse può essere un sintomo di febbre reumatica, di solito a parte tosse, dolori al petto, affaticamento, mancanza di respiro, polso rapido.

Se una tosse non va via per molto tempo, è necessario consultare un medico di medicina generale ed essere esaminato, fare una radiografia, dopo di che il medico prescriverà un trattamento.

Accade spesso che dopo una fredda tosse continui a tormentarsi. Se il trattamento per la tosse non mostra risultati adeguati e questa condizione dura per più di due settimane, non è necessario posticipare la visita al medico. Nella maggior parte dei casi, la tosse è causata da una nuova infezione o virus che un sistema immunitario indebolito non è in grado di affrontare.

Perché la tosse non passa la settimana?

Se la tosse non va via per una settimana, e ci sono altri sintomi (naso che cola, bassa temperatura), allora il corpo è molto probabilmente colpito da un comune raffreddore. Con un trattamento tempestivo e appropriato, è abbastanza facile far fronte a un raffreddore e una tosse. In caso di trattamento improprio, l'inosservanza del regime o la completa assenza di trattamento possono sviluppare una grave infiammazione della trachea o dei bronchi.

Per il trattamento della tosse nelle prime fasi si raccomanda di fare l'inalazione. È noto da tempo che quando si inalano i vapori caldi si forma un ambiente umido, che migliora la formazione e l'eliminazione dell'espettorato. Per inalazione usando decotti e tinture di piante medicinali, olii essenziali.

Per preparare la soluzione per inalazione servono 1-2 cucchiai. piante medicinali (camomilla, salvia, menta, timo) versare 400 ml di acqua bollente (è anche possibile sciogliere alcune gocce di olio essenziale in acqua calda). L'inalazione può essere effettuata in diversi modi: respirare sopra una ciotola di infuso di erbe, coprire con un asciugamano, tirare un tubo di carta e inalare i vapori medicinali con esso o utilizzare un inalatore speciale.

Non è possibile fare l'inalazione per via dell'acqua bollente, così come per l'ipertensione.

Perché la tosse non passa 2 settimane?

A volte ci sono situazioni in cui, sullo sfondo del trattamento prescritto, la tosse non passa e continua a tormentare più di una settimana. In questo caso, è necessario consultarsi con un medico, sottoporsi a un ulteriore esame e, se necessario, sottoporsi a un nuovo corso di trattamento.

Una tosse che dura a lungo è nella maggior parte dei casi causata da una nuova infezione, che l'organismo indebolito non è riuscito a far fronte. Le cause più comuni di tosse prolungata sono la micoplasmosi, la pneumocistosi, in casi più rari la tosse provoca infezioni fungine (candida, clamidia) o micobatterio tubercolare.

Vale la pena notare che diagnosi e trattamenti sbagliati possono dare forti complicazioni anche con il comune raffreddore.

Perché la tosse non passa mese?

La tosse può apparire come la risposta di un organismo a pollini, lana o medicine. In questo caso, stiamo parlando di una tosse allergica.

Se sotto l'influenza degli allergeni la tosse non passa per diverse settimane, nella maggior parte dei casi si trasforma in asma bronchiale, quindi è importante identificare ed eliminare prontamente l'irritante.

Inoltre, una causa di tosse prolungata può essere un'infezione respiratoria, contro la quale il processo infiammatorio nelle tonsille, faringe, mucosa nasale, laringe, trachea, bronchi, polmoni.

La causa della tosse prolungata nei bambini può essere la presenza di un corpo estraneo nel tratto respiratorio superiore. Quando la tosse parossistica con respiri profondi può suggerire lo sviluppo della pertosse.

Meno frequentemente, se la tosse non scompare per diverse settimane, la causa è citosi fibrosi, polmonite batterica, tubercolosi e tumori polmonari.

Perché non tossire con flemma?

L'espettorato è uno scarico dei bronchi e della trachea, può essere normale (in una persona sana) e patologico (con lo sviluppo di alcune malattie).

Nel tratto respiratorio umano, il muco viene costantemente prodotto, che protegge l'organismo dalle sostanze inquinanti (polvere, piccoli detriti, ecc.) E resiste anche ai microrganismi patogeni.

Il colore dell'espettorato può variare da trasparente a verde sullo sfondo dello sviluppo di varie malattie respiratorie, può anche contenere varie impurità (sangue, pus, ecc.).

Tossire espettorato è un buon segno, perché il corpo si sbarazza di germi. Per aiutare il corpo sono prescritti farmaci che facilitano l'espettorazione, promuovere la rimozione dell'espettorato (Ambroxol, Bromhexine) e ripristinare la secrezione bronchiale (ACC).

Quando la tosse allergica ha nominato antistaminici (loratadina, fexofenadina).

Se la tosse non scompare, l'espettorato viene rilasciato e non c'è temperatura, quindi la causa di questa condizione può essere allergie, insufficienza cardiaca, sostanze tossiche nell'aria, fumo e zecche che vivono in cuscini di piume.

Per alleviare la condizione con una tosse umida, è necessario bere più liquido, contribuirà a ridurre la viscosità dell'espettorato e migliorare la sua rimozione dai bronchi.

Se, sullo sfondo del trattamento, la tosse con espettorato non passa, è necessario informare il medico su di esso e sottoporsi a ulteriori test (esame del sangue, espettorato, raggi X).

Perché non dura una tosse secca?

La tosse senza espettorato è secca, di solito si verifica sullo sfondo di varie malattie del tratto respiratorio superiore.

Se una tosse secca non passa per molto tempo, è consigliabile iniziare il trattamento farmacologico. Ci sono diversi tipi di farmaci, prodotti a base di codeina e ethylmorphine (codeina, Glaucina) hanno un effetto centrale e sopprimere il riflesso della tosse, agendo sul midollo allungato, preparazioni atsetilaminonitropropoksibenzena base (Codelac bronco, Omnitus, Falimint ecc) agiscono su recettori tosse.

Come trattamento ausiliario, è possibile utilizzare provati rimedi popolari che alleviare la condizione con una tosse secca debilitante. Il metodo più efficace per trattare questo tipo di tosse è il latte caldo con bicarbonato di sodio, questa bevanda aiuta a ridurre il riflesso della tosse e migliorare il benessere.

Inoltre, 2-3 volte al giorno puoi bere un decotto di ribes nero, menta piperita, succo di ravanello con miele, estratto di anice.

Quando si tossisce asciutto, inalazione con bicarbonato di sodio.

Perché dopo la faringite non passa la tosse?

Con la faringite, la membrana mucosa della faringe è infiammata, può verificarsi in entrambe le forme acute e croniche. Sullo sfondo della malattia, si presenta una tosse secca, che di solito aumenta di notte e porta a spasmi laringei.

Se anche dopo il trattamento la tosse non passa, molto probabilmente la malattia non è completamente guarita o è stata prescritta una terapia inefficace.

Ci sono situazioni in cui il trattamento viene interrotto indipendentemente, anche dopo un leggero miglioramento della condizione. Di solito in questi casi una persona non vuole "velenarsi" con la chimica e smette di assumere medicinali, nella speranza che i decotti a base di erbe o l'immunità forte contribuiscano a far fronte alla malattia. Tuttavia, tale atteggiamento nei confronti del trattamento è inaccettabile, perché dopo il ritiro dei farmaci, i restanti virus e batteri possono attaccare più fortemente l'organismo indebolito, il che porterà allo sviluppo di gravi complicanze.

Perché la tosse non va dopo la laringite?

Laringiti preoccupato tosse secca, senza espettorazione, raucedine, di solito la malattia è una complicanza del comune raffreddore, ma può sviluppare da solo, dopo bevande fredde, ipotermia, sforzi eccessivi delle corde vocali, respirando aria inquinata, o ghiaccio.

Nelle fasi iniziali sono mostrati inalazione, risciacquo, bere caldo, farmaci per migliorare l'espettorazione. Di solito, la produzione di espettorato inizia in pochi giorni e la malattia gradualmente scompare. Nel caso in cui la tosse non svanisca per molto tempo dopo il recupero, è necessario un ulteriore esame. La tosse può verificarsi nei processi infiammatori del rinofaringe (adenoidi, tonsilliti) e una tosse umida prolungata può indicare un'infezione nel tratto respiratorio inferiore.

Perché la polmonite non tossisce?

La polmonite è una polmonite infettiva. All'inizio, la tosse è secca, ma col passare del tempo, con l'aumentare dell'infiammazione nei polmoni, si bagna e compare l'espettorato di muco. Quando la polmonite tosse persiste per un lungo periodo di tempo, una media di polmonite lo scorso circa un mese, ma dopo il recupero tosse è una necessità per il corpo, in quanto contribuisce ad eliminare il muco dai residui polmoni, di solito si parla di tosse post-infettiva. La durata della tosse post-infettiva può variare da due settimane a diversi mesi, a seconda delle condizioni del corpo.

Per migliorare il benessere dopo la polmonite, si raccomanda di praticare la ginnastica respiratoria e di completare un corso di allenamento fisico.

Dopo il trattamento, la sensibilità dei recettori della tosse è ridotta, il che può causare tosse quando si inala aria fredda, polvere, ecc., Tale condizione è una conseguenza dell'infezione, ma non una manifestazione della malattia.

Perché non tossire dopo un raffreddore?

La tosse accompagna quasi sempre raffreddori o malattie virali. Di norma, i sintomi del raffreddore scompaiono dopo pochi giorni e dopo una settimana il corpo è completamente sano, ma la tosse può disturbare per qualche altra settimana.

La tosse dopo un raffreddore (residuo) è considerata la norma, ma se dura più di tre settimane, nella maggior parte dei casi è associata allo sviluppo di complicanze (polmonite, pertosse, bronchiti, ecc.).

La fase acuta della malattia dura per diversi giorni, ma durante questo periodo i microrganismi patogeni distruggono la mucosa delle vie respiratorie, che porta ad una maggiore sensibilità dei bronchi. Dopo un raffreddore, una persona è spesso disturbata da un mal di gola, una leggera tosse, una piccola quantità di espettorato. Dopo aver sofferto la malattia, un corpo indebolito ha bisogno di tempo per tornare alla normalità e ripristinare le mucose. Durante questo periodo, è necessario evitare l'ipotermia, è desiderabile bere un corso di vitamine.

Se la tosse non scompare dopo la malattia, diventa più forte, compaiono altri sintomi (dolore toracico, febbre, espettorato con impurità purulente o del sangue, ecc.), Dovresti consultare un medico per determinare la causa e escludere lo sviluppo di gravi malattie.

Perché dopo la tosse non si passa dopo la bronchite?

Dopo la bronchite, la tosse è osservata in circa la metà dei pazienti. Molto spesso, i bambini soffrono di tosse residua, poiché i loro bronchi sono più vulnerabili rispetto agli adulti e il periodo di recupero è più lungo.

Se una tosse non va dopo la bronchite, i motivi possono essere i seguenti:

  • lento processo di guarigione;
  • grave danno alla mucosa del tratto respiratorio;
  • complicazioni;
  • trattamento scorretto o incompleto;
  • reazioni allergiche (in particolare ai farmaci).

La bronchite acuta dura in media dai 7 ai 10 giorni, ma anche dopo miglioramenti visibili, i bronchi richiedono tempo per riprendersi.

In media, la tosse scompare completamente entro due settimane dopo la bronchite, purché il processo di trattamento sia normale e non ci siano complicanze. Se la tosse aumenta e dura per più di tre settimane, è necessaria una consulenza specialistica, poiché questa condizione può essere associata allo sviluppo di altre malattie (asma, polmonite, ostruzione bronchiale, allergie).

Perché non tossire durante la gravidanza?

Se una donna incinta non soffre di tosse per molto tempo, ciò può portare a gravi conseguenze. Durante la tosse, si verifica una tensione nella parete addominale e nell'utero, di conseguenza aumenta il tono degli organi interni. Il tono dell'utero nelle prime fasi della gravidanza minaccia l'aborto spontaneo, nei periodi successivi - la nascita prematura.

La tosse è di solito un sintomo di una malattia virale o infettiva, può anche apparire quando esposta a sostanze irritanti (tosse allergica). Una forte tosse debilitante richiede un trattamento immediato, che dovrebbe nominare uno specialista, tenendo conto della durata della gravidanza, delle condizioni della donna e delle cause della tosse.

Cosa fare se un bambino non ha la tosse?

Se un bambino non ha la tosse per molto tempo, la prima cosa da fare è identificare la causa di questa condizione. Se si soffre di tosse dopo una malattia (ARVI, influenza, bronchite, ecc.), In questo caso la tosse può essere associata a un periodo di recupero. I microrganismi nocivi indeboliscono il corpo, provocano infiammazione e irritazione delle mucose delle vie respiratorie e il corpo ha bisogno di tempo per liberare completamente i bronchi dal muco e ripristinare l'epitelio.

In questo caso, la tosse non è pericolosa, di solito il bambino tossisce di tanto in tanto, può esserci una leggera fuoriuscita di espettorato.

Vale la pena notare che ogni organismo è individuale, e il processo di recupero in ogni singolo caso procede a suo modo e può a volte trascinarlo per mesi.

Se la tosse dura per più di tre settimane, la quantità di espettorato aumenta, la tosse diventa più forte, è necessario mostrare il bambino al medico, poiché in questo caso potrebbe esserci un'infezione secondaria, lo sviluppo di complicanze o una forte reazione allergica.

Rimedi popolari per la tosse

Se una tosse non va via per un lungo periodo di tempo, è possibile utilizzare i rimedi tradizionali per aiutare a lenire le mucose irritate, migliorare il processo di rimozione dell'espettorato e accelerare il processo di guarigione:

  1. Infuso di semi di aneto - prendi 1 cucchiaino. semi di finocchio, schiacciato, versare 250 ml di acqua bollente, insistere 20-25 minuti. Tale infusione è raccomandata per bere al posto dell'acqua durante il giorno fino al completo recupero.
  2. Siero all'aglio - 2 cucchiai aglio, versare 250 ml di siero di latte vaccino e dare fuoco, subito dopo la bollitura, togliere dal fuoco e raffreddare. Questo brodo dovrebbe essere bevuto durante il giorno.
  3. Miele - ha azioni antinfiammatorie e antimicrobiche uniche, con una tosse prolungata, è possibile sciogliere in bocca 1 cl. tesoro più volte al giorno.
  4. Decotto medicinale: mescola in parti uguali liquirizia, radice di althea ed elecampane, prendi 1 cucchiaio. mescolare e versare 200 ml di acqua fredda, lasciare per due ore. Poi date fuoco, portate a ebollizione. Brodo fresco e filtrato da bere in tre dosi durante il giorno, un ciclo di trattamento per 10 giorni (si consiglia di preparare un nuovo lotto ogni giorno). Se la tosse continua, puoi ripetere il trattamento dopo una settimana.

Come già notato, la tosse è una reazione protettiva del corpo, che aiuta a liberare le vie respiratorie da piccole particelle di polvere, vari contaminanti, virus, ecc. Se la tosse non passa per molto tempo, è necessario determinare la causa del suo verificarsi. Vale la pena ricordare i fenomeni residui che si verificano durante il periodo di recupero del corpo e aiuta a liberare i bronchi dai resti di muco. La tosse può anche verificarsi a causa dell'aumentata sensibilità del recettore, nel qual caso la tosse si preoccupa dopo l'inalazione di aria fredda, polvere o l'azione degli allergeni.

Una tosse persistente, che diventa più forte con il tempo, è accompagnata da abbondante espettorato o altri sintomi (dolore al petto, febbre, naso che cola, debolezza, ecc.) Richiede un consiglio medico urgente, poiché questa condizione può essere associata a una malattia grave (asma, tubercolosi).

Cause e trattamento della tosse protratta negli adulti

Il trattamento della tosse prolungata negli adulti è un processo lungo. La tosse spesso accompagna i raffreddori, ma a volte rimane a lungo. Passano alcune settimane e lui è ancora con te. Medicinali, piante medicinali e fisioterapia vengono in soccorso.

Che cos'è un colpo di tosse

La tosse è una contrazione riflessa dei muscoli respiratori, causando una forte spinta dell'aria dai polmoni in risposta all'irritazione della mucosa della laringe, della pleura, della trachea e dei bronchi. Di conseguenza, le vie aeree vengono liberate da particelle estranee o muco accumulato. Una tosse che non produce secrezioni bronchiali (espettorato) è detta secca o improduttiva. Un particolare contrario è la tosse, accompagnata da escrezione dell'espettorato. Si chiama bagnato.

A seconda del momento in cui vi è una tosse, è divisa in:

  1. Acuta - dura meno di 2 settimane.
  2. Protratto - dura fino a 4 settimane.
  3. Tosse subacuta - protratta per 2 mesi.
  4. Tosse cronica - incessante per più di 2 mesi.

Cause di tosse persistente

  1. La causa più comune è la complicazione di malattie infettive e virali, quando l'agente patogeno si deposita e si moltiplica attivamente nei bronchi.
  2. Il trattamento tardivo o improprio del raffreddore e dell'influenza è accompagnato da tosse cronica. Ad esempio, se la malattia era originariamente di natura virale, è stata trattata con antibiotici. Di conseguenza, la malattia peggiorò e si svilupparono complicanze. Spesso gli adulti provano a soffrire di un raffreddore in piedi, giustificandosi con la congestione al lavoro e altre scuse, ritardando così il trattamento. Vanno da un dottore solo dopo che la febbre e il malessere li hanno fatti cadere. La malattia avviata "ha dato radici" nei bronchi e nei polmoni.
  3. Secrezione nasale postnasale dal naso alla laringe, che si sviluppa con allergie o malattie infettive croniche.
  4. La bronchite cronica, l'asma bronchiale e la malattia da reflusso gastroesofageo sono anche accompagnate da una lunga tosse.
  5. Come uno degli effetti collaterali di alcuni farmaci per insufficienza cardiaca e ipertensione, per esempio, Enalapril.
  6. La tosse cronica e prolungata appare abbastanza spesso nei fumatori con esperienza dopo aver sofferto di malattie del raffreddore o virali. La mucosa delle vie aeree del fumatore è diversa dalla condizione dei bronchi di una persona comune. I fumatori hanno ridotto l'immunità alle infezioni del tratto respiratorio.
  7. La tosse secca protratta può svilupparsi a causa di allergie. I recettori della mucosa dei bronchi e della laringe diventano incredibilmente sensibili agli stimoli: polvere, fumo di tabacco, polline delle piante e peli di animali domestici.

Vale la pena ricordare che una tosse che dura per diverse settimane o mesi, in assenza di altri sintomi, può segnalare la presenza di gravi malattie: la tubercolosi e il cancro ai polmoni. Inoltre, senza un adeguato trattamento, la tosse cronica negli adulti può trasformarsi in polmonite (polmonite), asma, pleurite o ascesso polmonare, che è in pericolo di vita. Può essere pericoloso auto-medicare, è meglio andare a fare una visita con un terapeuta esperto, un medico otorinolaringoiatra e un pneumologo.

Per effettuare una diagnosi accurata, lo specialista prescriverà un numero di test ed esami: esami del sangue, test dell'espettorato, fluorografia, test di funzionalità respiratoria (tussografia, pletismografia corporea, spirografia e spirometria).

Come curare la vecchia tosse

A seconda delle condizioni del paziente, dei sintomi clinici e dei risultati dell'esame, il medico raccomanderà l'uno o l'altro regime terapeutico. Cercano di convertire una tosse cronica non produttiva in una produttiva, cioè in quella in cui l'espettorato si allontana. Per fare questo, prescrivi farmaci espettoranti che contribuiscono allo scarico del muco bronchiale. Oltre a questi, si raccomandano farmaci che stimolano l'espettorazione: i farmaci di riflesso o di riassorbimento, così come quelli che diluiscono l'espettorato. Questi includono mucolitici, preparazioni di cisteina e farmaci proteolitici.

In accordo con la natura della vecchia tosse e la malattia che lo ha provocato, vengono prescritti farmaci antivirali, antibiotici e antistaminici.

Per la tosse secca e improduttiva di notte, si consiglia di utilizzare preparati contenenti codeina e Cinecod. Di notte, il petto e la schiena possono essere imbrattati con un unguento riscaldante.

Un trattamento molto efficace per la tosse è l'inalazione. Possono essere eseguiti utilizzando un inalatore a ultrasuoni o compressore. Vapori della droga e flusso d'aria nei bronchi. Ciò contribuisce al ripristino della mucosa, migliorando la circolazione sanguigna e migliorando la clearance dell'espettorato. I rimedi popolari indicano l'utilità dell'inalazione dei vapori provenienti da una padella calda, dove insisteva la raccolta delle erbe medicinali. Un esempio potrebbe essere origano con sambuco, lampone con fiori di tiglio e farfara, e lampone con salvia e farfara.

Le inalazioni con oli aromatici hanno effetto anestetico e antinfiammatorio. Prendi un recipiente largo e poco profondo e versa acqua in esso con una temperatura non superiore a 40 ° C. Versare nell'acqua 2-3 gocce di eucalipto, mentolo o olio di menta. Coprire la testa con un asciugamano e inalare i vapori per 5-7 minuti. Dopo mezz'ora, questa procedura può essere completata con un'inalazione caldo-umida.

Nel trattamento della tosse cronica è molto utile fare tale inalazione. L'effetto del calore accelera la diluizione e la rimozione del muco dal lume dei bronchi. Inoltre, ridotta secchezza delle mucose. Antibiotici, sulfonamidi, agenti ormonali o altri componenti raccomandati dal medico vengono aggiunti alla soluzione salina di farmacia riscaldata a 38-42 ° C. In alcuni casi, conduci l'inalazione con soluzione di soda calda o acqua minerale alcalina. La procedura dovrebbe durare non più di 10 minuti.

Rimedi popolari

I rimedi popolari per la tosse prolungata possono essere l'inalazione con infusi e decotti di piante medicinali. Per fare questo, in 0,5 litri di acqua bollente versare 2 cucchiai di erba secca (camomilla, foglie di eucalipto, viola profumata, salvia e altri) e coprire con un coperchio. Attendere che la soluzione si raffreddi leggermente, quindi respirare per 5-10 minuti.

Si raccomanda l'uso di rimedi popolari per la tosse per inalare l'infuso caldo di cipolle e aglio. Cipolle e aglio sbucciato, tagliato e versato a ¼ di volume in un bollitore di ceramica. L'acqua bollente versava circa un terzo del serbatoio. Inalare i vapori che emergono dal beccuccio del bollitore.

Le banche sono un altro modo per combattere la tosse. Si consiglia di trovare piccoli vasi speciali con un fondo arrotondato. Si noti che la procedura richiede un assistente.

Bevi un decotto di fiori di tiglio. Versare 3 cucchiai di infiorescenze secche con un bicchiere di acqua bollente e tenere a bagnomaria per 15 minuti. Filtrare l'infusione silenziosa e bere sotto forma di calore 3 volte al giorno.

L'infusione di timo ha proprietà espettoranti. 2 cucchiai di erbe versare un bicchiere di acqua bollente e scaldare a bagnomaria per 20 minuti. Filtrare e bere tre volte al giorno per una terza tazza.

Per attenuare la rimozione della tosse e della flemma, puoi creare un decotto di erba tricolore violetta. Per fare questo, versare un cucchiaio di erbe tritate in un bicchiere di acqua bollente. Tenere a bagnomaria per mezz'ora, la soluzione viene filtrata e consumata in mezza tazza 3 volte al giorno.

Nel trattamento della tosse acuta e prolungata come espettorante e agente antinfiammatorio, viene preparata un'infusione di fiori e foglie di una farfara. Su un bicchiere di acqua bollente aggiungi un cucchiaio di erbe essiccate, insisti per un'ora. Fai un infuso di un quarto di tazza 4 volte al giorno.

Insieme a questa azione espettorante, la piantaggine è famosa per preparare un'infusione. Su un bicchiere di acqua bollente c'è 1 cucchiaino di foglie tritate di piantaggine. Dopo 30 minuti, la soluzione deve essere drenata e ubriaca 1 cucchiaio tre volte al giorno. Per aumentare l'immunità e accelerare il recupero, il medico può raccomandare tintura alcolica di ginseng, echinacea, rhodiola rosea o eleuterococco.

È possibile trattare la tosse cronica con rimedi popolari, ma solo come supplemento alla terapia medica prescritta dal medico.

È importante non solo fermare la tosse, ma anche distruggere i batteri che si moltiplicano sulla membrana mucosa dei bronchi, rimuovere l'intero espettorato e migliorare l'immunità.